Lavoro e formazione civile sui beni confiscati alle mafie

Giovedì 8 marzo a Erba alcuni giovani volontari comaschi racconteranno la loro esperienza di lavoro, studio e formazione sui beni confiscati alle mafie, nell’ambito dei campi estivi organizzati da Libera.  Nel corso della serata, oltre ad assistere alla visione di filmati e immagini, sarà possibile ricevere tutte le informazioni necessarie per partecipare ai campi in programma in tutta Italia per l’estate 2012.
Tanti giovani ogni estate scelgono di fare un’esperienza di volontariato e di formazione civile sui terreni confiscati alle mafie gestiti dalle cooperative sociali di Libera Terra. L’obiettivo principale dei campi di volontariato sui beni confiscati alle mafie è quello di diffondere una cultura fondata sulla legalità e giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza, del privilegio e del ricatto, dimostrando così come sia possibile ricostruire una realtà sociale ed economica fondata sulla pratica della cittadinanza attiva e della solidarietà.

Giovedì 8 marzo alle 21 lo sportello comunale Spaziogiovani Erba ha organizzato nella sala civica di Villa Ceriani Bressi (ex-Villa San Giuseppe) a Crevenna (Erba), in Via U. Foscolo 23 , una serata aperta a tutti. Sarà l’occasione per ascoltare i racconti di giovani volontari che illustreranno le proprie esperienze vissute la scorsa estate. Nel corso della serata saranno anche fornite tutte le informazioni necessarie per partecipare ai campi E!STATE LIBERI! e LiberArci dalle spine in programma per il 2012.

Per qualsiasi informazione, lo sportello Spaziogiovani in via Volta 52 a Erba è aperto il lunedì dalle 20 alle 23 e il sabato dalle 15 alle 18, il numero di telefono è 031.610.162, l’indirizzo mail spaziogiovani@comune.erba.co.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: