Domani, 29 ottobre, Uds in piazza Volta alle 15, per una scuola che tuteli lu studentu e la loro salute mentale. La piazza è chiamata da Uds e Rappresentanza studentesca attiva provincia di Como.

«Non è normale che sia normale» è lo slogan che accompagna la Piazza delle devianze, manifestazione chiamata dall’Uds provinciale e Rappresentanza studentesca attiva, una rete provinciale di esperienze di rappresentanza nelle scuole attraverso processi partecipativi orizzontali attraverso liste aperte e collettivi nelle scuole.

Gli studenti chiedono personale scolastico formato sulle esigenze psicologiche e didattiche di ogni soggettività, esigono tutele reali ed adatte nei luoghi della formazione e fuori gli stessi e rivendicano il diritto al proprio benessere psicologico.

Se la scuola ha ruolo trasformativo sulla società, non esiste formazione senza gli strumenti per vivere i luoghi della formazione come curanti ed educanti. Per questo Uds Como lancia con il presidio un’inchiesta aperta allu studentu mediu della provincia, per raccogliere esperienze e bisogni primari dellu studentu a partire dalle singole scuole.

Link dell’inchiesta:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfE9LtK3W44AzQjpv0yaOmCxd1Ck9ISOFbdpgd3jxM3f_nBkg/viewform?usp=sf_link

Gli studenti saranno ancora nelle piazze il 18 novembre, data di mobilitazione nazionale studentesca e giovanile, perché sul benessere psicologico, sulla rappresentanza, sulle nostre identità, su questo, su altro e su tutto, #oradecidiamonoi !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: