Pd Como

Pd concluso il percorso congressuale: Giusto presidente dell’Assemblea

L’Assemblea provinciale del partito ha confermato Luca Corvi segretario provinciale del Pd e ha eletto il presidente dell’assemblea e l’ufficio di presidenza.

Lunedì 11 gennaio 2010 si è concluso il percorso congressuale del Partito democratico a Como. I membri della nuova Assemblea provinciale eletti durante l’ultima consultazione nei circoli nel mese di dicembre hanno confermato l’elezione del segretario provinciale Luca Corvi, eleggendo Domenico Giusto nuovo presidente dell’Assemblea, l’Ufficio di presidenza composto dai due vice Paolo Ortelli e Maria Pia Tagliabue, oltre ad Andrea Pollastri e Giulia Cuter e la nuova Direzione provinciale che comprende Eva Allevi, Franca Anzani, Rosalba Benzoni, Diego Butti, Luigi Caldera, Gigliola Canepa, Paolo Casartelli, Piera Cipolla, Cristina Civati, Mario Clerici, Marina Consonno, Marco Cozza, Maria Luisa Cribioli, Giuseppe D’Arrigo, Pasquale De Feudis, Filippo Di Gregorio, Stefano Fanetti, Gioacchino Favara, Paolo Furgoni, Riccardo Gagliardi, Carla Gaiani, Roberto Gallo, Cosetta Garavaglia, Marcello Iantorno, Gianni Imperiali, Davide Magaton, Elena Merazzi, Armando Messineo, Mirella Nalin, Francesca Nieto, Roberta Pagani, Gabriella Pintacuda, Francesca Preatoni, Benedetta Re, Bruno Saladino, Maria Pia Tagliabue, Alessandro Vergari, Licia Viganò, Romolo Vivarelli e Chiara Zecchetto. Sono stati eletti inoltre il Tesoriere Carlo Bonetti e il Consiglio dei Garanti composto da Beppe Livio, Fernando Impellizzieri, Bruno Galati, Stefano Poltronieri e Colondrina Poncia.

Le proposte del Pd per affrontare la crisi

 

Sarà presentato dal Pd con una serie di incontri nei prossimi giorni un approfondimento che possa andare oltre la contingenza elettorale e possa essere uno strumento per l’analisi della società comasca e di aiuto per superare la crisi. Si tratta del documento che accompagna la Conferenza programmatica del Partito democratico lariano.
«Bisogna fare un salto di qualità con il miglioramento della classe politica attuale e una maggiore efficienza della macchina amministrativa – ha aggiunto Filippo Di Gregorio, curatore della Conferenza programmatica del Pd – anche perché potevano andare bene nelle forme attuali prima della crisi, quando il mercato riusciva a regolarsi da sé, ma ora non più».
La situazione è sempre più difficile con un aumento, dati Istat, da 4,5 a 7 milioni di poveri in tutta Italia dal 2004 al 2008. Una congiuntura che tocca anche la provincia comasca dove risulta in netto aumento la richiesta di cassa integrazione.
Le proposte quindi del Partito democratico, per affrontare la crisi e sostenere le famiglie, nate da quattro gruppi di lavoro attivi da gennaio, sono l’introduzione di una serie di aiuti supplementari in un’ottica di responsabilizzazione dei riceventi: formazione continua, educazione a stili di vita meno dispendiosi, microcredito, in collaborazione con Banca Etica o il credito cooperativo, introduzione di family card, con sconti per determinate categorie in negozi o esercizi convenzionati, e sviluppo di Gas (Gruppi di acquisto solidale) e Gaf (Gruppi di acquisto famigliare), più interessati ai grandi numeri ed agli sconti che al bio, «la cui presidente nazionale è a Cantù» ha precisato Marina Consonno responsabile di una delle commissioni sociali del progetto.
Tutte iniziative da attuare sia con una ottimizzazione dei Piani di zona, «bisogna far fronte alle esigenze crescenti degli anziani sostenendo e formando figure come quelle delle badanti così come fatto nell’olgiatese» ha precisato ad esempio il consigliere provinciale Dario Di Lorenzo, sia con un intervento nelle amministrazioni locali a livello comunale e provinciale «coinvolgendo inoltre l’esperienza del terzo settore, del volontariato, della cooperazione e dei sindacati» ha concluso Consonno.
I prossimi appuntamenti della Conferenza programmatica saranno giovedì 7 maggio dalle 20.30 al Salone del Cna in viale Innocenzo 70 con i deputati Pier Paolo Baretta e Antonio Panzeri, candidato alle prossime elezioni europee, e il segretario provinciale Luca Corvi; e lunedì 11 maggio, sempre al Cna alle 20.30, un incontro con Donata Luzi e Patrizia Toia, candidata alle elezioni europee. [Michele Donegana, ecoinformazioni]
pd1Sarà presentato dal Pd con una serie di incontri nei prossimi giorni un approfondimento che possa andare oltre la contingenza elettorale e possa essere uno strumento per l’analisi della società comasca e di aiuto per superare la crisi. Si tratta del documento che accompagna la Conferenza programmatica del Partito democratico lariano.
«Bisogna fare un salto di qualità con il miglioramento della classe politica attuale e una maggiore efficienza della macchina amministrativa – ha aggiunto Filippo Di Gregorio, curatore della Conferenza programmatica del Pd – anche perché potevano andare bene nelle forme attuali prima della crisi, quando il mercato riusciva a regolarsi da sé, ma ora non più».
La situazione è sempre più difficile con un aumento, dati Istat, da 4,5 a 7 milioni di poveri in tutta Italia dal 2004 al 2008. Una congiuntura che tocca anche la provincia comasca dove risulta in netto aumento la richiesta di cassa integrazione.
Le proposte quindi del Partito democratico, per affrontare la crisi e sostenere le famiglie, nate da quattro gruppi di lavoro attivi da gennaio, sono l’introduzione di una serie di aiuti supplementari in un’ottica di responsabilizzazione dei riceventi: formazione continua, educazione a stili di vita meno dispendiosi, microcredito, in collaborazione con Banca Etica o il credito cooperativo, introduzione di family card, con sconti per determinate categorie in negozi o esercizi convenzionati, e sviluppo di Gas (Gruppi di acquisto solidale) e Gaf (Gruppi di acquisto famigliare), più interessati ai grandi numeri ed agli sconti che al bio, «la cui presidente nazionale è a Cantù» ha precisato Marina Consonno responsabile di una delle commissioni sociali del progetto.
Tutte iniziative da attuare sia con una ottimizzazione dei Piani di zona, «bisogna far fronte alle esigenze crescenti degli anziani sostenendo e formando figure come quelle delle badanti così come fatto nell’olgiatese» ha precisato ad esempio il consigliere provinciale Dario Di Lorenzo, sia con un intervento nelle amministrazioni locali a livello comunale e provinciale «coinvolgendo inoltre l’esperienza del terzo settore, del volontariato, della cooperazione e dei sindacati» ha concluso Consonno.
I prossimi appuntamenti della Conferenza programmatica saranno giovedì 7 maggio dalle 20.30 al Salone del Cna in viale Innocenzo 70 con i deputati Pier Paolo Baretta e Antonio Panzeri, candidato alle prossime elezioni europee, e il segretario provinciale Luca Corvi; e lunedì 11 maggio, sempre al Cna alle 20.30, un incontro con Donata Luzi e Patrizia Toia, candidata alle elezioni europee. [Michele Donegana, ecoinformazioni]

“La Testata” del Pd

pdNasce La Testata il nuovo mensile del Partito democratico comasco.

Un nuovo giornale fa capolino nel panorama editoriale comasco. Il Partito democratico si è attrezzato con un foglio mensile, inizialmente di 4 pagine, ma con più edizioni: La Testata. Periodico di informazione del PD provinciale di Como. Il giornale affiancherà ad un corpo fisso di tre pagine, dedicate una ai temi nazionali, una ai regionali ed una a quelli provinciali, una prima che cambierà a seconda dell’edizione locale o con alcuni speciali. Per il numero zero si può scegliere fra quella erbese, olgiatese, uno speciale su Bulgarograsso o il tesseramento. Le edizioni saranno per il momento quattro: erbese, comasca, olgiatese e canturina, ma se prenderà piede nulla vieta di aumentarle e aggiungere altre realtà. Il direttore responsabile sarà Maria Teresa Rangheri.

Una mensile a tutti gli effetti, con i colori e i simboli del partito di Franceschini, che non sarà però disponibile nelle edicole. Si potrà trovare in formato pdf sul sito internet del Pd e verrà spedito via e-mail agli iscritti, ad oggi poco più di un migliaio, simpatizzanti, interessati. I circoli potranno stamparlo autonomamente per diffonderlo sul territorio; anche per questo il formato sarà quello A4 per una maggiore comodità nella riproduzione fai da te.

«Un nuovo strumento giornalistico, un organo di informazioni con gli iscritti, i circoli, il territorio – ha detto Luca Corvi, segretario provinciale Pd – Un mezzo, data la periodicità, di riflessione sui temi della politica locale».

Un’opportunità per approfondire il dibattito per il consigliere regionale Luca Gaffuri ed un supporto per aiutare il radicamento delle strutture del partito, di supporto all’attività dei circoli, per la deputata Chiara Braga.

«Stiamo contattando dei fumettisti per disegnare il testone della rivista, ovviamente il doppio senso nel titolo è voluto – ha spiegato Carla Cazzaniga della segreteria provinciale Pd – per prendere a testate le cose che non piacciono».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: