Acli Como

Il 27mo congresso della Acli di Como

Emanuele Cantaluppi, presidente uscente Acli di Como

Si è svolto ieri, domenica 4 ottobre, nel Seminario di Muggiò, il 27mo congresso delle ACLI di Como, dal titolo impegnativo e pieno di speranza “ACLI 2020, più uguali. Viviamo il presente costruendo il domani”.

70 delegati si sono confrontati per tutto il giorno su queste parole, già impegnative per la ricerca di uguaglianza e giustizia sociale, temi che il movimento aclista vive dalla sua nascita. Dai numerosi interventi dei delegati e degli ospiti, queste tematiche, sono emerse più volte; l’attualità dell’attenzione agli ultimi, che la tragedia di don Roberto ha portato più che mai all’attenzione della nostra città e non solo; l’attualità di un ceto popolare sempre più schiacciato verso il basso a causa di anni di crisi e che la pandemia ha maggiormente evidenziato, facendo aumentare notevolmente le situazioni fragili e impegnative. Cose queste – l’attenzione per i più deboli, un nuovo “welfare” più attento – che la politica tante volte dimentica. Cose queste che invece l’enciclica di papa Francesco Laudato si’ e la nuova Fratelli tutti  sottolineano in modo notevole.
Congresso, momento importante anche come fatto di democrazia interna; i delegati hanno votato per il rinnovo del Consiglio provinciale e i delegati per i congressi regionali e Nazionali; un lungo iter democratico di confronto. Infatti questo Congresso è stato preceduto dalle Assemblee dei Circoli, che hanno coinvolto soci e socie e le numerose attività associative presenti nel territorio. La giornata è stata aperta dalla relazione del presidente uscente Emanuele Cantaluppi, persona che il nuovo Consiglio, che si riunirà entro 15 giorni per decidere le nuove cariche, dovrebbe riconfermare per i prossimi 4 anni e per gli impegni futuri. [Luigi Nessi, ecoinformazioni]

2 marzo/ Libera Como incontra Leonardo Ferrante, co-autore di “Anticorruzione pop”

28238108_1787653081265886_2279225157610494592_o.jpg

In vista del 21 marzo, Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, Libera Como ha organizzato per venerdì 2 marzo alla sede Acli di Como – via Brambilla 35 –  un incontro con Leonardo Ferrante del Settore anticorruzione civica di Gruppo Abele Onlus e Libera Contro le Mafie per presentare il libro Anticorruzione Pop – E’ semplice combattere il malaffare se sai come farlo (edizioni Gruppo Abele, collana Gli occhiali di Abele, 2017), scritto insieme ad Alberto Vannucci.

(altro…)

2 dicembre/ Procedure amministrative nella gestione dei flussi migratori: problemi e prospettive

casa-riposo-como.jpg

Sabato 2 dicembre, dalle 9,30 alle 12,30 all’Opera Don Guanella in via Tomaso Grossi 18 a Como, si terrà la tavola rotonda Procedure amministrative nella gestione dei flussi migratori: problemi e prospettive.
(altro…)

Servizio civile alle Acli

serviziocivileÈ stato portato all’8 luglio il termine per presentare domanda per il servizio civile. Le Acli di Como hanno la possibilità di inserire 4 giovani in altrettanti progetti di solidarietà sociale: Arcobaleno nel mondo,  attività a favore degli immigrati;  Tutti a bordo, attività contro la dispersione scolastica;  Una rete di diritti, attività per contrastare l’emarginazione sociale delle famiglie e dei singoli in difficoltà; Giovani si nasce, Anziani si diventa, attività a favore degli anziani. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.acliserviziocivile.org.   (altro…)

12 maggio/ La mediazione come strumento di lavoro con la comunità

Convegno mediazione locandinaPer la giornata di giovedì 12 maggio la cooperativa Questa Generazione propone il convegno La mediazione come strumento di lavoro con la comunità; unico, trasversale, accessibile, che genera benefici per il territorio per ragionare sulla mediazione quale mezzo operativo che consente di gestire i conflitti, rinsaldare i legami, definire obiettivi comuni e sviluppare una responsabilità condivisa.

Interverranno Luana Domedi, consulente e mediatrice della cooperativa Questa Generazione, La cornice teorica epistemologica della mediazione, Claudia Memoni, responsabile progettazione della cooperativa Questa Generazione, La mediazione come strumento unico e trasversale agli ambiti di applicazione, Francesca Ghilotti, responsabile di progetti territoriali, Lo strumento della mediazione per la gestione delle situazioni critiche e Francesca Paini, responsabile di progetto, La mediazione e la promozione della coesione sociale: gli interventi di housing.

La cooperativa agisce a livello individuale e sociale come architetto di servizi e operatore del cambiamento, già utilizzando la mediazione come strumento in primis di coesione sociale, nonché di gestione dei conflitti in ambito familiare, penale e comunitario. L’obiettivo è di ridurre le disuguaglianze sociali, interferendo nei processi di tipizzazione, ovvero intervenendo laddove siano in atto processi rispetto ai quali si anticipa il generarsi di carriere biografiche all’insegna della stigmatizzazione, dell’istituzionalizzazione e della marginalità sociale.

Il convegno, che muove da quest’ottica, si terrà giovedì 12 maggio nel salone di Enaip Como, in via Dante Alighieri 127 dalle 8.30; l’iscrizione è gratuita e può essere fatta online sul sito della cooperativa Questa Generazione.

 

No civil zone/ La caserma non si riusa

giornata riuso annullataDomenica 18 ottobre l’ormai tradizionale appuntamento alla caserma di Como è stato annullato: «Per impossibilità di accettare le condizioni d’utilizzo proposte dalla nuova direzione della Caserma de Cristoforis di Como». Appare in tutta la sua gravità il problema di una parte considerevole del territorio comasco sottratto alla collettività. L’enorme Caserma che potrebbe dare risposta a tanti problemi del territorio ancora più di prima privata di senso.

«Ci scusiamo con tutte le realtà e i singoli soggetti che, da mesi, stavano collaborando per la realizzazione dell’evento e con tutti coloro che avevano in programma di venire a barattare, regalare, fare laboratori o passare semplicemente qualche ora insieme – dichiarano gli organizzatori del progetto Radici e ali (Lavoro e solidarietà, Questa generazione, LasQuolachevola, L’isola che c’è, Auser e Acli Como) –. Ci auguriamo che, nei prossimi giorni, si riesca a trovare un’intesa con la nuova direzione per continuare tutte le attività organizzate in questi due anni. Eventi capaci di aprire la Caserma de Cristoforis alla città. La Giornata del riuso, per esempio, promossa da tempo, è una manifestazione socialmente utile e divertente che, nelle edizioni passate, ha avuto un grande successo. Ha, infatti, coinvolto e interessato migliaia di cittadini e ha permesso di dare nuova vita a tantissimi oggetti che non si usavano più, sia attraverso lo scambio, sia attraverso il dono per finalità sociali». [md, ecoinformazioni]

Efficienza energetica/ Corso alle Acli di Como

acliLe Acli di Como, in collaborazione con Acli Lombardia, l’Isola che c’è e con il finanziamento di Fondazione Cariplo, organizzano, presso la sede di via Brambilla 35 a Como, un corso i cinque lezioni sul tema dell’efficienza energetica. Il corso, completamente gratuito, si tiene tutti i  giovedì sera alle 20.30 a partire dal 1 ottobre. Gli incontri saranno tenuti da Mario Agostinelli, esperto del settore e portavoce del Contratto Mondiale per l’Energia e il Clima. Il corso richiede l’iscrizione obbligatoria via mail a organizzazione@aclicomo.it oppure chiamando il numero 031 3312726. L’obiettivo del corso dare consigli, informazioni e strumenti per rendere le nostre abitazioni, le nostre sedi associative e luoghi di lavoro più sostenibili ed economiche. Essere più attenti agli sprechi energetici è una necessità che va oltre la convenienza degli incentivi fiscali. Il mondo intorno a noi ci chiede e ci impone di prestare maggiore attenzione alla finitizza di molte risorse energetiche, oltre allo stress che l’ambiente subisce per estrarle, raffinarle e trasportarle. Le alternative sono molte, spesso più semplici da applicare di quanto si pensi e l’autosufficienza energetica spesso può essere una realtà.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: