Orizzonti inclinati/ Intolleranza fascista

L’Associazione artistica Orizzonti inclinati si unisce alle Associazioni, partiti e singoli cittadini che hanno espresso piena solidarietà alla rete di Como senza frontiere e al comitato Arci di Como per la prepotente irruzione, nel corso di una riunione, di un gruppo di individui del Veneto fronte skinhead che ha imposto la lettura di un documento dal titolo Como senza frontiere: ipocriti di mestiere. Teatro orizzonti inclinati aderisce, sin dalla nascita, al coordinamento Como senza frontiere.

I fatti ultimi di intolleranza fascista si stanno diffondendo in vari luoghi e noi stessi teatranti siamo stati coinvolti, durante uno spettacolo all’Auditorium di Albignasego (Padova) a maggio, un recital per l’Anpi, ricevendo minacce prima dello spettacolo tramite volantini e scritte sulle porte. Ma i migranti non sono il “nemico” dalla cui “invasione” dovremmo proteggerci; è solo un alibi per dare un “senso” alle provocazioni.

Partecipiamo e continueremo a lavorare con il nostro impegno culturale e artistico contro la violenza, l’odio, le intolleranze e il razzismo, promuovendo tramite l’arte i valori sanciti dalla nostra Costituzione, da ricordare per combattere le deviazioni di ideologie che portano solo alla disfatta dell’uomo civile. [Orizzonti inclinati]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: