Monnezza alla Feltrinelli venerdì 7 alle 18

monnezzaLa monnezza è di tutti e di ciascuno, e la monnezza è una misura della nostra civiltà della dipendenza dai consumi. Ma esiste anche un negazionismo dei rifiuti. Una distorsione ideologica basata sull’dea che ogni cosa si può bruciare e che a maggiori quantità di rifiuti debba corrispondere la costruzione di più discariche e più inceneritori. L’incapacità dl cogliere la relazione tra acquisto e smaltimento, tra consumismo e devastazione ambientale è anche l’altra faccia di un’altra più pericolosa deviazione che non coglie l’essenzialità delle relazioni nella specie umana, non vede il legame tra povertà e ricchezza e pensa che anche una parte degli umani siano “rifiuti”, da trattare, contenere e avviare, se possibile, allo smaltimento o alla quale applicare le ricette insopportabili del capitalismo compassionevole. Presto on line su ecoinformazioni.

Anche per questo ci sembra particolarmente opportuna la scelta de La Feltrinelli di Como che per dialogare con Antonio Castagna, autore di Tutto è monnezza. La mia dipendenza dai rifiuti [Liberaria, 2013, 142 pagg, 10 euro], ha invitato Bruno Magatti, assessore contemporaneamente all’Ambiente e alle Politiche sociali del Comune di Como. L’incontro si svolgerà nella libreria in via C. Cantù 17 a Como venerdì 7 febbraio alle 18 e ci sarà anche ecoinformazioni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: