Barbara Pollastrini: “Reagire e non banalizzare fascismo”

Barbara_Pollastrini_daticamera.jpg«Io dico ‘reagire’. Adesso». Lo afferma la vicepresidente del Partito democratico, Barbara Pollastrini, in merito all’irruzione di un gruppo di naziskin nell’assemblea della rete ‘Como Senza Frontiere’.

«Banalizzare un fascismo che si riaffaccia in Europa e che trova seguaci nel nostro Paese si fa sempre più pericoloso», prosegue la parlamentare dem.

«Va di pari passo col crescere del disprezzo verso le istituzioni e il Parlamento. Vive dell’odio alimentato nei confronti di migranti, musulmani, rom, e a quella lista temo possano aggiungersi altri considerati ‘diversi’. Cultura, arte, associazioni, movimenti, coi loro linguaggi fanno sempre la differenza se vogliamo che una storia di riscatto – perché tale fu la Resistenza – ci illumini ancora. Presto andremo al voto, in Italia e in Lombardia. Non ho titoli per rivolgere appelli. Spero solo che una maggioranza di popolo, nella mia terra e nel paese, dirotti il suo consenso su quelle forze che, pure nelle divisioni e nei limiti di oggi, hanno il senso di una democrazia da difendere e da allargare. E non vi è dubbio che questa spinta al riscatto appartiene ancora e in primo luogo ai democratici e alla sinistra», conclude la deputata.  [ufficio stampa di Barbara Pollastrini]

1 thought on “Barbara Pollastrini: “Reagire e non banalizzare fascismo”

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: