neve

Landriscina e la bufala ghiacciata

C’è un comunicato del sindaco! Finalmente, il governo della città prende coraggio e si assume la sua responsabilità per essere al servizio della popolazione comasca. Che bello, lo ha fatto davvero. Ci ha messo la firma e la faccia, ha deciso. Forse ha inciso sulla sua scelta, per certi versi impopolare, l’esperienza del 118. Forse è stata determinante la volontà di riscattare se stesso, umiliato dalla necessità di assecondare irresponsabili politicanti sempre dalla parte opposta delle persone.

(altro…)

Situazione neve sulle strade

neveFanno sapere dall’amministrazione provinciale che le strade provinciali sono tutte pulite e percorribili e che non si sono registrati particolari problemi. Attualmente sono al lavoro 120 mezzi tra spalaneve, spargisale e spalaneve+spargisale. Sui 600 km di strade di competenza provinciale sono stati sparsi 100 tonnellate di sale

 

 

 

Pneumatici invernali e catene a bordo dal 15 novembre

L’ordinanza trasmessa dall’amministrazione provinciale comunica l’obbligo, dal 15 novembre 2012 al 31 marzo 2013, di circolare su tutte le strade provinciali della provincia di Como con speciali pneumatici invernali idonei alla marcia su neve e ghiaccio. In alternativa è permesso utilizzare mezzi antisdrucciolevoli omologati, installati in presenza di precipitazioni nevose

Il Comune di Como aggrava i disagi della neve

Con un’ordinanza il sindaco di Como ha deciso il 3 febbraio la chiusura delle scuole per sabato 4 febbraio a causa della neve. La decisione presa tardivamente è stata comunicata in alcuni istituti della città alle 12,30 e non si comprende cosa abbia spinto il Comune a comunicare la chiusura  a lezioni praticamente finite impedendo agli insegnanti e ai dirigenti di informare adeguatamente gli allievi e i genitori. Non solo, creerà ulteriori problemi la decisione del sindaco, tanto originale quanto inutile, di chiudere le scuole lunedì 6 per gli studenti (sospensione dell’attività didattica) ma tenerle tuttavia aperte. Una decisione che costringerà il personale ad accogliere comunque quegli studenti che arriveranno e che costringerà i dipendenti ad una presenza che senza studenti appare singolare e vessatoria e mette in evidenza l’idea dell’amministrazione di centrodestra che considera la scuola un “parcheggio”.

Disagi a Como per il gelo

Polemiche contro l’Amministrazione per il ghiaccio sulle strade mentre la neve continua a cadere. Si difende l’assessore alla Viabilità Stefano Molinari, che preannuncia per i prossimi giorni «la pulizia delle sole strade percorse dai mezzi pubblici» (altro…)

In caso di neve obbligo di circolazione a 30 km/ora

Un’Ordinanza del Comune di Como impone, «in caso di precipitazioni a carattere nevoso o di formazione di ghiaccio sulla carreggiata», che «tutti i veicoli a due-quattro o più ruote, dovranno circolare ad una velocità massima di 30km/ora» (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: