Maurizio Aliffi

8 aprile/ Arciwebtv/ Omaggio a una musica zingara

Dalle 17/ Dagli archivi ecoinformazioni, in occasione della Giornata internazionale dei Rom e dei Sinti riproponiamo Omaggio a una musica zingara, il concerto di Maurizio Aliffi e Fabio Minardo ospitato a Centesimi, pensieri dell’elemosina, la serata del 9 dicembre 2017 allo Spazio Gloria dedicata al mondo della povertà e del nomadismo. Leggi l’articolo su ecoinformazioni.com.

Gli altri programmi dell’8 aprile.

La programmazione completa di Arci Como WebTV.

11 novembre/ Tributo alla musica gitana con Aliffi e Minardo

58.jpg

Un pomeriggio di musica e parole con il Duo jazz Aliffi – Minardo organizzato dall’associazione Accanto Onlus, quello di domenica 11 novembre, in occasione della ricorrenza di San Martino. (altro…)

30 luglio/ Musica e natura alle Serre del Grumello

Si conclude domenica 30 luglio alle 10.30 la breve rassegna di matinée musicali alle Serre del Grumello: supportato da un’ambientazione straordinaria e (finora) da una meteorologia benigna, il ciclo ha offerto una rilettura di alcune tematiche jazz in una chiave particolarmente intima e comunicativa.

Sul prato di fronte alle Serre del Grumello, accuratamente restaurate negli scorsi anni, sul prato o sotto le fronde del grande albero di canfora, si sono alternati il quartetto Brisels (Cinzia Bavelloni voce, Pierangelo Bianchi, Riccardo Crignola e Alessio Negretti chitarre), il duo di Maurizio Aliffi e Flavio Minardo (entrambi alla chitarra), Alberto Guareschi (contrabbasso) con Lorenzo Livraghi (piano elettrico), per chiudere domenica 30, appunto, con De la guasta trio (Flavio Minardo alla chitarra, Francesco D’Auria alla batteria, Stefano Gatti al basso).

I concerti finora svolti hanno incontrato il favore del numeroso pubblico presente, complice sicuramente l’insolita ambientazione, ma anche grazie alla “vicinanza” con i musicisti, fisica e ideale: l’amplificazione ridotta al minimo (quasi unplugged secondo la fortunata definizione di alcuni concerti degli anni scorsi), il clima disteso e colloquiale. A questo probabilmente fa riferimento il sottotitolo della serie con la citazione dell’“improvvisazione”, che finora non è mai stata intesa in senso strettamente musicale (visto che in tutti i concerti sono stati presentati dei veri classici del jazz, dalle songs agli standards americani fino al repertorio manouche dei gitani europei), bensì in senso ideale, come in una conversazione tra amici e amiche che, condividendo una sensibiltà di fondo, possono permettersi di saltare da un argomento all’altro senza quasi neanche mettersi d’accordo; in realtà, dietro ogni concerto, si sente un lungo lavoro di costruzione e di verifica (i vecchi amici Aliffi e Minardo hanno comunque affermato che era più di un anno che non suonavano insieme!).

Date queste premesse, il concerto conclusivo si annuncia imperdibile, con tre grandi musicisti, che in tutte le occasioni di ascolto (fortunatamente abbastanza frequenti sul territorio) non hanno mai mancato di affascinare e sorprendere il pubblico.

A completare l’“offerta” delle mattinate sono attivi all’interno delle Serre il punto di ristoro bio, con prodotti di filiera corta, e la piccola biblioteca, con la possibilità di consultare quotidiani, riviste e tanti testi sul territorio, la botanica, il paesaggio e l’orticoltura messi a disposizione per grandi e bambini nel punto di lettura della Villa, per l’occasione allestito in prossimità del concerto (chiunque può donare libri per arricchire la biblioteca nella natura promossa dall’Associazione Villa del Grumello e aperta alla città). [Fabio Cani, ecoinformazioni]

 

Alcune immagini del concerto di Maurizio Aliffi e Flavio Minardo il 16 luglio.

 

Alcune immagini del concerto di Alberto Guareschi e Lorenzo Livraghi il 23 luglio.

 

16 luglio/ Concerto di Aliffi e Minardo al Grumello

Con il mese di luglio l’Associazione Villa del Grumello inaugura i matinée di improvvisazioni musicali nella natura, che si terranno domenica 9, 16, 23 e 30 nel parco accanto alla Serra.

Domenica 16 luglio alle ore 10,30, di scena il duo di chitarre di Flavio Minardo e Maurizio Aliffi.
Contestualmente sarà attivo come sempre il punto di ristoro bio con prodotti di filiera corta, a cura di coop. Alto e Lago.
Sarà possibile anche consultare quotidiani, riviste e i tanti testi sul territorio, la botanica, il paesaggio e l’orticoltura messi  disposizione dal Grumello per grandi e bambini nel suo punto di lettura, per l’occasione allestito presso la Serra. (Si ricorda anche che il pubblico può donare libri per arricchire la biblioteca nella natura promossa dall’Associazione Villa del Grumello e aperta alla città.)

Nelle prossime domeniche, con lo stesso orario, si terranno i concerti di Alberto Guareschi duo (contrabbasso e batteria) e di De la guasta trio (Flavio Minardo chitarra, Francesco D’Auria batteria, Stefano Gatti basso).

 

cinegiornale ecoinformazioni/ Fortezza Europa e Concerto d’eco

barconeAnticipiamo il cinegiornale di ecoinformazioni a cura di Andrea Rosso in proiezione dall’1 giugno allo Spazio Gloria del Circolo Arci Xanadù. In questa edizione Fortezza Europa di Nicoletta Grillo e  il Concerto d’eco di Maurizio Aliffi, Flavio Minardo e Cinzia Bavelloni.

“Concerto d’eco” di Aliffi, Minardo, Bavelloni

concertoecoAvevamo promesso e teniamo fede all’impegno. L’eco più bella della nostra assemblea 2016 è stata il concerto che ci hanno regalato Maurizio Aliffi, Flavio Minardo e Cinzia Bavelloni e non potevamo privare i nostri lettori del piacere di ascoltarlo. L’elaborazione video della registrazione dal vivo a Como allo Spazio Gloria del circolo Arci Xanadù il 21 maggio è stata curata da Flavio Minardo. Si ringrazia Jorma Peverelli per la collaborazione.

Assemblea/ Bell’eco con il concerto di Aliffi, Minardo e Bavelloni

minardoecoUna ventina dei soci del circolo Arci ecoinformazioni hanno partecipato all’assemblea di sabato 21 maggio allo Spazio Gloria. È stata  bella  con la presentazione del bilancio 2015 (sorprendente il piccolo attivo dell’anno)  e una discussione  su come dare sviluppo all’impresa giornalistica che richiede un significativo aumento della base sociale per arrivare finalmente ai mille soci indispensabili per realizzare il progetto condiviso di informazione partecipata senza padrini, né padroni. Bell’eco con una discussione partecipata e nuove disponibilità alla collaborazione. L’eco più bella è venuta però grazie al regalo di Maurizio Aliffi, Flavio Minardo e Cinzia Bavelloni:  un concerto splendido per l’assemblea di ecoinformazioni. Chi ha partecipato ha potuto goderlo dal vivo, ma non possiamo negare un piacere tanto grande anche a tutti i nostri lettori. Presto on line su ecoinformazioni.

13 dicembre/ Terra di confine

terra di confine d'altrocantoConcerto dei D’AltroCanto, di presentazione del nuovo cd Terra di confine. Tra musica popolare e canzoni d’autore, sabato 13 dicembre dalle 17.30 alla Libreria Colombre, in via Plinio 27 a Erba.

 

«Questo cd è il risultato di un’incursione che il gruppo di musica popolare D’AltroCanto ha intrapreso da qualche anno nell’universo pressoché infinito della canzone d’autore – precisa la presentazione –. Come si può immaginare dal titolo, il lavoro è il frutto di una lunga e a volte tormentata riscoperta di canti che si caratterizzano per una forte ispirazione popolare, sia nell’impianto musicale sia soprattutto nei testi, intrisi di immagini simboliche riprese da narrazioni popolari così cariche di miti da potersi ritenere inscritte nell’inconscio collettivo. Le registrazioni vedono anche la presenza di amici musicisti ospiti importanti quali Maurizio Aliffi, Francesco D’Auria, Giovanni “Gianda” Bedetti (che ha curato interamente registrazioni e mixaggio dei brani) e, nel brano che chiude il cd, i cori Macramè e La Scatola di Cachi dell’Itc “Caio Plinio” e del Liceo Scientifico “P. Giovio” di Como, diretti dal maestro Marco Belcastro». [md, ecoinformazioni]

25 ottobre/ Premio letterario Comoinrosa

comoinrosaPremiazione della terza edizione del premio sabato 25 ottobre alle 18 a Villa del Grumello, in via per Cernobbio 11 a Como, a margine della premiazione incursioni musicali di Klezmer e Gipsy swing e Marco Fusi Small Ensemble (Marco Fusi, Gianpietro Marazza, Maurizio Aliffi).

13 settembre/ “Schifo” di Peter Schneider per A due voci al Broletto

Dopo l’interessante avvio la mattina di sabato 13 settembre alla Pinacoteca di Como, il ciclo di incontri A due voci – Dialoghi di musica e filosofia, organizzato dalla Casa della Musica nell’ambito di ComoLive dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Como, prosegue questa sera alle 21 al Broletto con lo spettacolo Schifo da Robert Schneider, interpretato da Stefano Bresciani – voce, Maurizio Aliffi – chitarra e Francesco D’Auria – percussioni.

Nel corso del primo incontro Antonio Grande ha dialogato con Marcello La Matina, docente all’Università di Macerata, sui caratteri fondamentali della comunicazione musicale ma non solo: un dialogo a tutto campo, condotto con estrema lucidità e chiarezza, in uno stimolante intreccio di rimandi e suggestioni: da Agostino ad Arvo Part, da Troisi a Wittgenstein. L’incontro si è concluso su un accorato appello a considerare la musica e il suo insegnamento come una questione di relazioni, di sentimenti e non di mera tecnica.

A questo ha fatto seguito, quasi per incanto, il bel concerto dei due violoncelli di Anna Camporini e Marco Testori, che hanno esemplificato non solo la centralità del dialogo in musica, ma proprio il ruolo fondativo della relazione.

Il pubblico che ha riempito la sala (oltre una cinquantina di persone, per un argomento che sembrava appannaggio di una nicchia ristrettissima) ha molto gradito tanto le parole che i suoni.

Lo stesso nucleo di contenuti è al centro dello spettacolo Schifo, testo durissimo e affascinante dell’austriaco Robert Schneider, messo in scena con grande intensità da un attore – Stefano Bresciani – e due musicisti – Maurizio Aliffi e Francesco D’Auria – che insieme producono un vero dialogo tra musica e parole, tra contenuti e atmosfere. Lo spettacolo manca a Como da più di otto anni ed è riproposto dalla Casa della Musica al Broletto alle 21, proprio per la sua totale pertinenza al tema del dialogo (senza per altro dimenticare i suoi forti contenuti di impegno sociale).

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: