22 novembre/ Gin Angri si racconta a San Fermo

La seconda serata di Fermo immagine, venerdì 22 novembre alle ore 21.00 presso l’auditorium comunale a San Fermo della Battaglia (CO), in via Lancini, è dedicata alle immagini del fotografo Gin Angri.

Nell’incontro, dal titolo Una vita da reporter, raccolta di storie e immagini, Gin ripercorrerà gli avvenimenti che hanno caratterizzato la sua lunga esperienza di fotoreporter vissuta dietro la macchina fotografica.

Gin Angri  – come ha scritto il critico Roberto Mutti – «appartiene a quella categoria di fotografi che non possono essere incasellati in una categoria troppo rigida, ma che in quella del fotoreportage ci stanno comodi perché in quell’ambito si può spaziare, indagare a fondo la realtà, soffermarsi sulle persone, raccontare storie, conoscere il mondo e perfino far “parlare” gli oggetti. È quanto il fotografo comasco ha fatto nella sua carriera tenendo sempre dritto il timone dell’interesse sociale: dai suoi reportage in giro per il mondo al lungo soggiorno in Mozambico, dove ha diretto una scuola di fotografia, fino alle minuziose e coraggiose indagini sul mondo della sofferenza psichica. Quella del presente e quella del passato perché mostrare attraverso i documenti quante sofferenze sono state inflitte a tante creature nella istituzioni totali chiamate manicomi è una lezione di storia e consapevolezza da tramandare. È proprio la delicatezza e la capacità di raccontare storie con linearità la cifra che caratterizza lo stile di questo bravo fotografo».

L’iniziativa è patrocinata dal comune di San Fermo della Battaglia- Commissione Attività Culturali. Con Fermo Immagine si vuole realizzare un luogo di incontro per creare uno spazio di comunicazione visiva e verbale tra il pubblico e il fotografo che racconta se stesso ed il mondo attraverso l’arte immortale della fotografia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: