Prc: vergognosa azione squadrista contro Csf

«Vergognosa azione squadrista compiuta durante l’assemblea della rete Como senza frontiere della quale la Federazione provinciale  di Como di Rifondazione Comunista  è membro sin dalla fondazione. Tutta la nostra solidarietà a chi ha dovuto subire l’ennesima provocazione di stampo fascista.

Questa sera,  durante l’assemblea plenaria della rete “Como Senza frontiere” un gruppo di fascisti è irrotto ed ha obbligato la platea all’ascolto della lettura di un volantino delirante sul tema della cosiddetta “invasione”.

L’azione è stata compiuta dalla sedicente “associazione culturale” “Veneto fronte skinhead” tra le altre cose, per la seconda volta presente attiva in città.

Da tempo denunciamo una pericolosissima deriva di stampo fascista a Como, in Lombardia, in Italia e in Europa e purtroppo spessissimo sottovalutata dalle istituzioni.

Il fenomeno migratorio, e la pessima gestione che il nostro Paese ha nei confronti di chi scappa da guerre, fame, e miseria da a questi individui il fianco per unificare, sulla base di false informazioni, i vari gruppuscoli neofascisti che cercano consenso e creano guerra tra poveri, odio razziale, intolleranza e tensione nelle città che vedono attive reti ed organizzazioni di volontarie e volontari solidali con i migranti e che si occupano di accoglienza come fa da più di un anno a questa parte Como senza frontiere.

Rifondazione comunista da la sua massima solidarietà a Como senza frontiere, e chiede con forza e determinazione che le autorità preposte facciano luce sull’identità di chi questa sera ha cercato di intimorire le persone presenti alla riunione assicurandoli alle sanzioni che meritano. 

Nessuna persona è illegale, solo i fascisti lo sono». [Prc Como]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: