Giorno: 6 Giugno 2020

Senza dimora/ Il Comune non c’è, Il volontariato non può risolvere da solo

Il volontariato non può risolvere i problemi creati dall’amministrazione comunale. All’indomani della manifestazione spontanea dei senza dimora il direttivo di Como accoglie riafferma «la disponibilità a dare una mano nelle diverse forme di aiuto e accoglienza, purché ci siano le condizioni materiali – e in questo periodo anche sanitarie – per poterlo fare».

(altro…)

Black lives matter a Como/ Studenti uniti in memoria di George Floyd

Più di 200 persone si sono radunate sabato 6 giugno pomeriggio in piazza Verdi, a Como, per ricordare che “No justice, no peace” e onorare la memoria di George Floyd.
L’assassinio del quarantaseienne afroamericano da parte della polizia statunitense ha fatto esplodere in tutto il mondo proteste legate al movimento Black lives matter. Como, grazie a Unione degli studenti e Como senza frontiere, non è mancata all’appello.

Il presidio si è aperto con i manifestanti inginocchiati col pugno alzato, nella posa simbolo del movimento antirazzista e antisovranista americano, per 8 minuti. È infatti durata 8 minuti e 46 secondi la strenua resistenza opposta da Floyd alla morte, prima di arrendersi e spirare sotto il ginocchio del suo aguzzino.

Dopo questo lunghissimo silenzio commemorativo, conclusosi con un applauso liberatorio, si è aperta una lunga carrellata di interventi.

Ludovico, uno dei ragazzi di Uds, ha sottolineato l’importanza di ricordare che Black lives matter non deve essere un’istanza solo negli Usa: anche l’Italia e tutto il resto del mondo devono opporsi al razzismo e alla violenza della polizia, rifiutando qualunque discriminazione e forma di sovranismo.
Fabio Cani, portavoce di Csf, è intervenuto per secondo ringraziando le ragazze e i ragazzi che hanno portato in piazza la protesta declinandola non solo in termini antirazzisti, ma anche antifascisti e democratici. Questi tre elementi non devono infatti essere visti come unità separate, ma devono necessariamente coesistere, non potendo prescindere l’una dall’altra.

Sono state veramente tante le persone che hanno preso parola, chi inneggiando a un mondo migliore, chi ribadendo i valori fondanti della lotta contro le disuguaglianze, chi esortando le nuove generazioni a farsi portatrici del cambiamento verso una società meno violenta e più giusta.
Numerosi sono stati anche gli interventi di persone immigrate o figlie e figli di genitori stranieri. 
Tra questi va ricordato quello di Mel. studente di origini turche, la ragazza ha letteralmente sbattuto in faccia ai presenti la disumanità del pregiudizio razzista. Sui mezzi pubblici, per strada, nei locali, l’odio razziale insegue Mel quotidianamente, senza che lei abbia alcuna colpa se non quella di essere “diversa”. Paradossalmente, lei può ritenersi fortunata, perché in un mondo razzista come il nostro il pregiudizio arriva anche a uccidere; George Floyd, ha sottolineato la ragazza, è solo l’ultimo di una lunga lista di persone uccise per la loro diversità, vittime dell’ignoranza altrui e di società che non hanno ancora sconfitto (e anzi spesso tollerano) l’odio contro l’alterità.

Proteste come quelle che hanno luogo in questi giorni in Italia, però, dimostrano che c’è chi vuole cambiare questo status quo: sabato anche in altre città italiane, tra cui Milano, sono andate in scena altre proteste studentesche antirazziste, e domenica ci sarà un’altra manifestazione del Blm nel capoluogo lombardo.
Nel frattempo, in America la tensione sociale è altissima, e continuano le proteste contro i suprematisti e per i diritti di tutte le persone oppresse e discriminate.

[Pietro Caresana, foto di Pietro Caresana e Fabio Cani, ecoinformazioni]

Alcuni momenti della manifestazione:

6 giugno/ Arciwebtv/ Prime visioni per lo Spazio Gloria/ Dopo il matrimonio

Dalle 18/ Come fare se si vuole godere di sano intrattenimento di qualità e nel frattempo sostenere una causa, come quella dell’Arci Xanadù? Il circolo ha aderito a Miocinema, una piattaforma che permette di godere di film in prima visione a fronte di un biglietto di ingresso che va a sostenere le attività dello Spazio Gloria (7€ per le nuove uscite). Oggi vi proponiamo Dopo il matrimonio di Bart Freundlich. Il film è interpretato da due grandi attrici, il premio Oscar Julianne Moore e la quattro volte candidata all’Oscar Michelle Williams, due donne a confronto in una storia emozionante e coinvolgente. Per acquistare il biglietto, al momento dell’iscrizione alla piattaforma, selezionate lo Spazio Gloria. L’acquisto è valido 30 giorni, e avrete 48 ore di tempo dal primo play per vederlo. I film saranno disponibili sia in italiano che in versione originale sottotitolata. Clicca qui o sull’immagine per andare alla pagina del film.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

6 giugno/ Arciwebtv/ Piero Calamandrei sulla Costituzione

Dalle 17/ 25 aprile tutto l’anno: dal canale dell’Anpi di Grugliasco il discorso di Piero Calamandrei agli studenti universitari di Milano. Il 26 gennaio 1955 ad iniziativa di un gruppo di studenti universitari e medi fu organizzato nel salone degli affreschi della Società Umanitaria un ciclo di sette conferenze sulla Costituzione italiana invitando insigni cultori del diritto ad illustrare in modo accessibile a tutti i principi morali e giuridici che stanno a fondamento della nostra vita sociale.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

6 giugno/ Arciwebtv/ Beppe Vessicchio per MercatoSENZASPINE

Dalle 16/ Dalla campagna Arci nazionale, Resistenza virale, MercatoSENZASPINE presenta Classica On Air a cura di Orchestra Senzaspine e Mercato Sonato. Dopo quattro stagioni di esperienza radiofonica su Radio Città del Capo con ClassicaSENZASPINE, Matteo e Tommaso hanno deciso di riprendere la consueta chiacchiera del sabato mattina, insieme ad un ospite d’eccezione: Beppe Vessicchio.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

6 giugno/ Arciwebtv/ iCOMOgrafie/ Via Vittorio Emanuele II

Dalle 15/ Gerardo Monizza e Fabio Cani presentano Un’immagine al giorno… tratta dal volume NodoLibri: iCOMOgrafie. 365 storie per immagini da Como, Lario e Brianza. Lo spunto è dato da un’immagine del territorio: oggi Via Vittorio Emanuele II, da sempre l’arteria pedonale più frequentata.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

6 giugno/ Arciwebtv/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti/ King Sunny Ade

Dalle 14/ Nativi e migranti insieme. Più cittadinanza attiva, più diritti. I ragazzi del progetto portano nel nostro programma una serie di video sui paesi d’origine dei migranti. Oggi Abby Basiouny ci porta a scoprire Sunday Adeniyi Adegeye, meglio noto come King Sunny Ade. Nato il 22 settembre 1946, è un cantante, cantautore e polistrumentista nigeriano della corrente musicale detta “jùjù”. È considerato uno dei primi musicisti pop africani a ottenere un successo internazionale ed è stato definito uno dei pionieri della world music.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

6 giugno/ Arciwebtv/ Goodbye Bossi

Dalle 13/ Un po’ di sana satira con Il terzo segreto di satira, collettivo comico milanese diventato noto grazie ai suoi esilaranti sketch a tema politica. Ve la ricordate la vecchia Lega Nord? Quella dell’acqua del Po, dei vichinghi e dell’odio verso Roma? Ebbene, cosa succederebbe se come nel film Goodbye Lenin, un vecchio loro militante si risvegliasse dopo anni di coma per trovare quel partito profondamente cambiato? Buona risata.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

6 giugno/ Arciwebtv/ Pillole di psicologia/ Jacques Lacan

Dalle 11/ Oggi Roberto Pozzetti ci porta a scoprire la psicanalisi secondo Jacques Lacan, il più influente psicanalista dopo Freud. Lacan fu una delle personalità di spicco della corrente filosofico-antropologica strutturalista e post-strutturalista tra la fine degli anni cinquanta ed i primissimi anni ottanta. Le sue rivoluzionarie quanto discusse idee hanno esercitato una considerevole influenza sul successivo sviluppo della clinica psicoanalitica, della linguistica, della teoria critica, della critica cinematografica e, più in generale, della filosofia europea del XX secolo.

Gli altri programmi del 6 giugno.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: