Lavoro

L’altra Cernobbio/ Contro-vertice per la sostenibilità socioambientale

Se a Villa d’Este nel fine settimana del 3 e 4 settembre si è tenuto il Forum Ambrosetti, congresso liberista sulla pianificazione dei futuri equilibri politico-finanziari italiani (e non solo), con vista sulle elezioni del 25 settembre, all’oratorio di Cernobbio si è invece svolta sabato 3 L’altra Cernobbio. A poche centinaia di metri dal vertice finanzacapitalista si è svolta infatti una giornata di conferenze per discutere e pianificare prospettive di economia alternativa e sostenibile per società, lavoro, ambiente e geopolitica organizzata da Sbilanciamoci, Arci e Cgil.

(altro…)

L’Altra Cernobbio/ Salute e welfare per riprendersi il futuro

Terza sessione su politiche di welfare e sanità per L’Altra Cernobbio, dal titolo Un’economia per le persone e i diritti spazio alle riflessioni sulla pandemia, per interrogarsi sul ruolo e il futuro della sanità pubblica verso un welfare universale. Modera Grazia Naletto di Lunaria. Interventi di Rosy Bindi, Vittorio Agnoletto, Elisabetta Papini, Katy Lupi, Franca Brogna e Ludovico Ottolina.

(altro…)

L’Altra Cernobbio/ Per un’economia giusta: più tutela del lavoro e diritti sociali

Primo blocco tematico per L’Altra Cernobbio dal titolo Un’economia per la giustizia e il lavoro. Focus su lavoro, politiche industriali e modello di sviluppo per un’economia diversa. Umberto Colombo (Cgil) e Giulio Marcon (Sbilanciamoci) hanno moderato gli interventi dei professori Roberto Artoni e Roberto Romano di teoria economica. Poi Alessandro Pagano, Salvatore Medici, Michele De Palma e Josè Trasmonte della Cigl hanno portato la realtà quotidiana e nelle fase finale spazio per l’intervento del ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili del governo Draghi, che ha portato la propria esperienza di gestione politica.

(altro…)

Rapinese esternalizza/ La Cgil non ci sta

«Abbiamo avuto notizia di una delibera di giunta comunale che ci preoccupa e su cui siamo pronti a portare le nostre critiche, a fronte di scelte che non condividiamo senza se e senza ma. La giunta Rapinese, anche in questo caso senza alcun coinvolgimento del personale, ha deciso di affidare la preparazione dei pasti per tutte le scuole, gli asili nido e i centri disabili comunali a un unico centro di cottura gestito dai privati, dando a qualche imprenditore del settore la possibilità di avere un guadagno elevato (cinquemila pasti al giorno sono un  piatto succulento nel settore della ristorazione per una città come Como).

(altro…)

Anteprima/ Rinascimento Cgil al Medioevo

[Umberto Colombo]

Nel Medioevo di Olgiate Comasco l’Assemblea provinciale dei delegati e delle delegate della Cgil ha meso in luce come sis viluppi un rinascimento dell’azione sindacale fondata anche sulla collaborazione con le associazioni del territorio invitate insieme ai delegati e alle delegate all’icntro del 7 giugno a Olgiate Comasco. Dopo i saluti del sindaco Simone Moretti, l’intervento di Umberto Colombo a cui sono seguiti quelli della associazioni. ecoinformazioni ha curato la diretta fb delle fasi inziali dell’iniziativa. Successivamente l’assemblea è proseguita con gli inteventi dei delegate e delle delegate e le conclusioni di Nicola Marongiu. Presto on line anche tutti gli altri video hd e le foto di Beatriz Travieso Peréz.

(altro…)

7 giugno/ olgiate Comasco/ Assemblea territoriale Cgil

La pandemia, la guerra, la transizione energetica e ambientale: servono interventi per sostenere lavoratori e pensionati. La Cgil avvia una campagna d’incontri pubblici nei territori che si concluderà sabato 18 giugno a Roma, con una grande assemblea nazionale, in cui presentare le proprie “proposte per l’Italia”.

(altro…)

24 maggio/ Cgil e Fiom Cgil Como ricordano Pinzino

Martedì 24 maggio alle ore 10, nella sala civica di Como (via Giovanni Segantini 2, Sagnino) Cgil e Fiom Cgil ricordano Giuseppe Pinzino, ex delegato Fiom Cgil scomparso durante la prima fase della pandemia.

(altro…)

Le richieste del mondo del lavoro ai candidati

Cgil, Cisl e Uil hanno consegnato ai candidati Sindaci di Como un articolato documento unitario. Questi i temi sollevati: sviluppo della città; ruolo del capoluogo; mobilità; ambiente; servizi educativi – inclusione – ristorazione; cultura e sport; negoziazione sociale; pace. La conclusione è netta: “Riteniamo che la creazione di buona occupazione possa dare una risposta sostanziale al disagio sociale e alle disuguaglianze sempre più crescenti nel nostro territorio, e il capoluogo può essere promotore di azioni” .

(altro…)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: