Camera di commercio di Lecco

Stati generali del lago di Como, del Ceresio e dei laghi minori a Villa Erba

Patto lago

Un convegno dedicato alla tutela e allo sviluppo del territorio lacustre basato su  tre fattori legati strettamente tra loro: ambiente, cultura ed economia. Questo il tema degli “Stati generali del lago di Como, del Ceresio e dei laghi minori”, ospitati per l’occasione a Villa Erba, Cernobbio, che ha anche visto la firma del Patto per il lago di Como, il Ceresio e i laghi minori.

(altro…)

19 giugno/ Cernobbio/ Stati generali del lago di Como, Ceresio e laghi minori

35333132_1559481570847853_469926948974362624_n.jpg

Dopo l’ esperienza positiva del NowFestival2018, la Camera di Commercio di Como con la Camera di Commercio di Lecco organizza, martedì 19 giugno a Villa Erba, Cernobbio, gli “Stati Generali del Lago di Como Ceresio e laghi minori. Vivere valorizzare e proteggere il lago”, incontro per approfondire la conoscenza del nostro grande patrimonio naturale e la necessità di tutela del lago attraverso tematiche legate alla tutela ambientale del lago, dalla gestione delle acque e ai cambiamenti climatici. (altro…)

Debutta la “Lariana”

20140529_114847Presentato il prototipo della nuova barca promossa dalle Camere di commercio di Como e Lecco.

 

Giovedì 29 maggio è stata presentata nei giardini di Villa Olmo a Como: «Il prototipo della nuova barca lariana, realizzato con il contributo finanziario congiunto delle Camera di commercio di Como e di Lecco».

«La realizzazione di un concorso di idee e, successivamente, di un concorso per la produzione del primo esemplare facevano parte degli obiettivi fissati dal Patto per lo sviluppo della nautica lariana, firmato lo scorso 15 novembre da ventotto sottoscrittori quali istituzioni pubbliche, associazioni di categoria, università e altri soggetti qualificati dei territori di Como, di Lecco e delle province vicine – dichiara un comunicato –.Il bando richiedeva la progettazione e la realizzazione di un moderno taxi boat che sapesse reinterpretare la tradizione artigiana e la creatività della nautica lariana nelle diverse forme, coniugandola con la tensione alla qualità ed alla bellezza che contraddistingue il sistema lariano e con l’attenzione all’innovazione ed alla sostenibilità ambientale».

«Il concorso conclusosi lo scorso novembre ha visto primeggiare il progetto “Lariana” presentato dal cantiere capofila Comitti Spa (Como) con Tessilmare Srl (azienda fornitrice di tendalini, teli archi e profilature inox, di Lecco), Imbottiture mare (impresa fornitrice della necessaria tappezzeria, di Como) e Virginio Brambilla Snc (incaricata della realizzazione delle radiche e rivestimenti, di Lecco) – prosegue e entra nello specifico la nota –.L’imbarcazione di 8,70 metri di lunghezza per 2,50 metri di larghezza è motorizzata diesel e si presta sia al servizio pubblico, sia al diporto che come tender di grandi yacht. Il progetto nasce prioritariamente per accompagnare turisti e viaggiatori sulle acque del Lario ma ambisce a diventare una testimonianza delle eccellenze locali nel mondo».

«Se lo scafo con carena a V profonda è già collaudato, in quanto realizzato secondo la tradizione del cantiere Comitti – afferma Raimondo Reiner del cantiere Comitti –, completamente nuova è invece la coperta dove l’uso del teak al posto del mogano contribuisce a ridurre la manutenzione dell’imbarcazione».

Le due Camere di commercio lariane hanno contribuito per «la progettazione esecutiva, la realizzazione e la promozione del prototipo» con 100mila euro e «la rete di imprese è riuscita a mettere a punto il prototipo in anticipo rispetto ai tempi previsti».

«È un risultato importante per il lago di Como, anche in prospettiva di Expo 2015 – dichiarano Attilio Briccola e Giuseppe Ciresa, referenti per il Patto della nautica lariana delle Camere di commercio di Como e di Lecco –. Ancora una volta il “fare rete” è il risultato fondamentale per le nostre imprese per riuscire a tradurre idee e progetti in iniziative concrete a forte tasso innovativo in un periodo congiunturale non certo favorevole. Energie che il nostro tessuto imprenditoriale ha dimostrato di possedere e che il “lavoro di squadra” aiuta a far emergere con maggior facilità».

La “Lariana”: «sarà visitabile dal grande pubblico fino al prossimo 2 giugno nel corso della manifestazione Como Lake Diamonds a Menaggio dove gli appassionati potranno anche prenotare un giro dimostrativo». [md, ecoinformazioni]

Coldiretti: no all’abolizione delle Camere di commercio

coldirettiPer Coldiretti anche a Como e Lecco sono un punto di riferimento importante per le imprese».

 

«ll ruolo delle Camere di commercio di Como e Lecco è importante e strategico, visto anche con l’occhio delle imprese agricole – afferma una nota di Coldiretti Como Lecco –. Da qui la forte presa di posizione della Coldiretti provinciale, contrario alla ventilata soppressione – più o meno ‘virtuale’ – degli enti camerali, che si prevederebbe di accorpare a uffici di Comuni e Ministeri (con un richiamo al cosiddetto Def, Documento di Economia e Finanza)».

«A Como e Lecco le Camere di commercio funzionano e hanno un ruolo importante per la promozione dell’agroalimentare di qualità, supportando le imprese anche nelle azioni di promozione ed innovazione aziendale – dichiarano Fortunato Trezzi e Francesco Renzoni, presidente e il direttore di Coldiretti –. Le nostre due province, peraltro, sono un punto di contatto ideale tra turismo, agroalimentare e apertura verso il mercato estero dei prodotti di qualità: e il ruolo delle loro Camere di commercio è, per questo, di importanza imprescindibile e strategica”.

«Anche a livello nazionale, la Coldiretti si è espressa con chiarezza dicendo “No” alla soppressione delle Camere di commercio che svolgono un importante ruolo per dare visibilità al sistema delle imprese, anche agricole, attraverso lo strumento telematico del registro delle imprese – prosegue la nota –. In riferimento al Def sottolinea che è necessario utilizzare le Camere di commercio con razionalizzazioni ed accorpamenti territoriali per incrementare la trasparenza e la concorrenza sul mercato valorizzando i laboratori tecnici deputati a garantire la sicurezza dei beni posti sul mercato e la tutela della territorialità mediante un progetto che consenta di associare scientificamente la provenienza di qualsiasi prodotto alimentare. Accanto al Registro delle imprese sia istituito un “Registro (pubblico) dei prodotti agricoli” in grado di consentire ai consumatori di conoscere l’effettiva provenienza del latte, della carne, della frutta che acquistano, valorizzando la sana concorrenza e la distintività dei prodotti».

«Le Camere di commercio di Como e Lecco si pongono come punto di riferimento forte e concreto a sostegno delle numerose esigenze di interesse generale delle decine di migliaia di imprese operanti sul territorio – conclude l’intervento di Coldiretti –.Nell’ordinamento italiano le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura (Cciaa), comunemente note come Camere di commercio, sono enti pubblici locali non territoriali dotati di autonomia funzionale. Ai sensi della legge 29 dicembre 1993, n. 580, svolgono, nell’ambito della circoscrizione territoriale di competenza e sulla base del principio di sussidiarietà di cui all’articolo 118 della Costituzione, funzioni di interesse generale per il sistema delle imprese, curandone lo sviluppo nell’ambito delle economie locali». [md, ecoinformazioni]

Turismo e attività produttive sul lago di Como

lago di comoSinergie e opportunità in un territorio in trasformazione, verso e oltre Expo 2015, due incontri organizzati dai Poli territoriali di Lecco e di Como del Politecnico di Milano, con le rispettive Camere di commercio e il supporto di Regione Lombardia, del Sistema turistico del lago di Como, delle provincie, dei comuni capoluogo e di Sistema Como 2015 mercoledì 16 e 30 ottobre dalle 14 alle 18 a Lario Fiere a Erba (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: