Forum comasco del Terzo settore

ecoinformazioni on air/ Sanità

logo ecopopIl servizio di Gianpaolo Rosso in onda il 22 febbraio alle 7,15 su Radio Popolare. Ascoltalo nel nuovo sito di Radio Popolare nelle pagine di Metroregione

Prima a Camerlata c’era un ospedale, il più grande provinciale e pubblico, poi è stato spostato con una discussa operazione di project financing a San Fermo della Battaglia. Prima c’era un grande parcheggio multipiano utile all’ospedale, ora è vuoto e il Comune non riesce a farlo usare neppure con sconti e offerte di navette. Ma c’è un Comitato che vuole fare in quell’area una Cittadella della salute. Gli enormi spazi del vecchio ospedale sono ancora idonei e disponibili. A chiedere che venga realizzato il progetto sono movimenti partiti, sindacati, professionisti, ambientalisti, praticamente tutte le sinistre, i sindacati, l’intero terzo settore. Tuttavia l’iniziativa non esce dalla fase del tutti d’accordo ma non si fa niente.

Alla sanità a Como e alle proposte per uscire dall’empasse sono dedicate due importanti occasioni: lunedì 22 alle 17 a Coonfcooperative in via Martino Anzi 8 a Como per iniziativa del Forum comasco del terzo settore e del Csv un dibattito sulla riforma sociosanitaria lombarda, giovedì 25 alle 17 nella sede della Circoscrizione di Camerata l’incontro “Il momento è ora” del Comitato della Cittadella della salute. [Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

Video/ Coprogettare/ Amministrazione pubblica e imprese sociali insieme

5 COPROGETFrancesca Paini, portavoce del Forum comasco del Terzo settore, ha aperto venerdì 30 gennaio l’incontro Coprogettare esprimendo soddisfazione nel vedere la sala di Confocoperative piena di esponenti del terso settore (in sala anche i consiglieri del Comune di Como Roberta Marzorati e Italo Nessi ed il consigliere regionale Luca Gffuri) e replicato il successo della prima iniziativa del rinato Forum che aveva avuto come relatore Luigi Bobba.

Le relazioni di Lele Marinoni e Paolo Dell’Oro del Consorzio Consolida, di Omar Piazza di Confocoperative Bergamo e l’intervento di Bruno Magatti, assessore alle Politiche sociali del Comune di Como, hanno messo a fuoco alcune delle principali esperienze lombarde di coprogettazione e confermato l’impegno del Comune a puntare su questo strumento di collaborazione tra istituzione pubblica e imprese sociali anche al di là della sperimentazione che si sta avviando per lo stabile di via Volta. Magatti ha comunicato che l’atteso bando per l’avvio della prima esperienza comasca sta per essere emanato e che presto  sarà seguito da altre proposte. La scelta della coprogettazione fatta dalla politica al governo della città è ormai pienamente condivisa anche dai tecnici. Ricco il dibattito con domande ai relatori per ulteriori approfondimenti delle esperienze narrate. Già on line su canale di ecoinformazioni  tutti i video.

Guarda gli altri video dell’incontro sul canale di ecoinformazioni.

30 gennaio/ Coprogettare

5 COPROGET
Il Forum comasco del terzo settore, mentre con il bando per lo stabile di via Volta si avvia la sperimentazione anche a Como della coprogettazione,  propone un incontro per esaminare le opportunità e difficoltà di uno strumento di partnership tra Ente pubblico e Privato sociale. L’iniziativa presenterà le relazioni di Lele Marinoni e Paolo Dell’Oro del Consorzio Consolida, di Omar Piazza di Confocoperative Bergamo e di Bruno Magatti assessore alle Politiche sociali del Comune di Como si svolgerà  venerdì 30 gennaio alle 17,30 nella sala di Confcooperative Insubria in via Martino Anzi 8.  Info e materiali sul blog di ecoinformazioni dedicato al Forum comasco del terzo settore.

20 settembre/ Separati in casa? Una sussidiarietà ancora possibile

csvA L’isola che c’è Il Csv propone sabato 20 settembre  alle 14,30 l’incontro Cosa chiede il volontariato alle istituzioni, cosa chiedono le istituzioni al volontariatoIntervengono: Maria Rita Livio, sindaca di Olgiate Comasco; Silvia Magni, vicesindaca di Como con delega alla Partecipazione; Francesco Pavesi, vice sindaco di Cantù con deleghe al Sociale, Cultura e Istruzione; Gianfranco Garganigo, presidente Avc e dell’Auser provinciale; Olivia Piro – responsabile Kibaré onlus. Modera: Francesca Paini, portavoce del Forum comasco del Terzo settore. Leggi il programma completo della Fiera.

Già sul blog News km zero tutti gli articoli, le foto, i video, degli incontri del 20 settembre alla Fiera delle relazioni e delle economie solidali de L’isola che c’è a Villa Guardia. Vai sul blog NKm0.

Forum comasco del Terzo settore/ Superare in positivo il pasticcio delle province

forumcomascoNella Tavola rotonda Nuove Province: quali opportunità per il Terzo Settore, coordinata da Fiorenzo Gagliardi (video) e organizzata dal  Forum comasco del Terzo settore in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato il 6 dicembre  al Csv a Como, sono intervenuti Claudia Striato (video), Tavolo per la Competitività e lo Sviluppo della provincia di Como, Sergio Silvotti (video), portavoce del Forum lombardo Terzo settore, Lella Brambilla (video), della presidenza Auser Lombardia,  Giorgio Gotti (video), presidente del coordinamento Csv della Lombardia. Marco Mazzone, presidente Compagnia delle Opere di Como, ha fatto pervenire uno scritto. Nel dibattito interventi di Alessandro Tarpini (video), segretario della Camera del Lavoro di Como, di Luisa Seveso (video), presidente delle Acli di Como. (altro…)

Nuove province: quali opportunità per il Terzo settore

forumcomascoIl Forum comasco del Terzo settore in collaborazione con il Centro Servizi per il Volontariato propone giovedì 6 dicembre alle 17,30 al Csv, in via Col di Lana 5 a Como, un incontro sul tema delle nuove province. Al centro la necessità di gestire e governare la fase che si è aperta con la decisione assai discussa e discutibile di ridisegnare senza un’analisi condivisa della realtà i nuovi confini delle province e i nuovi compiti. In tale contesto il Terzo settore lariano si interroga, in un dibattito aperto a diversi punti di vista, su quali opportunità possono svilupparsi con le nuove province e come animare scelte positive che correggano i possibili  effetti negativi del “pasticcio” compiuto dal governo Monti.  Scarica la locandina. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: