6 pronto? Letture inclusive ad alta voce

Nelle prossime settimane sei associazioni del territorio proporranno un ciclo di sei incontri informativi e formativi per promuovere sei libri inclusivi e non convenzionali. Il progetto, inserito nel percorso A voce Alta, per la promozione della lettura, si rivolge a tutti coloro che amano leggere e sentir leggere a voce alta. Il progetto vede la partecipazione di Famiglie in Cammino, Acli Como, Asylum, Diversamente genitori, Luminanda e Tintillà-laboratorio creativo di gioco.

In un tempo di spostamenti vietati e viaggi congelati, la lettura resta lo strumento principale per spostare la mente dal qui e dall’ora, alimentandola di storie e sogni. Ecco perché ora più che mai è importante promuovere la lettura come bene essenziale, che deve essere alla portata di tutti. Questo il cuore del percorso 6 Pronto? Leggiamo! Lettura inclusiva non convenzionale, un progetto promosso da sei associazioni del territorio comasco e volto alla scoperta di un mondo popolato di storie narrate in libri inclusivi e non convenzionali, pensati per coinvolgere nel meraviglioso viaggio che è la lettura anche persone con fragilità. Il progetto, presentato in un video girato presso la biblioteca di Fino Mornasco, propone infatti una visione inedita della lettura: non passatempo statico, ma attività coinvolgente su più livelli.

Nel corso di questo viaggio sei saranno le tappe proposte per andare alla scoperta di libri diversi e non convenzionali: albi illustrati, libri tattili e sensoriali, silent books, libri fotografici e libri con simboli in comunicazione aumentativa, libri in cui la parola è integrata o sostituita da altri simboli e immagini. Ce n’è davvero per tutti, nell’intento di poter garantire a chiunque il piacere della lettura. Un libro in fondo è qualcosa che ciascuno può rendere suo, come raccontano nel video le organizzatrici: è ora palla, ora pettine, ora remo, ora stormo, ora ombrello e ora volante. Ma perchè tutti possano comprendere le storie contenute nelle pagine dei libri occorre armarsi di curiosità e partire alla ricerca di alfabeti nuovi e misteriosi capaci di connetterci tutti alle storie. Non sempre i libri si leggono tramite le parole scritte: a volte bastano i colori, i simboli, la voce di qualcuno che si presta a narrare e interpretare.

Il percorso prevede diverse azioni di coinvolgimento: incontri formativi e informativi, laboratori creativi, letture a voce alta, kit video, maratone radiofoniche, una mostra immersiva e un convegno a chiusura del progetto. Il percorso a sei tappe è rivolto a tutti: genitori, educatori, bambini e ragazzi, persone con fragilità e disabilità che hanno difficoltà nell’avvicinarsi alla lettura convenzionale ma anche persone che vogliono esplorare nuove forme di approccio alla lettura. [Martina Toppi, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: