Abbondino-COPLe candidature per il 2015. A settembre la commissione deciderà a chi assegnare la benemerenza civica comasca.

Sono stati proposti: «don Angioletto Cattaneo (“per il prezioso lavoro volto al bene comune”), Figlie della Carità-Casa Vincenziana (“per l’assistenza prestata ai poveri”), Associazione per Como pulita (“per l’amore dimostrato nei confronti della città”), Unione degli studenti (“per le azioni contro i test Invalsi e contro le sentinelle in piedi”), cavalier Giacomo Guarisco (“per la carriera militare e l’opera di volontariato prestata in numerose associazioni”), Associazione A.Ma.Re (“per il supporto prestato ai malati”) Lorenzo Marazzi (“per la sua storia e per gli studi compiuti”), Carlo Sangiorgio (“per l’impegno sportivo nel Calcio Sagnino”), Mario Rumi (alla memoria; “per 26 anni si è adoperato nel diffondere messaggi di Pace, solidarietà e soccorso”), Abele Dell’Orto (“docente al servizio di generazioni di giovani, cui ha trasmesso passione e amore per la cultura e l’impegno sociale”), Centro locale di Como di Intercultura (“per i cinquant’anni di attività che con dedizione, competenza e continuità prestano a Como”), Consiglio di amministrazione della Cà d’industria (“per il lavoro svolto gratuitamente per il bene della città e degli anziani”), suor Maria Bianchetti (“suora guanelliana che presta la propria opera in Brasile in una mensa per i poveri”), Barbara Minghetti (“per aver dato lustro alla cultura comasca a livello internazionale”), Dario Alemanno (“per aver interpretato i nuovi fenomeni della comunicazione digitale, l’evoluzione del web e l’avvento dei social media”), Famiglia Manoukian (“per i meriti acquisiti nel mondo del lavoro”), Nicola Cioce (“per la lunga attività in campo sociale, culturale e nel mondo del volontariato”), Daniele Brunati (“per i doni alla città di Como, come la Città dei Balocchi, il lungolago e il monumento alla luce”)». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: