Nuova dirigenza per la Castellini

Un nuovo consiglio di amministrazione alla testa della Fondazione comasca, c’è già chi ne chiede le dimissioni

Venerdì 8 aprile ha iniziato a lavorare il nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Castellini.

I soci fondatori, Comune e Provincia di Como, rappresentati dal sindaco di Como Stefano Bruni e dall’assessore provinciale alla Formazione professionale Alessandro Fermi, hanno espresso una nuova dirigenza per l’ente formativo comasco.

Presidente, nominato dal Comune, è il consigliere comunale del Pdl Nicola Belcastro, vicepresidente Gianfranca Crippa (nominata dalla Provincia e già consigliere), consiglieri Guido Martinelli (anche consigliere comunale leghista nominato dal Comune), Fabio Ferretti e Valerio Palamini (nominati dalla Provincia).

Una nuova amministrazione che ha ricevuto in dote un bilancio, per il 2010, con utile di 27mila euro, con il sindaco di Como che ha dato «la piena disponibilità dell’amministrazione comunale ad essere collaborativa per la crescita della formazione quotidianamente svolta dalla Fondazione Castellini».

Tutto bene? Pare di no, il consigliere del Partito democratico a Palazzo Cernezzi Marcello Iantorno chiede già a gran voce le dimissioni: «Belcastro e Martinelli sono anche consiglieri comunali e ciò determina anche la illegittimità delle due nomine per incompatibilità assoluta».

«Chi controlla non può essere il controllato – prosegue l’avvocato comasco – Non sono state osservate né la legge sugli enti locali e neppure la delibera di indirizzo del 2001 n. 29. Bruni smentisce pure la segreteria generale che con Fabiano e Emoroso hanno ritenuto la non nominabilità di consiglieri comunali alla carica».

Non solo per Iantorno «Belcastro e Martinelli decadono dalle funzioni di consiglieri comunali perché le due cariche non sono compatibili» e perciò ha presentato una interrogazione in Consiglio comunale di Como.

 

1 thought on “Nuova dirigenza per la Castellini

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: