10 luglio/ Si firma

«Diritti sociali e diritti ambientali. A Cantù, in via Manzoni, angolo via  Galimberti (zona mercato) – sabato  10 luglio dalle 9.30 alle 12.30 si raccolgono le firme per la Legge di iniziativa popolare per un’imposta sui grandi patrimoni e per il Referendum sull’eutanasia legale.

L’Italia ha un problema di disuguaglianze, uno dei problemi più rilevanti della nostra epoca. L’1% più abbiente possiede il 25% della ricchezza complessiva nazionale, mentre il 60% più povero si deve accontentare del 15%. La ricchezza detenuta dal 5% più facoltoso dei cittadini (titolare del 43,7% della ricchezza nazionale netta) è pari a quasi tutta la ricchezza detenuta dal 90% più povero.

Dall’altra parte “delle statistiche” abbiamo i lavoratori, le lavoratrici che devono preoccuparsi di come pagare le cure, gli asili nido o le spese universitarie dei figli. Giovani uomini e delle giovani donne sono spesso disoccupati o, quando riescono a trovare un lavoro, sottopagati. Un’ingiustizia insopportabile.

E la pandemia ha ulteriormente aggravato la forbice, anche nella nostra ricca provincia.

Pensiamo sia giunto il momento che chi ha accumulato cominci a restituire, per rendere più degna la vita di chi è in condizioni di vulnerabilità. È il momento di affermare l’urgenza di una maggiore giustizia sociale.

Per questo noi di Sinistra Italiana abbiamo proposto la Next Generation Tax , una proposta di Legge di iniziativa popolare che faccia finalmente pagare di più a pochi facoltosi e riduca il carico impositivo a tanti cittadini e cittadine. L’istituzione di una tassa sui grandi patrimoni, un’imposta ordinaria unica e progressiva (a partire da una base imponibile netta di 500.000 euro) permetterebbe di ridurre le tasse al ceto medio e di incassare oltre 10 miliardi di euro aggiuntivi rispetto alla situazione attuale, con cui fare il più grande investimento pubblico sulle giovani generazioni che il nostro Paese abbia mai visto: asili nido, formazione gratuita dalla culla all’università, libri di testo gratuiti, trasporto pubblico locale gratuito.

E, siccome siamo convinte e convinti che i diritti sociali debbano marciare insieme ai diritti civili, raccoglieremo le firme anche per il referendum sull’eutanasia legale, promosso dall’Associazione Luca Coscioni, da molte altre associazioni e da movimenti e partiti tra cui Sinistra Italiana. Ammalarsi fa parte della vita. Come guarire, morire, nascere, invecchiare, amare. Le buone leggi servono alla vita: per impedire che siano altri a decidere per noi. Vi aspettiamo a Cantù il 10 luglio dalle 9.30 alle 12.30, via Manzoni, angolo via Galimberti (zona mercato). [Sinistra Italiana Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: