Georgia Borderi

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Palinsesto 30 giugno/ Organizzarsi per i diritti

Dalle 12/ Facciamo un salto in avanti di due anni: “passata” (o sarebbe meglio dire insabbiata) la vicenda della stazione il 16 aprile 2018 la rete di Como senza frontiere ha fatto il punto della situazione riguardante i senza fissa dimora a Como, che già allora cominciavano a misurarsi con una drastica contrazione della disponibilità istituzionale alla loro accoglienza, già insufficiente, nonostante l’impegno mostrato dalle forze dell’attivismo sociale nell’integrarla. Nel video l’intervento di Georgia Borderi e Annamaria Francescato, leggi tutto su ecoinformazioni.

I programmi del 30 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

Dove bisogna stare/ Storie di (stra)ordinaria accoglienza

Nella serata di giovedì 28 febbraio allo Spazio Gloria di Como è stato proiettato il documentario Dove bisogna stare [Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli, ZaLab, cooprodotto da Medici senza frontiere, un’ora e quaranta]. A seguire un breve commento del film con Stefano Collizzolli, regista, Georgia Borderi, una delle protagoniste della pellicola e Manuela Serrentino (Csf). In un’epoca che ha messo l’Italia al centro della scena europea come crocevia migratorio, quattro donne si sono ritrovate di fronte una realtà cruda e ingiusta, e hanno deciso di tentare di migliorarla: il film ne narra la storia.

(altro…)

Approcci diversi nell’impegno per l’accoglienza

Villa Imbonati, a Cavallasca, ha ospitato nella serata di lunedì 7 maggio l’ultima conferenza del ciclo Vite migranti, prima della serata finale di testimonianze dirette dei protagonisti della migrazione, il 14 maggio, e della festa conclusiva a giugno. Per la serata di lunedì 7 c’è stata una tavola rotonda con varie realtà impegnate nell’accoglienza del comasco: sono intervenuti Stefano Sosio della cooperativa sociale Symploké, Ersilia Foriglio di Intesa sociale società cooperativa sociale, Davide Patuelli dell’opera don Guanella, Consuelo Caimi del centro Cri di Rodero e Georgia Borderi dalla parrocchia di Rebbio.
Dopo una prima parte di presentazione delle attività di questi enti, l’incontro è consistito in un lungo botta e risposta con il pubblico, per chiarire i vari aspetti delle operazioni di accoglienza a Como. 
A mediare, Michele Luppi.

(altro…)

Senza tetto/ Fare massa critica, elaborare una strategia d’azione concorde

In apertura all’assemblea indetta dalla rete Como senza frontiere ma con l’invito accolto da molte altre realtà non interne alla rete di lunedì 16 aprile al salone Cna, partecipata da una sessantina di persone, il portavoce Fabio Cani ha invitato a fare il punto della situazione riguardante i senza fissa dimora a Como, che in queste  settimane devono misurarsi con una drastica contrazione della disponibilità istituzionale alla loro accoglienza, già insufficiente, nonostante l’impegno mostrato dalle forze dell’attivismo sociale nell’integrarla. La situazione, chiarisce Cani, non costituisce un'”emergenza”, definizione che confligge con la sua strutturalità e che giustifica “interventi spot” sui casi peggiori anziché, come sarebbe opportuno, politiche organiche alle radici del problema. Al tempo stesso, però, nessuno  – al di là del colore politico – può negare l’urgenza di trovare una soluzione e portarla all’attenzione della cittadinanza e delle istituzioni che la rappresentano. La gestione del problema da parte di queste ultime appare segnata da una certa cattiveria, ma anche da una grave (non irrisolvibile) miopia politica. Le soluzioni  – molte – proposte nel corso della serata non vogliono essere mostre di carità a vantaggio di alcuni, ma un richiamo alla responsabilità di tutti, nell’interesse di tutti. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: