Un premio al volontariato/ Intervista a Luciana Carnevale

Il 5 dicembre si è svolta in modalità virtuale la tradizionale cerimonia del Sole d’Oro, onorificenza che Csv Insubria consegna ogni anno ai volontari che si sono distinti per la promozione del dono, cittadinanza attiva e impegno solidale.

Quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria in corso, l’evento, che si svolgeva di solito in primavera, è stato spostato nella giornata del 5 dicembre, data nella quale in tutto il mondo si celebra la Giornata del volontariato. Il lavoro del sostegno sociale durante la prima ondata dell’emergenza sanitaria è stato di grande aiuto a tutta la comunità, che ci ricorda di quanto sia di fondamentale importanza supportare tutte le persone che tutti i giorni si impegnano nel volontariato.

Alla cerimonia centinaia di persone hanno potuto seguire in diretta su Youtube e Facebook della pagina di Cvs Insubria (Centro di Servizio per il Volontariato dell’Insubria) e non è mancata la presenza dei sindaci dei comuni dei volontari/e che sono stati premiati/e per il loro impegno civile e solidale. Quest’anno hanno partecipato alla cerimonia 16 volontari/e, a fronte di oltre 40 segnalazioni arrivate da altrettante realtà di volontariato, di cui dieci, cinque per ciascun territorio provinciale, sono volontari/e attivi in realtà locali nei più diversi ambiti; quattro di loro (due per provincia) appartengono alla categoria giovani (di età compresa tra i 16 e i 25 anni); mentre due premi, uno per provincia, sono assegnati ad associazione per specificate progettualità. In particolare il premio dell’associazione era legato a progetti inerenti agli obbiettivi di agenda 2030 sulla sostenibilità.

Luigi Colzani, presidente di Csv Insubria, ha affermato: «Vogliamo riconoscere il valore del volontariato davanti alla comunità per la sua straordinaria ricchezza che tutti i volontari portano in tanti ambiti della società. La presenza dei sindaci dei comuni del territorio per noi è anche un modo per rimarcare la sfida della costruzione di un nuovo modello di welfare che dovrà essere frutto di una convergenza di obiettivi con le pubbliche amministrazioni». I/le volontari/e che hanno ricevuto il premio rappresentano diverse realtà del volontariato: dalla difesa dei diritti dei migranti, dalla protezione civile nell’ambito del soccorso, da chi è impegnato nel supporto a malati, anziani, disabili e a fianco della povertà.

Tra i vincitori del premio, crediamo sia importante parlare di Luciana Carnevale, da sempre impegnata ad ascoltare e aiutare chi è senza diritti, specialmente perché la legge li ignora o, addirittura, li ostacola. Una donna straordinaria, in prima linea nella difesa dei diritti dei migranti, niente le ha mai impedito di essere sempre presente nelle lotte contro l’ingiustizia e la discriminazione, specialmente dando il suo sostegno in luoghi come l’Osservatorio giuridico per i migranti. Il suo ruolo all’interno dello sportello legale è estremamente importante, dalla raccolta dei dati, la verifica e il contatto con le istituzioni che è altrettanto necessario per lo svolgimento delle pratiche migratorie. Il sindaco di Como Mario Landriscina ha voluto complimentarsi con Luciana Carnevale e la ringrazia «per essersi distinta come sostenitrice e decisa nella tutela dei diritti umani, ispirata da valori che devono rappresentare il fondamento dell’azione politica e sociale in tema di libertà, giustizia, pace e rispetto». Non è mancata la presenza dei giovani alla cerimonia, in particolare era presente la Consulta Giovani di Lipomo, il gruppo che si è fatto promotore di attività con grande impatto sul territorio sia di natura ambientale/ sociale/ aggregativo come la racconta dei desideri dei lipomesi con lo scopo di realizzarli in dialogo con l’amministrazione. Tra le altre si evidenzia: tinteggiatura edificio scolastico e oratori, pulizia boschi e strade, progetti rivolti ai giovani. Durante l’emergenza sanitaria si sono contraddistinti per la dedizione l’impegno a sostegno della cittadinanza ed in particolare delle categorie fragile con servizi anche a domicilio per assicurare i bisogni essenziali.

Video/ Luciana Carnevale dedica il Sole d'oro a don Roberto Malgesini –  Arci ecoinformazioni giornalismo partecipato

Abby Basiouny, servizio civilista di Arci Como, ha intervistato Luciana Carnevale, riguardo la giornata del 5 dicembre, partendo da ciò che la premiazione ha significato per lei e quello che l’ha spinta a dedicare il premio a don Roberto Malgesini. Luciana afferma di non aver apprezzato la premiazione in sé, quanto la possibilità di conoscere con uno sguardo più attento le associazioni e i volontari che, come lei, contribuiscono nel tentativo di difendere i diritti dei più svantaggiati e aiutare la propria comunità.

Luciana palesa di non aver gradito le parole di augurio e congratulazioni del sindaco, che, come sostiene, non ha mai appoggiato ma anzi, tante volte, ostacolato le intenzioni di tutti coloro che ogni giorno si dedicano agli ultimi. Comunque assicura che, finché ne avrà le forze, e anche quando queste mancheranno, continuerà a dare il suo supporto all’Osservatorio giuridico, a sostegno dei migranti, così come non si arrenderà nella lotta per immaginare un mondo che sia più solidale nei confronti del prossimo.

Luciana racconta il motivo della sua dedica del Sole d’oro a don Roberto Malgesini, il prete assassinato a Como da un senza dimora con problemi psichici nella mattina del 15 settembre 2020. Questo premio – dice – è per don Roberto perché ha di lui il ricordo di una persona gentilissima, sempre disponibile all’aiutare chi ne aveva bisogno senza alcun indugio, anche se ciò significa andare contro chi rappresenta la volontà di una buona parte dei cittadini di Como, e che, più volte, hanno “disturbato” la sua opera di beneficienza e aiuto verso chiunque bussasse alla sua porta. Decide alla fine di usare una parola per descrive la bontà del prete: «Eccezionale». Crede che invece il premio sarebbe da assegna a don Roberto per tutte le opere caritatevoli che ha fatto. [Abby Basiouny, Mara Cacciatori e Musa Drammeh, Arci – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: