Raffaele Faggiano

Non solo ladri

Il miserabile naufragio della Lega non deve illuderci. Il suo elettorato è infatti da una parte immobilizzato nel cerchio magico della mistica pseudopadana (i militanti, soprattutto), dall’altra incarna una componente antimoderna e ultra-tradizionalista fisiologica nelle società europee. Nel caso italiano, però, questa componente non produce politica in senso proprio, è invece tristemente e mediocremente ripiegata sui propri interessi materiali e chiusa nelle proprie paure. Un mondo al quale il tema della legalità repubblicana appare privo di significato. Tutti ricordiamo che l’illegalità – sotto l’aspetto della rivolta fiscale, dell’evasione fiscale, del disprezzo della forma e della sostanza della Costituzione repubblicana, della xenofobia, del razzismo – è alla base della fondazione stessa del partito di Bossi. Come tanti cittadini onesti abbiano potuto, in tutti questi anni, rifiutarsi di vedere il marcio che si celava dietro quella mistica del capo, quel compiacimento dell’ignoranza, quell’elogio sguaiato dell’egoismo sociale, quella violenza verbale, resta un mistero. (altro…)

ecoinformazioni 415/ Elezioni

Sfoglia on line il numero 415 del mensile ecoinformazioni. Il Tema di questo numero è  dedicato alle “Elezioni”.  Si tratta di un numero di 64 pagine, 27 delle quali sono dedicate alle amministrative a Como con il  programma integrale di Mario Lucini, le  “Voci dei cittadini” con le proposte dell’Arci e del Manifesto per Como, alla Campagna elettorale con gli interventi di Fabio Cani, Raffaele Faggiano e Paolo Sinigaglia. [Si consiglia, dopo aver cliccato sul questo link “leggi“, di scegliere la visualizzazione a schermo intero evitando così la pubblicità di Calameo]. Per abbonarsi, associarsi a ecoinformazioni  e ricevere la rivista stampata per posta cliccare qui.

Altra Como il 15 ottobre: “Siate pacifici e alzate le mani al cielo”

Raffaele Faggiano risponde con un comunicato di Altra Como alle accuse mossegli dal Corriere di Como e da altri organi di stampa in riferimento ad una mail nella mailing list di Altra Como. Faggiano smentisce chi lo indica come detrattore delle Forze dell’ordine e dichiara che «ci si fiderà sempre delle forze dell’ordine, non esiste altra struttura riconosciuta dallo Stato per difendere il cittadino e la quiete pubblica», accusa gli organi di stampa che hanno dato grande rilievo alla questione di aver così strumentalizzato una paura che realmente esiste. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: