Polemiche contro l’Amministrazione per il ghiaccio sulle strade mentre la neve continua a cadere. Si difende l’assessore alla Viabilità Stefano Molinari, che preannuncia per i prossimi giorni «la pulizia delle sole strade percorse dai mezzi pubblici»

 «Uomini e mezzi erano al lavoro già dal mattino di ieri [martedì 31 gennaio] e gli interventi sono proseguiti per tutta la giornata. Ma con il calo delle temperature è ovvio che il sale sparso anche soltanto un’ora prima (non il giorno prima) non fosse più sufficiente. Perché quello che il sale scioglieva, le basse temperature hanno poi fatto rigelare».

A sua difesa l’assessore chiama l’eccezionalità del freddo che attanaglia l’Europa in questi giorni, e che dovrebbe peggiorare per il fine settimana. Infatti la Regione preannuncia che «L’ondata di freddo intenso coinvolgerà l’intera Lombardia, con temperature che potranno scendere anche sotto i -20 gradi nelle aree di montagna e fino a -10 in pianura, con nevicate diffuse» e per questo è allertata 24 ore su 24 la Protezione Civile la cui Sala Operativa «è a disposizione degli Enti locali, per diffondere aggiornamenti in tempo reale sulla situazione meteo e sulle eventuali problematiche che emergeranno sul territorio» ha precisato Romano La Russa, assessore regionale alla Protezione civile.

Per quanto riguarda il capoluogo lariano, prosegue invece, Molinari «Il mio invito ad utilizzare l’auto solo in caso di bisogno era un modo gentile per invitare gli automobilisti meno esperti ad evitare di mettersi in viaggio. Nella serata di ieri 6 automobilisti e 3 mezzi pubblici sono stati multati dalla Polizia Locale. Viaggiavano, sulla Canturina, la Varesina e l’Oltrecolle senza gomme da neve e senza catene».

Ma il problema nei prossimi giorni non farà altro che peggiorare.

Martedì e mercoledì il Comune ha pulito anche le strade secondarie, quelle non previste dal Piano neve, per una spesa di 60mila euro contro un preventivo di 20mila euro.

Ovvero, spiega l’assessore alla viabilità comasco: «Per la salatura di tutte le strade, con le attuali temperature, il Comune al giorno spende 60mila euro, mentre per la salatura delle sole strade principali ne spendiamo 20mila. La ragioneria, però, ci ha già bloccato perché non ci sono altri soldi e quindi dovremo continuare con il Piano neve approvato e la pulizia delle sole strade percorse dai mezzi pubblici».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: