Sciopero autostrade/ 2 e 3 agosto

autostradeitaliaSaltato il tavolo per il rinnovo del contratto nazionale fra sindacati e associazioni datoriali dopo 13 mesi di trattativa. I sindacati: «proposta ignobile da parte di un’azienda che continua a fare utili»

Unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal, Ugl hanno deciso di proclamare uno sciopero per venerdì 2 e sabato 3 agosto.
Venerdì si fermeranno le ultime quattro ore di ogni turno il personale amministrativo e dei contact center. Stop invece sabato 3 a tutte le attività degli addetti operativi, compreso il personale dei caselli che si fermerà secondo le seguenti fasce orarie dalle 10 alle 14, dalle 18 alle 22 e dalle 22 alle 2 di domenica 4.
Non sciopererà il personale che si occupa di servizi di sala radio, viabilità e funzionamento degli impianti, al fine di assicurare l’effettuazione degli interventi e delle attività dei servizi individuati nella delibera 01/112 della Commissione di garanzia per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi Pubblici.
«Dopo 13 mesi di trattativa – commentano i sindacati – nonostante le parti datoriali avessero assicurato la propria disponibilità a chiudere il rinnovo contrattuale, nelle giornate del 22 e 23 luglio abbiamo purtroppo dovuto registrare non solo una netta chiusura rispetto a tutte le richieste di miglioramento normativo, ma anche una proposta “ignobile” dal punto di vista salariale, da parte di aziende che distribuiscono dividendi in crescita agli azionisti, stock-option ai dirigenti e che continuano ad incassare aumenti dei pedaggi in costante crescita malgrado gli investimenti non realizzati a pieno, in un tempo di crisi che attanaglia le famiglie dei lavoratori cui vengono chiesti continui sacrifici. Pertanto siamo costretti, per l’irresponsabile comportamento delle parti datoriali, a proclamare lo stato di agitazione, con blocco dello straordinario». [Andrea Quadroni, ecoinformazioni]

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: