Geopolis

Expo 2015 all’incrocio tra Como e il mondo

geopolis 2014XV edizione di Geopolis. Linee d’orizzonte della storia contemporanea ogni giovedì di marzo 2014 alle 15.30 nella Sala convegni di Unindustria Como in via Raimondi 1, a cura di Claudio Fontana, organizzata da Dipartimento di storia e filosofia – Liceo scientifico e linguistico “Paolo Giovio” di Como e Gruppo giovani industriali – Unindustria Como, con la collaborazione dell’Ust di Como e il patrocinio del Comune di Como. Agli studenti verrà rilasciato l’attestato di frequenza per la valutazione dei crediti da parte dei consigli di classe.

 

Programma

6 MARZO

Il Padiglione Zero: racconto e metafora di Expo Milano 2015 Nutrire il Pianeta. Energia per la vita, Davide Rampello / Docente presso la IULM di Milano, dal 2003 al 2011 Presidente della Fondazione Triennale di Milano, regista, curatore di mostre e di manifestazioni culturali, curatore del Palinsesto eventi e del Padiglione Zero di EXPO 2015.

13 MARZO

Expo/Fuori Expo: un’occasione per sviluppare il sistema città, Giovanni Lanzone / Docente Domus Academy, presidente dell’Associazione Renaissance link, partner di Orizon.

20 MARZO

Ecosistema E015: una opportunità per il territorio Comasco, Alfonso Fuggetta / Docente Ingegneria del Software presso il Politecnico di Milano e presso l’Institute for Software Research (ISR) della University of California, Irvine (UCI-USA), amministratore delegato e direttore scientifico del Cefriel.

27 MARZO

Como si prepara all’EXPO: iniziative, progetti, gioco di squadra (per un marketing territoriale), Mario Lucini / Sindaco di Como – Luigi Cavadini / Assessore alla cultura di Como, Marco Ballabio / staff Sistema Como 2015 – Attilio Briccola / delegato Giunta Camera di Commercio Como per EXPO 2015 e responsabile di Sistema Como 2015.

Giovani per EXPO: Studenti della 5ªC del Liceo Giovio “Oltre l’EXPO”, Francesco Passalacqua / Assoc. L.A.L.T.R.O. “Imprenditoria Culturale e Giovanile: una sfida impossibile?”, Campagna “Con la cultura non si mangia. Bugia” a cura dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli.

Geopolis/ Da una sponda all’altra del Mediterraneo

Nell’ambito di Geopolis 2012, Gelsomini, sangue e petrolio. Le lotte per l’emancipazione nei paesi arabi a Sud del Mediterraneo, il 15 marzo a Como, nella sala convegni di Confindustria di via Raimondi, un incontro con Luigi Ruggerone, docente di economia dei mercati emergenti all’Università cattolica di Milano e di macrorisks alla Bicocca, con don Giusto della Valle, parroco di Rebbio, con Beatrix e Rufi, due dei profughi giunti a Como nella primavera 2011, in fuga dalla guerra in Libia. L’iniziativa organizzata dal Liceo statale Paolo Giovio di Como e dal Gruppo Giovani industriali di Como, si avvia alla conclusione che sarà giovedì 22 marzo alle 15.30 a Como, allo Spazio Gloria dell’Arci Xanadù dove sarà anticipata la proiezione del docu-film Mare chiuso la cui prima nazionale è prevista per la stessa sera a Milano. Dopo il film si potrà parlare con il regista, Stefano Liberti, giornalista del quotidiano il manifesto(altro…)

Il Mediterraneo degli altri. Le rivolte arabe fra sviluppo e democrazia

Giovedì 15 marzo alle 15,30, nella sala convegni di Confindustria in via Raimondi 1 a Como, per il ciclo di conferenze Geopolis 2012, Linee d’orizzonte della storia contemporanea, giunto alla sua XIII edizione, e intitolato Gelsomini, sangue e petrolio, Le lotte per l’emancipazione nei paesi arabi a Sud del Mediterraneo, si terrà la lezione Il Mediterraneo degli altri. Le rivolte arabe fra sviluppo e democrazia di Luigi Ruggerone, docente di economia dei mercati emergenti presso l’Università cattolica di Milano e di Macrorisks presso la Bicocca di Milano. Don Giusto della Valle, parroco di Rebbio parlerà poi dell’accoglienza dei profughi a Como e ci sarà modo di ascoltare la loro testimonianza diretta. Il ciclo è organizzato dal Liceo scientifico statale Paolo Giovio di Como e dal Gruppo giovani industriali di Como.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: