Martina Gammella

9 settembre/ Onderosa/ Il ciclo mestruale non è un lusso

«In Italia si stima che ogni mese 21 milioni di donne acquistino prodotti sanitari, per un totale di circa 2.6 miliardi di prodotti venduti. Il prezzo medio di una confezione di assorbenti è di circa 4 euro per una spesa annuale di circa 126 euro di cui 22,88 euro come Imposta sul Valore Aggiunto (Iva). I prodotti sanitari per il ciclo mestruale, nonostante costituiscano un bene primario, sono sottoposti all’Iva al 22%, cioè l’aliquota massima contemplata dal sistema fiscale italiano, equiparandoli dunque a beni di lusso. Quindi, per fare un esempio, comprare una bottiglia di superalcolico è equiparabile a comprare un assorbente. Naturalmente è un controsenso, poiché avere il ciclo non è una scelta. Per questo l’associazione Onderosa si è mobilitata, dando il via ad una staffetta che attraversa tutta Italia per sensibilizzare istituzioni e cittadinanza sul tema; questa farà tappa a Como, al palazzo della provincia, giovedì 9 settembre alle ore 18.

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: