Giulio Cavalli

23 maggio/ Arciwebtv/ Nomi, cognomi e infami

Dalle 11/ Dagli archivi ecoinformazioni lo spettacolo di Giulio Cavalli Nomi, cognomi e infami di sabato 21 aprile 2012, ospitato all’interno della giornata contro le mafie di quell’anno. Leggi l’articolo di Matilde Aliffi su ecoinformazioni.

Gli altri programmi del 23 maggio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

Video/ Il silenzio degli indifferenti con Giulio Cavalli a Cadorago

indifferenticadoragoIl silenzio degli indifferenti, la mafia nel nostro territorio. Sala piena sabato 7 marzo a Cadorago per gli interventi contro le mafie di molti relatori e relatrici coordinati da Giulio Cavalli. Leggi l’articolo di Lorenzo Lembo. Già on line i primi video dell’iniziativa sul canale di ecoinformazioni. Presto on line tutti gli altri video. Vai al canale di ecoinformazioni.

Presto on line tutti gli altri video. Vai al canale di ecoinformazioni.

7 marzo/ Il silenzio degli indifferenti a Cadorago

ilsilenziodegliindifferentiI gruppi di minoranza Progetto Comune di Cadorago e L’Alternativa  di Fino Mornasco, promuovono sabato 7 marzo alle 14.30 un pomeriggio all’insegna della legalità in piazza Zampiero a Cadorago. Interverranno: Lucrezia Ricchiuti, vicesindaco nel comune di Desio, attualmente senatrice nella circoscrizione Lombardia e membro della commissione Antimafia. Franco Mirabelli, dal 2005 è consigliere regionale in Lombardia, nel 2013 è diventato senatore e membro della commissione Antimafia. Enrico Buemi, deputato dal 2006 diventa poi senatore nel 2013 per la circoscrizione Piemonte e membro della commissione Antimafia. Giulio Cavalli, autore dello spettacolo Nomi, cognomi e infami e dell’omonimo libro, collabora in articoli di inchiesta con alcune testate giornalistiche e online. Aprirà la conferenza la presidente della provincia di Como Maria Rita Livio. Oltre ai relatori saranno presenti Diana De Marchi, membro della segreteria regionale Pd con delega a diritti e legalità, e Marco Fortunato, membro wikimafia e cronista per stampoantimafioso.it, che porteranno anche i saluti di Nando Dalla Chiesa.

«La presenza della ndrangheta in Lombardia, nella nostra provincia, nei nostri paesi non è più, da tempo, un problema di “infiltrazione” ; è presente tra noi perché in Lombardia, nella nostra provincia, nei nostri paesi ha trovato occasioni e possibilità di crescita, di fare affari. Perché ormai controlla tutto il mercato della droga: è la grande fornitrice dello spaccio quotidiano diffuso sul nostro territorio. Che ci dà fastidio. Ma che non sappiamo eliminare. Dobbiamo tenere alta la guardia. Tutti. Abbiamo bisogno di affrontare concretamente il problema della ndrangheta sul nostro territorio. Ed abbiamo bisogno dell’aiuto delle forze di polizia e della magistratura. Abbiamo bisogno di essere uniti e forti. Di conoscere e di costruirci delle difese. Perché sono le nostre comunità ad essere in pericolo. Sono questi i motivi che portano due gruppi di minoranza, Progetto Comune e L’Alternativa, a condividere un pomeriggio all’insegna della legalità. Per chiamare cittadini ed istituzioni alla solidarietà ed alla attenzione.»

Dopo l’incontro alle 16.30 vi sarà un aperitivo offerto per far dialogare i cittadini con le personalità pubbliche coinvolte presso La Caffetteria di Fino Mornasco.

Intimidazioni a Giulio Cavalli. La solidarietà dell’Arci

cavalliAncora nuove intimidazioni, questa volta una pistola carica nascosta nel giardino di casa; ancora un tentativo di mettere il bavaglio a chi denuncia, nell’impegno quotidiano, la criminalità organizzata attraverso le forme non violente né repressive dell’arte. Ancora un tentativo, l’ennesimo, di spaventare Giulio Cavalli con il preciso intento di ridurlo al silenzio. E intanto, purtroppo, c’è da constatare ancora una volta l’assordante silenzio di associazioni ed istituzioni. L’Arci vuole invece stringersi due volte attorno a Giulio. Abbracciando l’uomo e, insieme, ponendosi decisamente accanto all’autore ed attore teatrale.

REPRINT/ Giulio Cavalli con Lucini contro le mafie

Riproponiamo in occasione del 21 marzo 2014 il nostro servizio e i video della manifestazione a sostegno di Mario Lucini con lo spettacolo di Giulio Cavalli Nomi, cognomi e infamiTrecento spettatori sabato 21 aprile 2012 per Nomi, cognomi e infami di e con Giulio Cavalli. La manifestazione contro le mafie, particolarmente virulente in Lombardia, è stata introdotta da Luca Gaffuri, Celeste Grossi e Bruno Magatti. Poi la parola è passata allo spettacolo, un serratissimo e applauditissimo monologo di Cavalli. In chiusura l’intervento del candidato sindaco del centrosinistra comasco Mario Lucini. Interventi introduttiviconclusione di Mario Lucini. Prima parte del monologo di Giulio Cavalli,  seconda parte, terza parte, quarta parte, quinta parte, sesta parte, ultima parte(altro…)

Nomi, cognomi e infami il 21 aprile a Como

Sabato 21 aprile alle 21 Nomi, cognomi e infami nell’Aula Magna del Politecnico di Como, uno spettacolo teatrale di e con Giulio Cavalli. Storie di mafia, di camorra e di chi ha scelto di non piegarsi agli “uomini d’onore”. Il consigliere regionale lombardo di Sel offre gratuitamente lo spettacolo alla coalizione che sostiene Mario Lucini. Il ricavato dalla vendita dei biglietti  venduti a 20 euro serve a finanziare la campagna elettorale del centrosinistra.

Giulio Cavalli al Sociale: Andreotti non è stato assolto!

La sera di giovedì 22 marzo, non sono stati molti i coraggiosi che hanno scelto di passare qualche ora con Andreotti. Questo è un vero peccato, lo spettacolo al Teatro Sociale L’innocenza di Giulio – Andreotti non è stato assolto di e con Giulio Cavalli, giovane attore milanese che vive da anni sotto scorta, è stato un vero e interessante viaggio politico sulla base del processo per corruzione con la mafia di una delle figure più oscure della politica italiana. Da questo spettacolo è nato un libro,  L’innocenza di Giulio – Andreotti e la mafia [Giulio Cavalli, prefazione Giancarlo Caselli, Chiare Lettere, 2012, 176 pp, 11 euro] uscito in tutte le librerie proprio il 22 marzo.

(altro…)

Cavalli al Sociale racconta Andreotti/ 22 marzo

Giovedì 22 marzo alle ore 20.30 il palco del teatro Sociale ospiterà lo spettacolo di Giulio Cavalli, L’innocenza di Giulio – Andreotti non è stato assolto. Cavalli, giovane attore e scrittore milanese esperto di inchieste mafiose ed altri casi spinosi, sarà accompagnato sul palco per la parte musicale da Stefano Cisco Bellotti, ex leader del gruppo folk Modena City Ramblers . Attraverso i documenti, le testimonianze, gli atti giudiziari e le deposizioni, l’attore racconterà la storia del processo per collusione con la mafia di una delle figure più controverse della politica italiana. La regia è affidata a Renato Sarti ed i testi sono scritti con la collaborazione Giancarlo Caselli e Carlo Lucarelli. Biglietti € 20,00 (prevendita € 2,50). Info e prenotazioni www.teatrosocialecomo.it

Nomi, cognomi e infami il 17 marzo all’Excelsior a Erba

GIULIO CAVALLI: NOMI,COGNOMI E INFAMI

Il primo spettacolo che verrà proposto al teatro Excelsior di Erba giovedì 17 marzo 2011, in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia, sarà Nomi, cognomi e infami di e con Giulio Cavalli. Lo spettacolo, organizzato con il sostegno della bottega di commercio equo e solidale di Erba Shongoti e della Caritas di Erba, è racconto, cronaca e discussione alla scoperta di alcune storie di mafia e di camorra, di soprusi, di ingiustizia, di violenza ma anche di persone che hanno scelto di non piegarsi agli uomini d’onore perché l’onore, quello vero, è tutt’altra cosa e a non farcelo dimenticare qualcuno ci deve pur pensare. Lo spettacolo si ispira al presente, tenendo fede ad un’idea di teatro come mezzo per mantenere vive pagine importanti della nostra storia. Leggi la locandina. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: