Marco Leoni

ARCI COMO WebTV/ “Èstate con noi”/ Marco Leoni e i paesaggi del Lago

Dalle 10/ Cominciamo con il contributo di un esperto, amico e collaboratore da sempre: l’architetto Marco Leoni, direttore del Museo del paesaggio del Lago di Como, che ha sede nella Villa Mainona, in località Tremezzo (comune di Tremezzina), proprio al centro del Lago di Como, e dunque in posizione particolarmente privilegiata per cogliere non solo le immagini, ma anche le ragioni profonde del paesaggio e del territorio.

I programmi del 17 luglio.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

7 giugno/ XXCO a Lenno: l’architettura del Novecento sul lago

Mercoledì 7 giugno, alle ore 21, presso la Biblioteca civica “Antonini” di Lenno, in via del Soccorso, vengono presentati i due volumi di XXCO, l’opera dedicata all’architettura nel Novecento in provincia di Como e pubblicata quotidianamente durante il 2016 con 366 schede pubblicate online su https://xxcoecoinformazioni.wordpress.com.

Con l’autore, Fabio Cani, ci sarà l’architetto Marco Leoni, direttore del nuovo Museo del paesaggio del Lago di Como, per parlare soprattutto delle architetture moderne del lago. Sarà quindi un’occasione per un’ulteriore verifica sul campo (del resto la presentazione si svolge proprio in un edificio inserito tra le schede dei volumi), uscendo dal capoluogo e dai confini dei “capolavori” più celebrati, per capire quanto e come sono cambiate le sponde del Lario nei decenni più recenti (non sempre male…).

22 maggio/ Ricerche sugli Odescalchi

odescalchi a comoConferenza di Andrea Bonavita, Marco Leoni e Paolo Vanoli sul tema Arte barocca per un Papa comasco – Ricerche sugli Odescalchi raccontate da Cantù, giovedì 22 maggio alle 21 a Villa Calvi a Cantù.

 

«Recenti ricerche d’archivio intraprese in occasione delle celebrazioni per il IV centenario della nascita del papa comasco Innocenzo XI Odescalchi (1611-1689) hanno in gran parte ridisegnato il panorama degli artisti operanti sul territorio negli anni del suo pontificato (1676-1689) – precisa la presentazione –. Alcuni degli architetti, degli scultori e dei pittori impegnati in questa felice stagione di arte barocca intrecciano le loro carriere anche con i più importanti cantieri della Cantù di secondo Seicento. In un continuo rimando tra Como, Milano e la realtà canturina, si presenteranno i protagonisti di quegli anni, i luoghi della produzione artistica e le testimonianze più significative ancora oggi presenti in città e sul territorio». [md, ecoinformazioni]

2 marzo/ Alla scoperta di piazza Roma

Piazza Roma è una piccola porzione della città di Como. Fino a qualche giorno fa era per i più solo un tratto del circuito da percorrere nel tentativo (quasi sempre inutile) di trovare parcheggio nel bel mezzo del centro storico. Oggi, dopo l’inizio della fase sperimentale di estensione della ZTL, rischia di essere dimenticata.

PiazzaRomaBingInvece piazza Roma è un pezzo importante della città, con una storia ricca e complessa, ancora in buona parte da indagare, sicuramente da chiarire in molti aspetti. È una piazza a ridosso dei monumenti più importanti della città – il Duomo, il Broletto, il Vescovado, il Teatro –, circondata da edifici storici, alcuni dei quali di grande interesse artistico: molte case medioevali, una chiesa tra le più antiche delle città, un palazzo cinquecentesco, un altro seicentesco, il più grande albergo della Belle Epoque, la darsena rinascimentale del vescovo e tanto altro. È l’unica piazza alberata di Como.

Per conoscerla, per valorizzarla, per sottrarla al ruolo di ostaggio della contesa sulla ZTL, Università popolare in collaborazione con NodoLibri ha organizzato per domenica 2 marzo dalle 9.45 alle 12.15 una visita guidata che si propone come primo momento di approfondimento della sua storia, alla vigilia di decisioni importanti sul suo futuro.

Quindici giorni dopo, al Broletto, la lista Como Civica organizza una giornata di studio invitando operatori culturali, esperti di temi urbani e semplici cittadini al confronto e allo scambio di opinioni sul futuro di questo brano di città.

La partecipazione alla visita guidata – condotta da Fabio Cani, Marco Leoni, Luca Ambrosini – è libera e gratuita, per ragioni organizzative è gradita la prenotazione: info@nodolibri.it, telefono 031.266787 (NodoLibri), cell. 339.85.31.270.

Il ritrovo è in piazza Roma alle ore 9,45.

2 marzo/ Conosci piazza Roma?

piazza roma 1972Percorso guidato domenica 2 marzo, ritrovo alle 9.45, «per conoscere, riscoprire e valorizzare piazza Roma, con ingresso ad alcuni tra i principali palazzi della zona», faranno da guida Fabio Cani, Marco Leoni, Luca Ambrosini, organizzato da Università Popolare con la collaborazione di NodoLibri. Partecipazione libera, gradita prenotazione tel. 031.266787, e-mail info@nodolibri.it [Presto on line su ecoinformazioni]

Visita a Palazzo Odescalchi

palazzo erba odescalchiSabato 22 febbraio alle 17 la sede della Biblioteca comunale, in piazzetta Venosto Lucati, sarà visitabile per una visita guidata (17.15) seguita da una conferenza (17.30/45) sulla storia dell’edificio con gli Andrea Bonavita e Marco Leoni, ultimo appuntamento per festeggiare i 350 di attività.

«Gli architetti Andrea Bonavita e Marco Leoni, che recentemente hanno pubblicato studi sulle residenze Odescalchi nella città e nella provincia di Como, condurranno una breve visita guidata nella Biblioteca comunale, alla ricerca delle tracce dell’antico palazzo appartenuto alla famiglia di papa Innocenzo XI – precisa una nota –. Seguirà una conferenza ospitata in uno degli antichi ambienti della Biblioteca, la sala studio al piano terra: con l’ausilio di proiezioni, verrà illustrata la storia del palazzo, con particolare riferimento alle vicende del XVII secolo, momento di massimo splendore. Lo scopo è ripercorrere la storia di questa importante istituzione culturale comasca, concentrandosi su alcuni snodi e temi principali, quali le preesistenze medievali, gli ampliamenti, la costruzione del portale su via Volta e la descrizione degli ambienti e degli arredi interni, tramandati dagli inventari dell’epoca» (per cenni sulla storia del palazzo clicca qui.

Per informazioni tel. 031.252850, e-mail biblioteca@comune.como.it. [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: