Una (sugosa) serata all’Arci di Mirabello con Radio Popolare

A volte prendersi poco sul serio diventa un appiglio per evadere dalla brutta realtà con la quale si ha a che fare tutti i giorni, ma anche per canzonare il perbenismo, il bigottismo e persino i fenomeni mondiali che investono il mondo della cultura. Esattamente ciò che hanno fatto Alessandro Diegoli e Disma Pestalozza di Radio Popolare con la loro trasmissione Poveri ma belli, che parte da un unico presupposto: arricchirsi senza fare (quasi) nulla. Con la speciale partecipazione di Clarice Trombella, nota per le sue pubblicazioni in ambito musicale e anch’essa speaker della Radio, la trasmissione è stata per un’intera giornata in trasferta fra i due circoli Arci del canturino.

Per una giornata intera i tre speaker di Radio Popolare sono stati ospiti di Arci Mirabello e Arci Terra e Libertà dove hanno trasmesso in diretta e registrato la prima puntata della nuova stagione di Voja de lavurà. È stata un’occasione d’oro per poter riallacciare un rapporto anche dal vivo che con la pandemia era sostanzialmente “on air”, ma anche un momento per farsi due risate in compagnia e degustare come sempre l’ottima pizza dei cuochi di Arci Mirabello. Alle 21,30 è stato presentato il libro satirico 28 sfocature di maròn, parodia del più famoso 50 sfumature di grigio e in generale del mondo dei romanzi erotici. Speriamo che questo sia solo il primo di una serie di interscambi fra Milano e Como che ricomincino come prima dello scoppio della pandemia di covid-19. [Dario Onofrio, ecoinformazioni]

Guarda la galleria fotografica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: