Giorno: 16 Giugno 2014

Sant’Anna: solo 78 interventi in tre anni con il robot Da Vinci

santannaIl Pd ricorda che è costato 2,66 milioni; per Gaffuri: «È un problema di gestione, non dei medici».

 

«È costato 2,66 milioni di euro ma in tre anni è stato utilizzato solo 78 volte – dichiara una nota del Partito democratico regionale lombardo –. È il robot Da Vinci, sofisticata apparecchiatura in servizio dal 2010 all’ospedale Sant’Anna di Como e in altri 9 ospedali lombardi, acquistata perché in grado di assistere i chirurghi in delicate operazioni a fegato, pancreas e su tumori ginecologici e urologici, garantendo altissima precisione e minore invasività. Il Da Vinci rappresenta di fatto l’evoluzione della chirurgia laparoscopica e permette tempi di ripresa del paziente molto più rapidi, riducendo significativamente le complicazioni post operatorie».

Una apparecchiatura estremamente utile del cui sottoutilizzo: «Ha chiesto conto il consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri, autore di un’interrogazione in commissione a cui ha risposto questa mattina [lunedì 16 giugno] l’assessore alla sanità Mario Mantovani».

«A quanto ha spiegato l’assessore, una parte delle complicazioni sarebbe data dal difficile addestramento dei medici e dal costo delle componenti “di consumo” del macchinario – precisa la nota –. Una spiegazione che non convince il Pd, che rimarca come si sia molto lontani dall’effettuare i tre interventi al giorno previsti per utilizzare l’apparecchiatura in modo efficiente».

«I numeri parlano da sé da tre interventi al giorno previsti per portare a regime l’apparecchiatura siamo giunti a 78 interventi in tre anni – afferma Gaffuri –. Non è pensabile addossare la responsabilità ai medici, evidentemente c’è stata incapacità programmatoria e gestionale, che si nasconde dietro carenze di budget. Nelle prossime settimane verificheremo se lo stesso problema riguardi anche negli altri nove ospedali in cui il Da Vinci è in funzione». [md, ecoinformazioni]

21 giugno/ Utopie minimaliste

Zoja_Territori_FeltrinelliUn mondo più desiderabile anche senza eroi, incontro con Luigi Zoja sabato 21 giugno alle 18.45 alla Libreria Feltrinelli, in via Cesare Cantù 17 a Como, organizzato dall’Associazione culturale territori – Natura arte cultura.

 

«Le “utopie minimaliste” sono obiettivi di buon senso per cui vale la pena lottare – spiega la presentazione –. Sono le domande dei cittadini che però restano inevase dalla politica. Sono il movente più nascosto dell’impulso all’antipolitica. Sono l’ultima forma di resistenza al degrado non solo sociale e morale ma soprattutto delle nostre menti».

Per informazioni 
tel. 031.278109 e-mail Como@lafetrinelli.it. [md, ecoinformazioni]

20-21 giugno/ Festate 2014 …è festa della musica!

Bombino 2_ph Davide Gallizio_m24° Festival di culture e musiche del mondo a Chiasso dal 20 al 21 giugno dalle 21: «due serate e sei concerti per festeggiare la giornata europea della musica che, quest’anno, coincide proprio con la chiusura del festival». Entrata 15 franchi/ 12 euro, tessera per le due serate (tuttofestate) 25 franchi/ 20 euro, Palco Scenaoff, in piazzetta Age, via Vela, spazio gratuito per i giovani musicisti del territorio, e ragazzi, fino a 16 anni, gratis.

 

Yiddish Twist Orchestra-682_m«Ritorna Festate, la grande festa musicale open air della città di Chiasso che, puntualmente sospinta dal vento del solstizio d’estate, prenderà vita sulla piazza centrale della città per regalare due giorni di musica all’insegna della solidarietà e della multiculturalità – precisa una nota –. Secondo una formula consolidata e apprezzata, anche quest’anno saliranno sul palco di piazza Bernasconi grandi artisti: la cantante di Capo Verde Ceuzany, giovane talento che raccoglie l’eredità delle grandi interpreti della sua terra come Cesária Évora e Sara Tavares; l’eclettico ed estroverso Shantel e la sua Bucovina Club Orkestar e gli originali e scanzonati componenti della Yiddish Twist Orchestra, il cui sound è il risultato di un mix di culture e generi musicali diversi».

Edoardo Bennato_1_ph Alessandra Tisato_m«Nella seconda serata – prosegue il comunicato –, spazio a un talento locale come Sebalter, recente protagonista della finale dell’Eurovision Song Contest di Copenaghen, dove ha rappresentato la Svizzera raccogliendo consensi internazionali; a seguire il nigerino Bombino, il grande chitarrista del deserto, una star in continua ascesa dopo i successi dei suoi ultimi lavori discografici e la scalata ai vertici della classifica mondiale di iTunes; per concludere, approderà a Chiasso con tutta la sua “ciurma” il Capitan Uncino del rock all’italiana Edoardo Bennato, che con il suo carico di canzoni irriverenti e ribelli trascinerà la piazza dentro un vorticoso, colorato e gioioso finale».

Per informazioni tel. 0041.916950914, e-mail cultura@chiasso.ch, Internet www.chiassocultura.ch. [md, ecoinformazioni]

20 giugno/ Società di poesia

casa della poesiaacaryaDialoghi in versi tra poeti, venerdì 20 giugno alle 21.30 nella sede dell’associazione Acarya, in via Grandi 21 a Como, «un incontro tra poeti di Acarya e de La casa della poesia di Como per “dialogare” in versi e scambiarsi emozioni, per abitare insieme il linguaggio della poesia». Per informazioni e-mail lacasadellapoesiadicomo@gmail.com.

18 giugno/ Pink Freud

pink freudPsicoanalisi della canzone d’autore da Bob Dylan a Van De Sfroos, presentazione del volume dello psicoanalista Angelo Villa che dialoga con il musicista Angelo Quatrale, mercoledì 18 giugno alle 20.30 all’oratorio S. Giovanni Bosco a Castelmarte, organizzata dalla Biblioteca comunale di Castelmarte in collaborazione con la Libreria Torriani di Canzo.

Libro aperto

libri-6588-300x195Mostra dei libri d’artista di Fausta Squatriti, a cura di Roberto Borghi e Chiara Milani,alla Biblioteca comunale di Como, in piazza Venosto Lucati 1, aperta da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 19, sabato dalle 14.30 alle 19, fino
al 28 giugno.

locandina-Squatriti-def-28-05-14-215x300«L’esposizione presenta quattro recenti libri d’artista realizzati in un unico esemplare – precisa la presentazione –, una serie di creazioni editoriali quali libri di poesia, romanzi, cataloghi di mostre contraddistinti da un’estrema accuratezza grafica e da una tiratura spesso numerata, oltre ad alcune incisioni».

Per informazioni tel. 031.252850, e-mail biblioteca@comune.como.it. [md, econformazioni]

Eventi estivi Tremezzina

tremezzina estate 2014«I quattro mesi estivi in Tremezzina offrono, come da tradizione, un calendario di eventi ricco e stimolante – spiega una nota –. A farla da padrone è la musica nelle sue molteplici forme e declinazioni ma anche il cinema, le mostre e gli incontri culturali occupano una parte importante del programma che si completa con eventi sportivi, mercatini e manifestazioni varie legate al folklore e alla tradizione popolare tra cui spicca il grande spettacolo pirotecnico che, in occasione della “Sagra di San Giovanni”, rievoca la tragica devastazione dell’Isola Comacina del 1169». Il programma completo sul sito Internet www.unionetremezzina.it.

Chiusura del passaggio a livello di piazza del Popolo a Como

piazza del popolo comoPer lavori di manutenzione straordinaria sulla linea ferroviaria dal 18 al 21 giugno dalle 22 alle 6.

 

«La società “Valsecchi Armamento Ferroviario” ha richiesto l’autorizzazione alla chiusura del passaggio a livello di piazza del Popolo (km 45+860) per l’esecuzione di urgenti lavori di manutenzione del binario ferroviario – spiega Palazzo Cernezzi –.Nelle giornate del 18, 19, 20, 21 giugno 2014 dalle ore 22.00 alle ore 06.00 il passaggio a livello ferroviario di piazza del Popolo/piazza Verdi (Km 45+860 della linea ferroviaria Como – Milano) verrà chiuso al transito di tutte le categorie di utenti della strada, ivi compresi i pedoni e i veicoli delle forze di polizia e di soccorso».

«In deroga ai divieti esistenti, i veicoli autorizzati ad accedere alla Z.T.L. dal varco di via Indipendenza, potranno transitare lungo la corsia riservata ai bus in via Sauro o accedere alla Z.T.L. dal varco di via Florio da Bontà (via Cairoli, Fontana, piazza Cavour) – conclude la nota –. A cura della società richiedente dovrà essere predisposta la segnaletica stradale secondo le prescrizioni di legge per rendere agli utenti chiaro il percorso alternativo da seguire e i giorni di chiusura, oltre a mantenere sicura l’area interessata ai lavori». [md, ecoinformazioni]

Frequenze 140621/0712

140603 coperinaOpere di Doriam Battaglia Batt, installazioni di Benny Posca Bypos, musiche di Roberto Cacciapaglia allo Spazio Natta, in via Natta 18 a Como, inaugurazione, con Angelo Monti, architetto, Luigi Cavadini, assessore Cultura Comune di Como, e i due artisti,venerdì 20 giugno alle 18, aperta, da martedì a sabato dalle 15 alle 19, fino al 12 luglio.

 

Nel titolo dell’esposizione: «Viene richiamato il concetto della fisica di frequenza inteso come fenomeno che presenta un andamento costituito da eventi che nel tempo si ripetono identici o quasi». Le opere sono: «Quasi tutte di grandi dimensioni, realizzate utilizzando tecnica mista e smalti sintetici su tela non intelaiata e sospesa fluttuanti alle pareti come arazzi».

«Un’ambientazione sonora realizzata con musiche del compositore Roberto Cacciapaglia coinvolgerà i visitatori in un’esperienza nella quale, oltre alle frequenze dello spettro visibile, saranno coinvolte anche quelle del suono. Un’ambientazione in grado di stimolare sensazioni sonore particolari. Vibrazioni e oscillazioni che si propagano nello spazio creando emozioni correlate alla natura delle vibrazioni luminose delle opere esposte – spiega l presentazione –. Le onde “trasversali” generate dalla luce-colore si intrecciano con quelle “longitudinali” emesse dalle sorgenti sono e venendo a così a realizzare la trama e l’ordito di un esperienza sensoriale globale. Nel giardino antistante lo spazio espositivo della mostra sarà realizzata, dall’artista italo-tedesco Benny Posca, un installazione dal titolo Gibt es Leben jenseits des Kapitalismus? ovvero Esiste una vita oltre il capitalismo? si chiede, e ci chiede, Benny Posca, in arte Bypos, con una sua opera particolarmente intrigante. Da un lato, un nero ragno ferrigno, con le lunghe zampe arcuate e un aculeo sporgente, dall’altro un filo rosso che arriva o scaturisce da lui, inerpicandosi dovunque, aggirandosi in varie direzioni, intrecciando ragnatele, arricciolandosi capricciosamente sull’impiantito come una scia di sangue».

«In mostra saranno visibili opere appartenenti a due cicli, quello dei Tessili e quello più recente del ciclo Frequenze che affronta il tema dell’energia, dello spazio e del tempo partendo da una visione che tiene conto delle recenti scoperte della fisica quantistica riguardanti la materia, la luce e il colore. Opere concepite come veri e propri frammenti di Cosmo – prosegue la nota –. Il percorso espressivo attuale ruota attorno alla visione della realtà nel tentativo di rendere percepibile l’illusione a essa legata: la superficie pittorica diviene porzione dello spazio infinito cristallizzata per creare nuove relazioni di senso. Il titolo Frequenze è assunto dalla fisica, proprio per indicare la caratteristica di quest’indagine poetica all’interno della materia, indagata anche attraverso le regole della musica, massima espressione delle leggi dell’Universo, attraverso una metodologia che ne interroga l’intima struttura. Le opere del ciclo Frequenze identificano uno spazio fisico ipotetico che diviene mentale con soglie fluide che consentono il passaggio interpretativo dal microcosmo (particelle, cellule, neuroni, sinapsi) al macrocosmo (stelle e galassie) sempre in rapporto dinamico diretto con i processi formativi della visione per generare atomi di coscienza». [md, ecoinformazioni]

20 giugno/ Io che conosco il tuo cuore/ presentazione anticipata alle 17.00

AdelmoCerviStoria di un padre partigiano raccontato da un figlio, presentazione del volume di Adelmo Cervi, «la più grande storia della nostra resistenza raccontata da un testimone bambino», l’autore dialoga con il cantautore Filippo Andreani, venerdì 20 giugno alla Libreria Feltrinelli in via Cesare Cantù 17 a Como. La presentazione è stata anticipata alle 17.00. Per informazioni tel. 031.278109, e-mail como@lafeltrinelli.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: