Spazio Gloria Como

Dove bisogna stare/ Storie di (stra)ordinaria accoglienza

Nella serata di giovedì 28 febbraio allo Spazio Gloria di Como è stato proiettato il documentario Dove bisogna stare [Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli, ZaLab, cooprodotto da Medici senza frontiere, un’ora e quaranta]. A seguire un breve commento del film con Stefano Collizzolli, regista, Georgia Borderi, una delle protagoniste della pellicola e Manuela Serrentino (Csf). In un’epoca che ha messo l’Italia al centro della scena europea come crocevia migratorio, quattro donne si sono ritrovate di fronte una realtà cruda e ingiusta, e hanno deciso di tentare di migliorarla: il film ne narra la storia.

(altro…)

Dal 31 marzo al 4 aprile/ “Chiamami col tuo nome” allo Spazio Gloria

call me by your name

Dal 31 marzo al 4 aprile alle ore 21  (domenica 1 aprile anche alle 17,30)  allo Spazio Gloria del circolo Arci Xanadù, via Varesina 72 a Como, verrà proiettato Chiamami col tuo nome, film di Luca Guadagnino interpretato da Timothée Chalamet e Armie Hammer.

Il film, vincitore dell’Oscar per la miglior sceneggiatura non originale (James Ivory) e candidato ad altri tre premi Oscar (tra cui miglior film e miglior attore protagonista), racconta la storia di Elio, l’unico figlio della famiglia italo-americana dei Perlman, che si prepara ad affrontare un’altra noiosa estate nella villa dei genitori nei pressi di Crema quando l’arrivo di Oliver, giovane accademico statunitense, sconvolge i suoi giorni. Ingresso riservato ai soci Arci, intero 7 euro, ridotto (over 65, under 18, studenti) 5 euro. [Irene Ferragut e Riccardo Soriano, per ecoinformazioni]

 

5, 6 e 7 aprile/ “Il giovane Karl Marx” allo Spazio Gloria

karlDal 5 al 7 aprile alle 21 allo Spazio Gloria del circolo Arci Xanadù, via Varesina 72 a Como, verrà proiettato Il giovane Karl Marx, film di Raoul Peck interpretato da August Diehl. 

Il giovane Karl Marx è il primo ritratto cinematografico di uno dei personaggi più importanti della Storia, presentato alla LXVII mostra internazionale del cinema di Berlino. All’età di 26 anni, Karl Marx si mette insieme alla moglie Jenny sulla strada dell’esilio. Nel 1844 a Parigi conosce il giovane Friedrich Engels, figlio del proprietario di una fabbrica, che studiava gli inizi del proletariato inglese. Engels, una specie di dandy, dà a Marx il pezzo mancante del puzzle che ricompone la sua nuova visione del mondo. Insieme, tra censura e raid della polizia, rivolte e sollevamenti politici, presiederanno alla nascita del movimento operaio, che fino a quel momento era per lo più disorganizzato e improvvisato. Un movimento che, guidato, contro ogni aspettativa, da due giovani uomini di buona famiglia brillanti, insolenti e perspicaci, diventerà la più totale trasformazione teoretica e politica del mondo dal Rinascimento. Un personaggio affascinante e controverso, in un film che ne illumina il pensiero, l’ardore, la passione politica. Ingresso 7 euro,  ridotto 5 euro (under 18, over 65, studenti)
Ingresso riservato ai soci Arci. [Irene Ferragut e Riccardo Soriano, per ecoinformazioni]

 

28 marzo/ Caravaggio l’anima e il sangue

68537-Caravaggio

Il 28 marzo, alle 21, allo Spazio Gloria del circolo Arci Xanadù, via Varesina 72, verrà proiettato Caravaggio – l’anima e il sangue, film documentario di Jesus Garces Lambert, con la voce di Manuel Agnelli.

Un viaggio emozionante attraverso la vita, le opere e i tormenti di Caravaggio, artista geniale contraddittorio, che più di ogni altro ha raccolto in sé luci e ombre, genio e sregolatezza, generando opere sublimi. “Caravaggio – L’Anima e il Sangue” è un excursus narrativo e visivo attraverso i luoghi in cui l’artista ha vissuto e quelli che ancora oggi custodiscono alcune tra le sue opere più note: Milano, Firenze, Roma, Napoli e Malta. La contemporaneità dell’animo di Caravaggio viene restituita nel film da scene fotografiche e simboliche ambientate in un contesto contemporaneo ed essenziale, che mettono in scena gli stati d’animo di Caravaggio con scelte visive ed artistiche visionarie e di grande impatto emotivo: la costrizione, la ricerca della libertà, il dolore, la passione, l’attrazione per il rischio ma anche per la misericordia, fino alla richiesta di perdono e redenzione. Ingresso intero 10 euro, soci Arci 8 euro. Prevendite. [Irene Ferragut e Riccardo Soriano, per ecoinformazioni]

2 giugno/ Algloritmi, get ready for the Glory

Continua il percorso di Connessioni controcorrente, il progetto di rigenerazione culturale urbana firmato Arci Xanadù, Arci ecoinformazioni e TeatroGruppo popolare, con una giornata dedicata alla cultura hip-hop.

Venerdì 2 giugno l’appuntamento è alle 17 allo Spazio Gloria per AlGloRitmi – Get Ready for the Glory, una jam organizzata in collaborazione con cooperativa Lotta contro l’Emarginazione allo scopo di creare un momento di aggregazione ed esibizione per gli amanti della cultura hip-hop e per i giovani artisti che praticano le sue discipline.

Dalle 17 consolle libera e live painting all’aperto; alle 21 la Track Battle: i migliori rapper del territorio si sfideranno a colpi di canzoni, con una giuria critica di eccezione composta da Kaso, Caino e Mastino. Dalle 23, prima dell’annuncio del vincitore, che si aggiudicherà la realizzazione di un videoclip a cura di Millennium 82, ci sarà lo showcase dello stesso Mastino e in chiusura, da mezzanotte, il dj set di The Laikeist.

Ingresso libero e gratuito.

Per info e aggiornamenti visita la pagina dell’evento facebook o il sito dello Spazio Gloria.

25 aprile/ Al Gloria con gli occhi di Lidia Menapace

Martedì 25 aprile allo spazio Gloria una serata sui passi di Lidia Menapace, una donna eccezionale e coraggiosa, partigiana, senatrice della Repubblica Italiana, fondatrice del Manifesto, pacifista e femminista, con la proiezione del film “Non si può vivere senza una giacchetta lilla” di Novella Benedetti, Chiara Orempuller e Valentina Lovato.

Il film, presentato al Trento Film Festival nel 2016, racconta la vita intensa e appassionata di Lidia Menapace che, grazie al suo instancabile impegno quotidiano nell’educazione e nella promozione dei diritti civili, ha contribuito a scrivere pagine importanti della storia repubblicana del nostro paese.

Dalle 21 l’introduzione della regista Chiara Orempuller e a seguire la proiezione; durante la serata è previsto un collegamento con Lidia Menapace.

La serata è organizzata da arci Xanadù, arci ecoinformazioni e TeatroGruppo popolare nell’ambito del progetto Connessioni controcorrente, con il contributo di Fondazione Cariplo e la collaborazione della sezione di Como dell’Anpi e dell’Istituto di storia contemporanea Pier Amato Perretta.

Ingresso libero e gratuito.

 

 

26 aprile/ una maratona di teatro e musica al Gloria

Mercoledì 26 aprile l’appuntamento è allo Spazio Gloria per una maratona di teatro civile e musica a ingresso libero dalle 9.30 alle 24. Immigrazione e integrazione multietnica il filo conduttore della giornata, con l’obiettivo di mettere in contatto il pubblico con il concetto di cooperazione.

Alle 9.30 lo spettacolo “Pinocchio a colori”, per le scuole primarie, vedrà i bambini della scuola elementare di Argegno, una pluriclasse composta da alunni provenienti da diversi paesi del mondo, interpretare e mettere in scena il testo di Collodi adattato teatralmente per un gruppo attorale multietnico. Gli studenti spettatori saranno coinvolti durante lo spettacolo con il canto di una canzone e la gestualità che la accompagna.

Alle 11.30 con lo spettacolo “Storie di vite in cammino”, per scuole medie e superiori, attori del TeatroGruppo popolare e giovani stranieri richiedenti asilo a Como metteranno in scena sogni e aspettative di chi fugge dalla propria terra e approda in un paese straniero; con il testo e la regia di Giuseppe Adduci.

Alle 14.30 “Nel mio paese”, uno spettacolo per adulti e ragazzi, guarderà la realtà degli immigrati da un punto di vista nuovo: le paure e le diffidenze degli autoctoni vedranno il loro percorso evolversi fino a divenire amicizie. Con Gianpietro Liga e il coinvolgimento degli studenti e delle studentesse del laboratorio teatrale.

Agli spettacoli seguirà, alle 18, il dibattito “Immigrazione teatro scuola” aperto a tutti, interessati e curiosi, docenti, e operatori del settore per un confronto di esperienze tra operatori del territorio che operano nell’ambito del teatro, della scuola e dell’accoglienza.

Dalle 21 “Musica civile” con la partecipazione dei Modena City Ramblers e Gian Battista Galli dei Sulutumana.

Per informazioni o prenotazioni: 348 3629564; info@teatrogruppopopolare.it

La giornata è organizzata da TeatroGruppo popolare in collaborazione con arci Xanadù e arci ecoinformazioni nell’ambito del progetto “Connessioni controcorrente”, con il contributo di Fondazione Cariplo e il patrocinio del Comune di Como e di Regione Lombardia.

7 e 8 giugno/ S is for Stanley al Gloria

s for stanley

Per due sole serate Stanley Kubrick torna sul grande schermo allo Spazio Gloria, ma stavolta lo fa da protagonista: mercoledì 7 e giovedì 8 giugno, Alex Infascelli narrerà Kubrick dagli occhi di Emilio D’Alessandro, l’autista e amico del grande regista con S is for Stanley, trenta’anni dietro al volante per Stanley Kubrick, il docufilm vincitore del David di Donatello di quest’anno per il migliore documentario.

S Is For Stanley è un racconto di amicizia e insieme devozione cieca e determinante, in un continuum affascinante tra sentimento e regia, note intime e successi planetari, spirito di collaborazione e scorrere inesorabile del tempo; è la storia di un’amicizia che ha attraversato trent’anni di vita, costruito meticolosamente quattro capolavori della storia del cinema e unito due persone, apparentemente opposte che hanno trovato lontano da casa il proprio compagno di viaggio ideale.

Ingresso riservato ai soci Arci: intero 7 euro, ridotto over 65 e studenti 5 euro

28 e 29 maggio/ Renato Franchi e Mijikenda per Rebbio in festa

rebbio in festa 2016L’edizione di quest’anno di Rebbio in festa sarà sabato 28 e domenica 29 maggio; per la festa del quartiere di Como l’Arci di Como e il circolo Arci Xanadù promuovono due appuntamenti nell’area esterna dello Spazio Gloria in via Varesina 72: sabato la presentazione di Finestre, il nuovo album di Renato Franchi e l’orchestrina del suonatore Jones, con un’anteprima in acustico e domenica immagini, parole, musica e mal d’Africa di e con Freddie del Curatolo e Leni Frau per Mijikenda, uno sguardo agli ultimi del Kenia.

Ingresso libero e gratuito a entrambi gli appuntamenti, ai quali seguirà un aperitivo

 

27 maggio/ La memoria dell’acqua allo Spazio Gloria

lamemoriadellacquaUna doppia proiezione per La memoria dell’acqua di Patricio Guzmàn, che sarà allo Spazio Gloria solo venerdì 27 maggio; una alle 15.30 e l’altra alle 21. Prima della proiezione serale è previsto un incontro con Cesar Cabrera, profugo cileno, rappresentante del governo di Salvator Allende nella zona carbonifera cilena di Lota, espulso in Romania dopo un periodo di prigionia e tortura durante la dittatura golpista del militare Pinochet e successivamente accolto in Svizzera come rifugiato politico.

Il film è un’esperienza affascinante e coinvolgente; un bottone di madreperla incrostato nella ruggine di una rotaia in fondo al mare: è una traccia dei desaparecidos di Villa Grimaldi a Santiago, il grande centro cileno di detenzione e tortura sotto la dittatura di Pinochet. Un fiume che scorre e il tintinnio delle cascate: è la canzone dell’acqua alla base della cultura dei Selknams, popolazione nativa sudamericana trucidata dai colonizzatori. Due massacri, e la memoria dell’acqua: sono le chiavi narrative per raccontare la storia di un Paese e delle sue ferite ancora aperte, per percorrere il Cile e la sua bellezza, il Cile e la sua violenza

L’ingresso delle 21 è riservato ai soci Arci: 7€ intero, 5€ ridotto (over 65, under 18, studenti)

L’ingresso delle 15:30 è aperto a tutti: 6€ intero, 5€ ridotto (under 18 e studenti), 4€ ridotto (over 60)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: