Giorno: 6 Marzo 2012

L’Arci di Como con la Fiom il 9 marzo

L’Arci si schiera a sostegno della Fiom, per la dignità del lavoro e la democrazia. L’Arci aderisce e partecipa allo sciopero generale dei lavoratori metalmeccanici indetto dalla Fiom con una manifestazione nazionale a Roma venerdì 9 marzo. Il documento di solidarietà ai lavoratori ed a sostegno dell’iniziativa del sindacato della presidenza nazionale diffuso è disponibile sul sito www.arci.it

L’Arci di Como: riprendere il confronto sul Tav

In Val Susa un dialogo è possibile e necessario: l’appello di esponenti della società civile e delle istituzioni. L’Arci di Como invita a firmare l’appello nazionale perché finalmente in Val di Susa vengano si abbandoni la pratica del manganello come forma di azione politica di un governo tecnico, si dia finalmente ascolto alla comunità scientifica contraria ad un’opera inutile, costosa e dannosa.  «Dopo mesi in cui la politica ha omesso il confronto e il dialogo necessari con la popolazione della valle, la situazione di tensione in Val Susa ha raggiunto il livello di guardia, con una contrapposizione che sta provocando danni incalcolabili nel fisico delle persone,… nella coesione sociale, nella fiducia verso le istituzioni, nella vita e nella economia dell’intera valle. Ad esserne coinvolti sono, in diversa misura, tutti coloro che stanno sul territorio: manifestanti e attivisti, forze dell’ordine, popolazione (…) La contrapposizione e il conflitto possono essere superati solo da una politica intelligente, lungimirante e coraggiosa. (altro…)

8 marzo/ Orizzonti inclinati: La catena delle donne

L’associazione artistica Orizzonti inclinati propone l’8 marzo al Centro civico di Prestino alle 20,30  La catena delle donne. «Non una festa, dunque, ma un giorno per riflettere sulla condizione femminile, per sentirsi più unite, per rifiutare l’immagine della donna proposta dalla società. Chiunque potrà leggere una lettera, una poesia, un proprio pensiero, un monologo, cantare una canzone, in qualsiasi lingua, suonare un pezzo alla chitarra o altro strumento. Massima durata dell’intervento 5 minuti; assolutamente tutto gratuito. Saremo all’aperto, in città… vi comunicherò il luogo esatto e ci sposteremo nel centro, nei punti della città più frequentati. Sarà sufficiente che ognuno porti una pila (torcia, pile), no altro. Importante: occorre segnalare la propria presenza e il tipo di offerta per creare una scaletta di ordine». Info: Miriana Ronchetti 031526079,  3774051152 www.teatroarte.it, email teatroarte@iol.it.

Lucini: Bordoli è l’erede di Bruni

«Con la Bordoli il centro-destra propone per Como un rinnovamento di facciata. Non basta affermare di non possedere tessere di partito per interpretare il nuovo, né essere una stimata professionista. È evidente infatti come la Bordoli sia la diretta espressione del Sindaco Bruni e degli esponenti del Pdl che in questi anni hanno governato in modo disastroso la nostra città. Il clima in cui si sono svolte le primarie del PdL ha ancora una volta evidenziato la profonda spaccatura che esiste nel centro-destra a Como: lo dimostrano i duri attacchi che le due anime del partito si sono lanciati ad ogni pié sospinto, rinverdendo gli scontri che hanno purtroppo caratterizzato i cinque anni di vita della giunta Bruni. La litigiosità non serve alla nostra città, che ha bisogno di cambiare passo ed imboccare un nuovo percorso».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: