Ats Insubria

La stampa libera e indipendente è essenziale per la democrazia

«Le organizzazioni firmatarie del presente comunicato hanno dato e continuano a dare nel difficilissimo periodo della pandemia il massimo aiuto alle istituzioni mettendo a disposizione della collettività idee, risorse, volontariato. In questo difficile periodo ci siamo resi conto della disorganizzazione complessiva del sistema sanitario lombardo, messo in difficoltà da leggi regionali che negli anni ne hanno ridotto efficacia e efficienza e questo ci ha spronato a un’ancora più grande impegno.

Anche la stampa – fortunatamente libera nel nostro paese – ha dato il suo contributo indagando, approfondendo, ospitando fatti ed opinioni, dando voce alle persone singole e associate che rilevavano criticità, ma anche consentendo il diritto di replica ai responsabili del servizio sanitario pubblico.

Abbiamo appreso con incredulità che Ats Insubria ha identificato nel lavoro di giornalisti del principale quotidiano comasco un problema da risolvere per via legale distraendo per questo anche risorse economiche pubbliche dalla sanità che mai come in questo momento ha bisogno che ogni sforzo sia profuso per la salute e la vita della nostra comunità non per animare sterili polemiche.

Ci auguriamo che Ats Insubria annulli un’azione che ci appare censoria e ingiustificabile e ristabilisca il giusto rispetto che le istituzioni, tutte anche quelle sanitarie, devono avere per il controllo sociale  che si attua anche grazie ai media e alla loro libertà.

Esprimiamo intanto la più completa solidarietà con i giornalisti attaccati sicuri che l’improvvida azione che stanno subendo non limiti il diritto di cronaca che per la democrazia è vitale». [Acli, Arci, Auser, Asylum, Cgil,  Cisl,  Uil, Csv Como, Medici con l’Africa Como] Si raccolgono altre adesioni individuali e collettive all’indirizzo solidarietagiornalisti@gmail.com

Ats/ Vaccinazioni promesse

Covid: fase di stabilità sull’andamento del virus nelle provincie di Como e Varese.
L’obiettivo è quello di terminare le somministrazioni del vaccino per gli over 80 entro la metà di aprile, poi, entrare nel vivo per quanto riguarda l’attesa “fase 2”, quella massiva.

(altro…)

8 aprile/ Amianto: che fare?

ll Circolo Legambiente di Como Angelo Vassallo  invita sabato 8 aprile dalle 9,30 alle 12,30 nella Sala Stemmi di Palazzo Cernezzi all’incontro Amianto: che fare?, organizzato, con il patrocinio del Comune di Como,  per approfondire il tema  sotto il profilo tecnico, sanitario e giuridico.

(altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: