Gara calore annullata a Como

cernezzi«A seguito di vicende contrattuali – la società aggiudicataria Nelsa – ha perso uno dei requisiti previsti dalla gara».

 

«A seguito di vicende contrattuali, Nelsa srl, la società che aveva vinto la gara calore, ha perso uno dei requisiti previsti dal bando e pertanto il Comune annullerà l’aggiudicazione – annuncia Palazzo Cernezzi –. La partecipazione alla gara prevedeva determinati requisiti e certificazioni; come previsto dalla normativa, Nelsa ha fatto ricorso all’avvalimento dell’attestazione Soa OG11 attraverso Siram; quest’ultima società ha però successivamente ceduto il ramo d’azienda facendo venir meno la possibilità del ricorso all’avvalimento».

L’avvalimento spiega la nota è: «La facoltà di un’impresa di soddisfare la richiesta relativa al possesso dei requisiti avvalendosi dei requisiti provenienti da un’altra impresa la quale si impegna a metterli a disposizione del richiedente per il tempo necessario».

«Procedendo con l’annullamento dell’aggiudicazione, il Comune non si costituirà nel ricorso che è presentato al Tar da Acsm-Agam – termina lo scritto sulla questione che ha aperto diverse polemiche come la richiesta dell’annullamento della gara chiesta dal Movimento 5 stelle –. Per quanto riguarda la gara, gli uffici hanno attivato, nel frattempo, le procedure per valutare l’aggiudicazione ad altro soggetto». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: