Contro la violenza sulle donne

25 novembre/ Run in red. Cgil in marcia contro la violenza sulle donne

23319225_1375165422609683_7923961067325686598_n

 

Anche quest’anno, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne – sabato 25 novembre -, Cgil organizza a Como Run in red – #iodecidodivincerla, corsa-camminata che comincerà alle 15 in piazza Verdi, davanti al Teatro sociale (dove seguirà immediatamente la marcia per i nuovi desaparecidos organizzata dalla rete Como senza frontiere) per arrivare fino all’imbarco di Tavernola e fare ritorno al punto di partenza.

Tutte e tutti invitati a partecipare, come sempre, perché la violenza di genere è una questione che interessa donne e uomini, di ogni età e vissuto personale. Ogni giorno, perché essa si verifica quotidianamente, nella dimensione pubblica/formale e in quella privata. Insieme, perché un fenomeno di tale portata può essere radicato solo con un paziente, inarrestabile percorso di riflessione e di azione collettiva.

[AF, ecoinformazioni]

22 novembre/ Ni una menos! allo Spazio Gloria

ni-una-menos-manifdefLe donne de La Comune invitano martedì 22 novembre alle 21 allo Spazio Gloria via Varesina 72 Como all’incontro La libertà delle donne è la libertà di tutti – lotta e solidarietà contro la violenza sulle donne. L’iniziativa è proposta in vista della manifestazione del 26 novembre a Roma. Info www.lacomuneonline.it

Empatia, relazioni e identità/ Flash mob contro la violenza sulle donne

flash mob 23 nov2013In piazza Duomo a Como, sabato 23 novembre dalle 15,45 c’è stato un flash mob creato per Telefono donna da Daniela Monti e Elena Vinci (video). All’iniziativa, una delle attività che si svolgono in città nell’ambito della Giornata internazionale del 25 novembre contro la violenza sulle donne,  ha partecipato un nutrito gruppo di esponenti dei movimenti contro il femminicidio a cui si sono aggiunte passanti che sono state coinvolte dalla “rete delle relazioni”, simbolizzate con lunghissimi fili multicolori che hanno occupato parte della piazza, e dalle performance su “empatia” e “identità”, mentre veniva dipinto con vernice rossa un grande striscione ai cui piedi erano disposte tante scarpe rosse  simbolo dei femminicidi. Già on line sul canale di ecoinformazioni tutti i video  dell’iniziativa. [Foto Daniela Matassa]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: