Artur Borghesani

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Caffè corretto

Dalle 12/ Artur Borghesani ci porta un video sul progetto binazionale “Caffè corretto”. Girato e prodotto dall’agenzia Calandria nel mese di maggio in Perù, il breve documentario di ProgettoMondo Mlal presenta, attraverso la testimonianza dei diretti beneficiari, il contesto socioeconomico e ambientale in cui viene realizzato il progetto. Quattro diversi cafficoltori, un anziano, una donna, un capofamiglia e un giovane, raccontano la loro fatica quotidiana nella sfida a condizioni ambientali difficili, la mancanza di un aiuto da parte del governo, la totale precarietà del proprio lavoro, al quale non viene riconosciuto alcun tipo di previdenza o assicurazione, la totale incertezza nel futuro che spinge sempre più piccoli produttori ad abbandonare le coltivazioni e ad emigrare in città.

I programmi del 2 agosto.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Un albero per ogni mina

Dalle 14/ L’area che circonda il muro di 2.700 chilometri che divide i campi profughi saharawi in terra algerina dal Sahara Occidentale, è una delle più minate del mondo. “Un arbol por cada mina” è un progetto nato nel 2017: ogni mina, un albero, per sostituire così la vita con la morte. L’obiettivo è quello di piantare 7 milioni di alberi e creare un “muro” speculare a quello marocchino, un muro verde. Una delle piante utilizzate è l’Acacia Raddiana, una pianta simbolo per il popolo saharawi che può sopravvivere senza acqua per tre anni. Da questa pianta si estrae l’elk, una resina che viene utilizzata come medicinale, mentre con il legno si ricavano oggetti tradizionali e le foglie diventano foraggio per gli animali. Questo video, del marzo 2020, è stato realizzato dal un volontario di Afapredesa, l’associazione dei desaparecidos saharawi, che agisce per la difesa dei diritti umani della popolazione.

I programmi del 26 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Marcel Gotene

Dalle 12/ Artur Borghesani ci porta un video su Marcel Gotène (1939/2013), artista congolese che in sessant’anni di carriera è diventato il simbolo della pittura africana nel mondo. La ricchezza dei suoi dipinti prende spunto dalle scene di vita quotidiana, dai villaggi, dalla danza, dalle piccole case di paglia, dalle savane, dalle foreste. Le sue tele esprimono movimento, fantasia, prediligendo un universo tormentato, con suonatori di tam-tam, danzatori, uccelli, animali in un groviglio ingarbugliato, dando vita a vere e proprie favole dai colori vivaci, vibranti e vivi, come porpora, blu, arancione, rosso e giallo. In alcuni quadri Gotène vuole denunciare quello che di negativo vede nella vita quotidiana.

I programmi del 26 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ I diamanti insanguinati della Sierra Leone

Dalle 11/ Artur Borghesani ci parla dei diamanti insanguinati della Sierra Leone. Piccoli e lucenti ma ricoperti del sangue delle troppe vittime di questa e di altre situazioni violente nel continente nero, così come lo sono l’oro e gli altri minerali preziosi per i quali non tacciono mai le armi. In questo video del 2013, una sintesi, tratta dal film Blood Diamond, con Leonardo Di Caprio, che parla della dinamiche economiche alla base dello sfruttamento delle miniere dei diamanti e delle guerre alimentate attraverso l’utilizzo dei bambini soldato in Sierra Leone.

I programmi del 19 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

19 giugno/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ Dalla Tunisia all’Italia

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Artur Boghesani ci segnala un reportage della Rai sulla tratta tunisina del traffico di migranti.

Gli altri programmi del 19 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

16 giugno/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ Bambini soldato

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Artur Borghesani ci racconta attraverso un video la vicenda di un bambino soldato, James, e di come tramite l’UNICEF sia riuscito a salvarsi dalla spirale di violenza e sfruttamento che ogni anno affligge ancora 19mila bambini che ancora restano intrappolati nelle fila di esercito e gruppi ribelli del Sud Sudan, sconvolto da una guerra civile esplosa nel 2013.

Gli altri programmi del 16 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

11 giugno/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ Sul fondo del mare

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Artur Borghesani ci presenta il videoclip di Sul fondo del mare, canzone da lui cantata e scritta, realizzato all’interno del progetto Impronte sull’acqua di Teatro Gruppo Popolare e Kibarè Onlus, che si pone come obiettivo l’inclusione e l’integrazione multietnica attraverso l’arte e la cultura.

Gli altri programmi dell’11 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

8 giugno/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ La pesca sul trespolo in Sri-Lanka

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Artur Borghesani ci porta a conoscere la pesca sul trespolo, praticata in Sri Lanka. Questo metodo di pesca, originario della cultura cingalese, è unico al mondo. I pescatori, appollaiati sopra trespoli conficcati nel fondale marino, utilizzano un ramo, tagliato da un albero chiamato kitul, come canna da pesca. Il trespolo è un palo molto robusto, prezioso patrimonio che viene tramandato di padre in figlio. Gli unici, piccolissimi pesci che abboccano con questa tecnica sono il bollu e i koramburuwo.

Gli altri programmi dell’8 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

1 giugno/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ Lo djembe

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Artur Borghesani ci presenta un video che parla dello djembe, un tamburo a calice in legno ricoperto da pelle di capra o più raramente di mucca, a cura di un membro dei Tassouma Kono, gruppo di suonatori della Costa d’Avorio. Le origini dello strumento sono molto antiche; una delle ipotesi più diffuse è che provenga dalla regione di Wosolo (Mali), dove sarebbe stato inventato dall’etnia Bamana circa 3000 anni fa. Pare che anticamente i djembe fossero usati anche per trasmettere messaggi a distanza. Durante il colonialismo, I francesi diedero un contributo fondamentale allo studio e alla diffusione del djembe nel mondo occidentale. In Europa, iniziò a essere conosciuto a partire dagli anni quaranta.

Gli altri programmi del primo giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

29 maggio/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ Chinua Achebe

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Artur Borghesani ha trovato per noi un video dove la youtuber Little reader Sophia presenta Le cose crollano di Chinua Achebe (1930-2013), considerato il massimo scrittore africano. Nato in Nigeria, di etnia igbo, rappresenta nei suoi romanzi la disgregazione della società e della cultura africana sotto il
giogo del colonialismo europeo, per restituire agli africani l’orgoglio di un’appartenenza e di un’identità. La storia di questa nazione è stata riscritta non dai vincitori, ma dai vinti, nonostante l’instabilità economica e politica, l’inadeguatezza dell’editoria, la terribile guerra civile seguita al tentativo di secessione del Biafra e il persistente analfabetismo.

Gli altri programmi del 29 maggio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: