comune di Como

fino al 26 maggio/ Mostra “Sessantotto e dintorni”

unnamed.jpg
È stata inaugurata martedì 27 marzo e resterà esposta al pubblico fino a sabato 26 maggio Sessantotto e dintorni, esposizione a ingresso libero curata da Chiara Milani, direttrice della Biblioteca comunale di Como, e composta di scatti di Attilio Mina e di documenti della Biblioteca, che ha organizzato l’allestimento con la collaborazione dell’Istituto di Storia contemporanea “Pier Amato Perretta” di Como e il patrocinio del Comune di Como. 

(altro…)

Emergenza freddezza

DSCN0044.JPGFa freddo, a Como, la sera del 2 aprile. Quest’anno, la primavera si fa aspettare. Puntualissima, in compenso, è arrivata la fine annunciata del programma di accoglienza “invernale”, ampliato nel dicembre scorso con l’installazione di tre tendoni con servizi nel cortile interno del centro Cardinal Ferrari per far fronte anche a una parte delle persone fino ad allora ricoverate – in condizioni di fortuna – all’autosilo Val Mulini.  Dopo la notte di Pasqua – quella cioè compresa tra l’1 e il 2 aprile -, la disponibilità del Centro Cardinal Ferrari è stata ridotta ai soli tendoni, così che circa cinquanta persone “senza fissa dimora” si sono trovate nuovamente private di una qualsiasi dimora. Certo, c’è pur sempre la strada: fa freddo, si diceva, e spesso piove (ma per questo, a Como, nessuno è così sfacciato da parlare di emergenza!), ma è questione di settimane e di freddo non si potrà più parlare. Allora altre strutture verranno chiuse, e le persone completamente  abbandonate a se stesse saliranno ulteriormente di numero. Al di là delle parole, però, quella che è stata definita “emergenza freddo” è in realtà una strutturale mancanza di accoglienza nel territorio, che di sicuro non si dissolverà con l’arrivo della bella stagione. (altro…)

Centro Studi Sociali contro le mafie/ Proposta intitolazione biblioteca comunale a Paolo Borsellino

«La lotta alla mafia dev’essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità» [Paolo Borsellino]

(altro…)

Mense scolastiche/ La consigliera Lissi: «Hanno deciso tutto senza coinvolgere i consiglieri»

Si è espressa così la Consigliera comunale del Partito Democratico Patrizia Lissi sulla questione delle mense scolastiche, accusando il Sindaco di aver agito senza consultare il Consiglio comunale.

(altro…)

365 giorni d’arte a Como/ Le iniziative da febbraio a giugno

comunecomo.jpg
La mattina di giovedì 1 febbraio in mattinata, l’Assessorato alla Cultura ha presentato  la programmazione artistica negli spazi espositivi del comune di Como del primo semestre 2018. Di seguito il comunicato stampa, con l’elenco delle iniziative in calendario.

(altro…)

27 gennaio/ Giornata della memoria: le iniziative alla Biblioteca comunale

locandina (1).jpg
Sabato 27 gennaio alle 10 nell’auditorium della Biblioteca comunale di Como è in programma la Giornata della Memoria. Dopo i saluti istituzionali, saranno consegnate le onorificenze. Seguiranno Non solo memoria, a cura della Consulta degli studenti di Como, e l’incontro con Ines Figini, sopravvissuta ai campi di concentramento e insignita dell’Abbondino d’Oro nel 2004.

Con il patrocinio di: Provincia di Como, Prefettura di Como, Comune di Como, Ufficio scolastico per la Lombardia.

L’invito alla partecipazione è esteso a tutta la cittadinanza.

[AF, ecoinformazioni]

La Cittadella della salute da Alessandra Locatelli

Il 17 gennaio alle 15 una delegazione della rete Cittadella della salute ha incontrato l’assessora alle politiche sociali e vicesindaca Alessandra Locatelli.

Gabriella Ceraulo, Giulio Sala, Manuela Serrentino, Antonella Pinto, Gabriella Bonanomi, Antonio Muscolino, Marco Lorenzini hanno ribadito le richieste essenziali, elaborate dalla rete nei tre anni della sua attività. Aprire un tavolo istituzionale tra i firmatari dell’accordo di programma per rivedere le scelte fatte nel 2011 (ripartizione tra quota pubblica e quota privata, destinazione delle aree pubbliche); promuovere convenzioni specifiche su aspetti urbanistici, ambientali, sulla viabilità; spostare nell’area del vecchio Sant’Anna alcuni servizi sociali; aprire i cancelli per garantire il percorso tra piazza Camerlata e San Carpoforo; costruire la piazza pubblica nello spazio davanti al monoblocco; mettere in sicurezza l’attraversamento della Napoleona. L’assessore ha ascoltato con attenzione e si è dichiarata disponibile ad impegnarsi nelle seguenti azioni: vi sarà una ispezione degli assessorati politiche sociali e lavori pubblici con un rappresentante della rete Cittadella della salute per verificare il percorso tra i due cancelli del vecchio Sant’Anna nei primi giorni di febbraio; il Comune proporrà una bozza di convenzione all’ASST per sperimentare l’apertura dei cancelli in alcune fasce orarie è in alcune domeniche; verrà strutturata una proposta all’ASST e al volontariato per l’apertura di un punto informativo gestito a rotazione da soggetti del volontariato, rivolto alla popolazione che usufruisce dei servizi sanitari e socio sanitari; dopo le elezioni regionali del 4 marzo il Comune proporrà un incontro del tavolo istituzionale, aperto a rappresentanti della rete, per rivedere l’accordo di programma. La rete Cittadella della salute si è assunta il compito di monitorare e verificare gli impegni assunti dal Comune. [Cittadella della salute]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: