Accademia Galli Como

16 ottobre/ Palazzo Natta: incontro di studio e visite guidate

uninsubria-universita-insubria

 

Martedì 16 ottobre, a partire dalle 15,30, l’Università degli studi dell’Insubria organizza un incontro di studio e visite guidate alla scoperta di Palazzo Natta di Como.  L’iniziativa è organizzata in occasione del ventesimo anniversario della fondazione dell’Università degli Studi dell’Insubria e poco prima che l’ateneo restituisca il palazzo al Comune, sede per circa 12 anni del prorettorato e di uffici amministrativi dell’ateneo comasco. (altro…)

Lavoreremo ancora? Innovazione o turbocapitalismo?

36318524_10216228260838715_5832800819031834624_nL’accademia Aldo Galli in via Petrarca 9 a Como ha ospitato, nel tardo pomeriggio di mercoledì 27 giugno, un incontro organizzato dal circolo Willy Brandt (rappresentato da Giuseppe Doria, che ha introdotto i lavori). Lavoreremo ancora? questa la domanda che ha dato il titolo alla conferenza e che ha avviato una riflessione condivisa da pubblico (di una trentina di persone) e relatori (Alfredo Biffi, professore del dipartimento di Economia dell’Università dell’Insubria, e Claudio Negro, ex sindacalista e rappresentante della fondazione Anna Kuliscioff di Milano; assente Salvatore Amura dell’Accademia Galli) sul futuro di un mercato lavorativo in cui le risorse umane cedono il passo alle macchine con sempre maggior frequenza.

(altro…)

Forme artistiche contemporanee per i beni culturali dei laghi lombardi

Forme artistiche contemporanee per i beni culturaliMostra al primo piano dell’Accademia Galli di via Petrarca 9 a Como aperta fino al 30 giugno, da lunedì a venerdì dalle 10 alle 17.

 

«La mostra espone i risultati di un’attività organizzata – col supporto di Appacuvi, Associazione protezione patrimonio artistico e culturale Valle Intelvi – dal professor Andrea Spiriti, coordinatore del gruppo di lavoro per i Beni culturali dell’Università degli studi dell’Insubria, e nata all’interno del progetto Cultura alpina – Sapalp, finanziato dall’Unione Europea e dalla Regione Lombardia, capofila l’Università degli studi dell’Insubria, coordinatrice professoressa Laura Rampazzi» spiega la presentazione.

Due sono le parti che compongono l’esposizione precisa Spiriti: «Le realizzazioni dei ragazzi delle scuole dell’area di provenienza degli artisti dei laghi, scuole elementari e medie dei plessi di Loggio Valsolda, Porlezza e San Fedele Intelvi e le realizzazioni di due classi dell’Accademia Aldo Galli».

Le scuole elementari e medie hanno lavorato su: «Attività creative inerenti ai complessi monumentali restaurati con finanziamento Sapalp nelle aree territoriali della Val d’Intelvi e inerenti più in generale all’arte della zona, con particolare attenzione, in base all’unità materica del gesso, ai nessi fra stucco e scagliola – aggiunge Spiriti, che termina –. L’attività dell’Accademia Galli si è concentrata su due filoni: la diffusione dell’iconografia del Giudizio universale come tornasole di unità ideologica e quindi formale del territorio, con particolare attenzione ai casi di Scaria Intelvi, Osteno, Campione d’Italia e Carona (Ch); l’applicazione del testo iconico alla parrocchiale di San Lorenzo in Laino Intelvi – oggetto di primario interesse per l’intero progetto – con saggi di applicazione su altri edifici dell’area». [md, ecoinformazioni]

Per vedere come stanno le nuvole

per vedere come stanno le nuvoleMostra del corso serale di pittura, Atelier pittura, coordinato da Pierantonio Verga e Patrizia Cassina, dell’Accademia Galli di Como, inaugurazione venerdì 30 maggio alle 18.30 
allo Spazio culturale Antonio Ratti (ex chiesa di S. Francesco) 
in largo Spallino 1 a Como, aperta fino al 22 giugno, venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Con la cultura non si mangia, bugia!

boeriNell’ambito dell’iniziativa Around, organizzata dall’Accademia Galli di Como e coordinata da Tommi Sacchi si è svolto all’Accademia Galli nel pomeriggio di mercoledì 22 gennaio un incontro con Stefano Boeri. L’iniziativa aperta da un breve video è stata ricca di idee e di suggestioni sulla possibilità di costruire officine creative, spazi liberi di creatività che, tra l’altro, sono in grado di nascere anche se le istituzioni non li promuovono. In Italia sono molte le persone che non si accontentano del ruolo di utilizzatori o di consumatori di cultura e che si organizzano per creare. Il modello di riferimento e’ quello di una città che diviene fabbrica diffusa della cultura, che quindi diviene principio ordinatore delle azioni politiche pubbliche, moltiplicatrice di ricchezza e proposta capace di pervadere la vita dei cittadini. Il dialogo, partito dal libro di Boeri uscito lo scorso anno, Fare di più con meno, ha poi toccato tutti i temi dell’esperienza amministrativa nelle aree metropolitane, con un confronto tra il modello Massenzio di Nicolini a Roma a fine anni ’70 dello scorso secolo e il modello della cultura diffusa milanese di Boeri.

200 anni… di persone

200-anni-Sociale-816x530Mostra di immagini per i 200 anni del Teatro Sociale di Como a S. Pietro in Atrio in via Odescalchi a Como, organizzata dal Teatro Sociale con la Società dei palchettisti, in collaborazione con Amici di Como, inaugurazione sabato 12 ottobre alle 18, aperta fino al 27 ottobre mercoledì, sabato, domenica dalle 11 alle 19, martedì, giovedì, venerdì dalle 14 alle 19, chiusa lunedì (altro…)

Quadri per un’esposizione/ Jeff Koons

DSCN0459Le riflessioni venerdì 24 maggio di Giuliano Collina e Alessandro Castiglioni intorno a Jeff Koons hanno mostrato ancora una volta la validità di una formula espositiva inaugurata quest’anno dall’Accademia Galli: una sola opera alla volta, guardata con profondità e passione (Quadri per un’esposizione il titolo della rassegna). (altro…)

Quadri per un’esposizione

USA-Reise 2011Capolavori virtuali in mostra all’Accademia di Belle Arti di Como. Una mostra al mese, dedicata a un’unica opera, riprodotta in alta definizione e raccontata da esperti. Primo incontro venerdì 15 marzo alle 17 all’Accademia Galli in via Petrarca 9 a Como Ogni cosa può volare. Marc Chagall, Io e il villaggio (1911-12). Interventi di Rosa De Rosa (Arti visive, Accademia di Belle Arti di Como), Maurizio Migliori (Università degli studi di Macerata).

La cultura alla Galli

galliculturaAula Magna dell’Accademia Galli gremita giovedì 21 Febbraio per l’incontro Può la Cultura, essere il nuovo motore di sviluppo per l’Italia? All’introduzione del presidente dell’Accademia Salvatore Amura è seguito il saluto del prefetto Michele Tortora che ha ricordato l’importanza che la Costituzione assegna alla cultura e il suo ruolo come elemento essenziale per l’inclusione sociale. L’iniziativa è proseguita con la relazione introduttiva di Luigi Cavadini, assessore alla Cultura del Comune di Como. Si sono quindi susseguiti gli interventi di esponenti di alcuni dei più accreditati soggetti culturali della città che hanno illustrato le attività in corso e i progetti per il futuro. La serata, moderata dai giornalisti Alessio Brunialti e Katia Trinca Colonell, si è chiusa con gli interventi di alcuni candidati alle prossime elezioni, tra loro l’ex assessore alla cultura Sergio Gaddi. 

Donne 2.0 – Sguardi contemporanei sul mondo femminile

Mostra collettiva di fotografia all’Accademia “Aldo Galli” in via Petrarca 9 a Como, organizzata da Geniodonna in collaborazione con docenti e studenti dellAccademia. Inaugurazione con gli autori venerdì 20 aprile alle 18. La mostra resterà esposta sino al 4 maggio. Ingresso gratuito (altro…)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: