«Educare i figli liberamente vuol dire non essere costretti a mandarli in una scuola di Stato dove ci sono degli insegnanti che vogliono inculcare dei principi che sono il contrario di quelli che i genitori vogliono inculcare ai loro figli educandoli nell’ambito della loro famiglia». Questo ha detto a proposito di scuola, famiglie e insegnanti Silvio Berlusconi il 26 febbraio al congresso dei Cristiano riformisti, riprendendo un passaggio di un suo discorso del 1994.  Non avrete mica capito che Berlusconi ce l’ha con chi insegna nella scuola pubblica? Se avete capito così avete sbagliato. Leggi il seguito dell’articolo di Celeste Grossi, direttrice di école.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: