L’inps contro i portatori di disabilità

Con una interpretazione vessatoria, ingiusta e contraria alla Costituzione di una sentenza della Corte di Cassazione l’Inps ha deciso una revoca oscena del modesto sostegno che veniva erogato ai portatori di disabilità. Essi potranno continuare a percepire il sussidio fino a oggi previsto solo se non svolgeranno altre attività anche se esse determinano un reddito modestissimo. Lapidario il commento di Vittorio Agnoletto che nella trasmissione 37 e 2 di Radio Popolare (disponibile sul http://www.radiopopolare.it) del 22 ottobre ha approfondito la questione: «L’inps con questo provvedimento vuole costringere a casa e all’inattvità i portatori di disabilità impedendo loro attività lavorative che seppur minime sono importanti e aprono a un inserimento sociale vitale». Una vergogna.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: