14 settembre/ Tenda del silenzio

liberi insiemeDomenica 14 settembre dalle 8 alle 23 in largo XX settembre a Cantù organizzata dall’associazione Liberi insieme. Per informazioni e-mail liberiinsieme0@gmail.com, Internet liberiinsieme.wordpress.com.

 

«L’Associazione Liberi Insieme, si è costituita a Cantù nei mesi scorsi per promuovere una cultura di fratellanza e giustizia, oltre che per favorire il riconoscimento del diritto all’effettivo esercizio delle libertà dell’individuo – spiega un comunicato stampa –. Al nostro interno (e per noi è motivo di ricchezza) sono rappresentate culture laiche e religiose diverse. Troppe volte nella storia, anche recente, si è assistito e si assiste a prevaricazioni violente per l’imposizione delle volontà di una parte su di un’altra. Questo brodo di coltura, basato su una pervicace ignoranza di tutto ciò che viene ritenuto altro da sé ha determinato e determina spesso atti di stampo razzista o discriminatori al fine di colpire culturalmente e a volte fisicamente uno o più gruppi di persone».

«In Europa ed in Italia, il difficile momento di crisi economica non aiuta e, anzi, facilita interpretazioni superficiali per le quali spesso la soluzione più semplice ai problemi risulta quella di escludere l’altro, non comprendendo che tale logica può non avere confini – prosegue la nota –. Nel nostro territorio vediamo ancora una volta il rinfocolare di simili ideologie che prendono origine in modo più o meno diretto dal nazifascismo che poco più di sei decenni fa ha gettato l’Europa e l’intero pianeta in una sanguinosa guerra. Noi riteniamo che i problemi possano essere superati solo con il contributo di tutte e tutti evitando divisioni che semplicemente indeboliscono le comunità. La migliore risposta ai problemi si ottiene valorizzando, preservando e difendendo la dignità umana in modo tale che ognuna/ ognuno possa contribuire, riconoscendosi, al progresso pacifico della società».

E in cosa consisterà quindi l’iniziativa di domenica 14 settembre? «La tenda è un invito rivolto a tutti senza distinzione “di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali” (art. 3 della Costituzione), a fermarsi per riflettere su ciò che è stato e ciò che ancora si ripresenta nella nostra attualità. Sarà un luogo dove poter sostare per riflettere o pregare, a seconda delle diverse sensibilità. Sarà possibile anche lasciare un proprio pensiero scritto che verrà raccolto e inserito sul nostro sito web. Tenda è uno spazio per tutte le persone diverse tra loro dove non ci sono “distanze minime”, solo una vicinanza “sensibile”. Il silenzio sarà il mezzo per far sentire il rumore del valore dell’uguaglianza e della nonviolenza; non sarà tacere ma imparare a stare meglio in ascolto». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: