Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 347.3674825, ecoinformazionicomo@gmail.com

A Erba ozono e smog alle stelle/ basta auto, più mezzi pubblici!

A Erba nei giorni scorsi si è avuta la più alta concentrazione di ozono di tutta la Lombardia, nello specifico il 4 giugno è stato registrato un picco giornaliero di 187 microgr/mc (cioè oltre la soglia di informazione, corrispondente a 180 microgr/mc), con una media giornaliera pari a 172 microgr/mc, di molto superiore al «valore obiettivo» definito in 120 microgr/mc e il 6 giugno la stessa stazione ha rilevato una concentrazione pari a 120 microgr/mc, un miglioramento troppo lieve, date anche le frequenti piogge dell’ultimo periodo. Quando si superano i limiti di legge dovrebbero scattare i provvedimenti per il contenimento dello smog e per l’allerta alla popolazione più a rischio, invece ci sembra che nulla sia stato diramato, eppure ancora il 5 giugno, Erba ha avuto tra i valori più alti della regione, con un picco di 171 microgr/mc e una media giornaliera di 158 microgr/mc con l’ozono oltre i livelli di legge, significa che l’aria è molto inquinata, quasi irrespirabile!

L’ozono (O3) è un gas tossico per gli esseri viventi e si genera dalla reazione chimica tra altri inquinanti, tra cui ossidi di azoto e composti organici volatili, che si innesca con le temperature elevate, tipiche dell’estate, il problema è che ora siamo solo a fine primavera! Che succederà in piena estate, quando le temperature aumenteranno ancora?
L’ozono viene definito inquinante secondario poiché si forma a seguito dell’emissione di altri inquinanti causati dalle combustioni civili e industriali o da lavorazioni produttive in cui vengono utilizzate sostanze chimiche volatili, come solventi e carburanti.

Per questo il Circolo ambiente Ilaria Alpi lancia l’allarme smog, proprio a partire da Erba, che questa settimana ha appunto avuto picchi con la più alta concentrazione in Lombardia.
È possibile però contenere l’ozono, e più in generale lo smog, agendo sulle cause, bisogna ridurre il traffico veicolare, in particolare quello dei mezzi diesel; occorre pertanto puntare su una mobilità diversa: meno trasporti privati su gomma e più trasporti pubblici, meglio se su rotaia, servono inoltre piste ciclabili e la chiusura al traffico dei centri storici, a cominciare proprio da quello della cittadina del comasco; sono necessari poi più controlli sulle attività industriali che utilizzano combustibili e solventi, speso sfruttati illecitamente, il tutto a discapito dell’ambiente e dei cittadini.
Dato che lo smog viene contenuto, e in parte riassorbito dal verde, occorre uno stop alla nuova edificazione, lasciando inalterate le aree verdi; ovvero tutti i comuni, a partire da Erba, devono impostare i loro piani di governo del territorio sul consumo di suolo zero; solo con questi impegni si riuscirà a ridurre l’ozono e a contenere l’inquinamento atmosferico che opprime i nostri polmoni. Info: www.circoloambiente.org,
info@circoloambiente.org [Lmc, ecoinformazioni]

Rispondi

Arci ecoinformazioni

Circolo Arci ecoinformazioni via Lissi 6 22100 Como, tel. 327.4395884, ecoinformazionicomo@ gmail.com, www.ecoinformazioni.it. Registrazione Tribunale di Como n. 15/95 del 19.07.95. Direzione: Fabio Cani, Jlenia Luraschi, Andrea Rosso, Gianpaolo Rosso (responsabile). Proprietà della testata Associazione ecoinformazioni - Arci. Consiglio direttivo: Fabio Cani (presidente), Gianpaolo Rosso (vicepresidente), Jlenia Luraschi (tesoriera), Michele Donegana, Marisa Bacchin.

COOKIES/ Informativa per i lettori

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei social plugin. Nel rispetto del provvedimento emanato, in data 8 maggio 2014, dal garante per la protezione dei dati personali, si avvisano i lettori che questo sito si serve dei cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche completamente anonime. Pertanto proseguendo con la navigazione anche semplicemente scrollando si presta il consenso all'uso dei cookie. Clicca sull'immagine per leggere l'informativa sui cookies.

Benzoni gioielli Benzonibijoux

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: