arte

19 ottobre – 31 marzo/ Manlio Rho: il senso del colore

unnamed.jpg

 

Da venerdì 19 ottobre a domenica 31 marzo 2019, il Museo della Seta di Como )via Castelnuovo 9) ospiterà la mostra Manlio Rho: il senso del colore. Tra tessile e arte, inaugurata alle 18 di giovedì 18 ottobre. (altro…)

14 ottobre/ Audizioni coro 200.com al Teatro Sociale. Quest’anno “La Traviata”

 

OTELLO PROVA GENERALE 26_6_18 phCarlo Pozzoni (51).jpg

Dopo le scorse edizioni di Carmina BuranaCavalleria rusticanaPagliacciL’elisir d’amoreNabucco e Otelloprosegue il progetto di e per la città, promosso dal Teatro Sociale di Como AsLiCo, in collaborazione con la Società dei palchettisti. (altro…)

22 ottobre- 29 gennaio/ “Genealogie femminili”. Laboratorio di scrittura creativa

42253323_1037512149763301_6839041090171961344_n.jpg

Il laboratorio di scrittura creativa “Genealogie femminili”, che si terrà al Chiostrino Artificio (piazzolo Terragni 4, chiostrino di Sant’Eufemia) alle 20 di ogni lunedì dal 22 ottobre al 29 gennaio, è rivolto alle donne di qualsiasi età affinché, attraverso la scrittura, raccontino, tentando di decifrarla, la propria esperienza.

(altro…)

5 ottobre/ Varese/ inaugurazione mostra sul femminicidio

LocandinaMostraViolenzaSulleDonne.jpg Il libero movimento artistico “Seguendo il filo di Arianna con Teseo o Minotauro” ha donato all’Università degli Studi dell’Insubria 140 opere artistiche sul tema della lotta alla violenza sulle donne. L’esposizione permanente ha “trovato casa” al Padiglione Morselli, nel Campus universitario di Varese.

(altro…)

9 – 10 ottobre/ evento speciale/ “Imagine” allo Spazio Gloria

41706128_1865960843490104_6180870547862192128_o.jpg

Solo martedì 9 e mercoledì 10 ottobre allo Spazio Gloria del Circolo Arci Xanadù sarà proiettato Imagine, film realizzato da John Lennon (che il 9 ottobre di quest’anno avrebbe compiuto 78 anni) e Yoko Ono; per la prima volta al cinema, con 15 minuti di contenuti inediti in esclusiva per il grande schermo. (altro…)

2 e 3 ottobre/ anteprima/ “L’amica geniale” allo Spazio Gloria

41818724_1865955343490654_6093115312213852160_o (1).jpg

In anteprima esclusiva allo Spazio Gloria del Circolo Arci Xanadù di Como, alle 21 di martedì 2 e mercoledì 3 ottobre saranno proiettati i primi due episodi de L’amica geniale, la serie di Saverio Costanzo ispirata all’omonima quadrilogia di Elena Ferrante, edita da e/o. Prevendite disponibili sul sito web dello Spazio Gloria. [AF, ecoinformazioni]

Miniartextil 2018: l’umanità necessaria

Giunta alla sua XXVIII edizione Miniartextil non smette di affascinare e di incuriosire. Merito delle artiste e degli artisti coinvolti, sempre diversi e sempre creativi, ma merito anche dell’organizzazione che, anno dopo anno, non ha mai smesso di lavorare su un’idea di creatività che travalica persino le premesse fondative della manifestazione (il riferimento all’“arte tessile” è oggi ormai assimilato, e non più esibito come nei primi anni).

Certo, appena entrati nell’ex chiesa di San Francesco, ad attirare l’attenzione è la grande installazione di Soo Sunny Park, artista e docente coreana-americana. Collocata nell’abside, immersa nella semioscurità cui restituisce riflessi cangianti, appare come una sorta di nuvola postmoderna, a metà strada tra sacro e profano, tra discoteca e altare.

Ma basta voltare l’occhio per accorgersi di decine e decine di altri approcci al tema di quest’anno: Humans. Cioè, tanto per semplificare, la totalità dell’orizzonte del mondo. La declinazione di questo tema varia dalle fotografie di valore sociopolitico di Gin Angri (due vedute di piazza del Duomo a Milano: una manifestazione antirazzista e un karaoke di Fiorello), alle trasparenze metalinguistiche di Pia Männikkö, dalle stele multietniche di Maimouna Guerresi, ai volti stratificati di Manuel Oliveira, solo per fare qualche esempio.

E poi ci sono i minitessili, da cui tutto ciò ha avuto origine, ormai molti anni fa.

Una selezione di un’espressività talmente diffusa che si potrebbe quasi definire “popolare”, con tutte le ingenuità e gli estetismi del caso, ma soprattutto con estreme eleganze e attenzioni al linguaggio. È qui, in molte delle opere in miniatura, che si trovano i sintomi più evidenti della contemporaneità, e non è difficile leggere in questi lavori l’eco della protesta e del dissenso contro il razzismo incipiente, contro l’incapacità – o peggio il disinteresse – a riconoscere l’umanità in chi è anche solo un po’ diverso da noi, contro l’indifferenza verso quegli esseri umani costretti a dormire la notte sotto il portico dell’ex chiesa che ospita l’esposizione. Alcune di queste opere, nella loro fragilità, sarebbero degne di fare da testimonial all’affermazione dei valori Humans. Tutte, comunque, sono degne di essere guardate e valutate con attenzione.

Ancora una volta, quindi, Como può apprezzare l’intelligenza e il lavoro di chi anima questa rassegna, ormai “storica”, a cui forse la città non riconosce ancora l’attenzione che merita.

[Fabio Cani, ecoinformazioni]

Humans

Miniartextil Como 2018

Ex chiesa di San Francesco – Spazio culturale Antonio Ratti, Como

30 settembre – 18 novembre 2018

orari: martedì-domenica 11-19, lunedì chiuso

ingresso: 7 euro, ridotto 5 euro

21 settembre/ Cantù/ Songs of Leonard Cohen

40898963_2244337875641246_8999463425935409152_o.jpg

Il 21 settembre del 1934, a Montréal, in Canada, nasceva uno dei più grandi artisti della nostra epoca: Leonard Cohen. Poeta, romanziere, viaggiatore e rubacuori, oltre che acclamato musicista e persona di forte, tormentata spiritualità, Cohen ha condensato la sua intensissima vita in un’altrettanto densa produzione artistica, interrotta soltanto poco prima della scomparsa nel novembre del 2016, all’età di 82 anni. (altro…)

Dal 23 settembre/ “Trame”: percorsi letterari al Museo della seta

 

MUSEO SETA_PERCORSI LETTERARI_INVITO (1).jpg

Il Museo della seta di Como organizza, a partire da domenica 23 settembre, una innovativa visita guidata sul filo della letteratura contemporanea: Trame. Percorsi letterari al Museo della seta di Como è un innovativo modo di raccontare le sale espositive partendo da spunti letterari tanto famosi quanto insoliti, dove le trame dei fili di seta si fondono con tracce letterarie evocative, con suoni  da brani di repertorio sinfonico sino a straordinarie immagini da filmati dell’Istituto Luce. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: