Si rivedono gli Istituti comprensivi

comoA Como «da due anni, l’istituto Como Borghi è sotto i 600 iscritti e non ha più numeri per rimanere da solo», per questo è stata presentata una proposta di ridisegno degli istituti comprensivi.

La Giunta Lucini: «ha approvato un indirizzo preliminare alla proposta di delibera per il ridisegno territoriale degli istituti scolastici comprensivi – spiega Palazzo Cernezzi –. Per il secondo anno consecutivo l’istituto Como Borghi è risultato sottodimensionato, rispetto al requisito minimo dei 600 iscritti che è previsto dalla legge per il mantenimento della piena titolarità delle funzioni dirigenziali. Da qui, appunto, la necessità di formulare nuove ipotesi. Conclusa la fase di confronto con i dirigenti scolastici ed acquisito il parere dei consigli d’istituto, la giunta approverà il ridisegno che sarà poi inserito nel Piano provinciale dei servizi del sistema educativo, che Villa Saporiti dovrà approvare e trasmettere in Regione entro il 30 novembre. Le modifiche avranno effetto dall’anno scolastico 2016-2017». [md, ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: