Giorno: 9 Luglio 2015

Presidente non firmi la deforma della scuola pubblica

ecoleL’approvazione il 9 luglio della “deforma” della scuola del governo Renzi, osteggiata fino alla fine da pedagogisti, lavoratori della scuola, studenti, cittadini e cittadine, chiama il Capo dello stato ad una decisione estrema in qualità di garante della Costituzione. La scuola della Repubblica invita Sergio Mattarella a non firmare. Leggi su école il testo della lettera al presidente della Repubblica.

Gara per Villa Olmo

villa olmoSulla Gazzetta venerdì 10 luglio verrà pubblicata per la risistemazione di parco e orto botanico.

«I lavori rientrano nell’ambito del progetto Tra ville e giardini del lago di Como. Navigare nella conoscenza finanziato da Fondazione Cariplo – ricorda Palazzo Cernezzi – e prevedono la riqualificazione e il restauro del giardino storico che si affaccia sul lago e quello dietro alla villa, interventi sulle piante esistenti, integrazione del verde, sistemazione dei vialetti e dei sentieri, la posa degli impianti di irrigazione e di illuminazione, la creazione dell’orto botanico».

Si tratta di un intervento di 2,7 milioni di euro, con un appalto integrato sulla base del progetto preliminare. «I partecipanti alla gara nel presentare la propria offerta dovranno predisporre il progetto definitivo – spiega il Comune di Como, che punta ad arrivare all’aggiudicazione dei lavori entro fine anno – e chi si aggiudicherà la gara dovrà poi provvedere a sviluppare il progetto esecutivo e quindi l’esecuzione dei lavori». [md, ecoinformazioni]

Pusiano: istituzione senso unico alternato

lavoriincorso1Istituzione senso unico alternato e successiva deviazione su viabilità provvisoria per la ex ss639 “dei laghi” nel Comune di Pusiano. Al fine di realizzare la rampa di accesso alla nuova rotatoria di svincolo della nuova variante all’abitato di Pusiano, la circolazione sarà regolata da un semaforo dalle ore 6.00 del 13 luglio 2015 e fino alle ore 24 del 16 luglio 2015. Alla fine delle lavorazioni di asfaltatura della nuova bretella provvisoria, la ex ss639 verrà chiusa e si utilizzerà la nuova bretella di collegamento, dalle ore 0.00 del 16 luglio 2015 fino alle ore 24 del 30 aprile 2016.

EXPOniamoci a luglio

LogoSistemaComoSpettacoli conferenze incontri nei Musei, nelle Biblioteche e in altri luoghi. Rassegna organizzata e promossa e dal Settore Cultura della Provincia di Como e inserita nel progetto “Como Cultural Capital”, coordinato da Sistema Como 2015 in occasione degli eventi di Expo 2015

Il progetto prevede la realizzazione di un ciclo di appuntamenti culturali da promuovere in luoghi di particolare valore architettonico e ambientale del territorio provinciale, quali insoliti e suggestivi palcoscenici aperti a tutti. Il calendario degli eventi si articola in una serie di concerti, di conferenze, di spettacoli e performances teatrali che si terranno nel periodo maggio/ottobre 2015, in concomitanza con l’Esposizione Universale, proprio all’ interno di musei, biblioteche e spazi aperti ad essi collegati. Un’attenzione particolare è rivolta alle tematiche nel segno di Expo, in una prospettiva culturalmente ecosistemica in cui la cultura e il paesaggio costituiscono gli elementi portanti all’interno del complesso e fragile equilibrio uomo-natura.
Per il mese di luglio ricordiamo gli ultimi due appuntamenti che si terranno In Tremezzina e a
Brunate: venerdì 10 luglio ore 17, in Tremezzina a Villa Carlotta, Lorenza Zambon presenta,
nell’ambito delle sue lezioni di giardinaggio planetario, lo spettacolo teatrale Semi di futuro; sabato 18 luglio ore 21, alla Biblioteca comunale di Brunate, l’attore Marco Ballerini, accompagnato al pianoforte da Alessandra Gelfini, presenta il suo spettacolo teatrale dal titolo Farina sul pentagramma, dedicato alla storia del pane.  Per maggiori informazioni: http://www.sistemacomo2015.it. [aq,ecoinformazioni]

ecoinformazioni on air/ Lucini manda una lettera a Renzi

logo ecopopIl servizio del 16 aprile  di Michele Donegana per Radio popolare. Ascolta il servizioIl sindaco di Como chiede di rivedere il Fondo di solidarietà. Como infatti paga molto di più, 11,3 milioni di euro, di città con popolazione simile, come Varese, 6,7 milioni di euro, e il primo cittadino chiede di rivedere la cifra. (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: