Andrèe Cesareo

25 aprile/ Andrée Cesareo/ Liberare con Gramsci le nuove generazioni dall’indifferenza

Oggi, per la prima volta nella sua vita, ho portato mia figlia alle celebrazioni del 25 aprile e per la prima volta ho davvero sentito il significato più profondo delle parole ‘nuove generazioni’ e ho sentito l’onore oltre che l’onere di insegnare a queste nuove generazioni il significato più profondo e storico della parola partigiano, il motivo per cui, citando liberamente Gramsci, occorre odiare gli indifferenti ed essere cittadina e partigiana.
Ed è per questo che ho deciso di tenere da parte per lei e per tutti coloro ai quali vorrà passare tale insegnamento, il testo di Gramsci Indifferenti, attuale come nel 1917. [Andrée Cesareo, consigliera comunale Pd] (altro…)

Cesareo/ Attenzione e controlli su chi fa accoglienza

cesareoAncora una volta il Consiglio comunale affronta (come dire di striscio, svogliatamente) temi rilevanti, che invece sarebbero la priorità assoluta della sua azione politica, nell’inconsueta e inadatta cornice delle dichiarazioni preliminari, svolte spesso a sala vuota e incomprensibilmente marginalizzate e tenute fuori dal Consiglio comunale vero e proprio dal bizzarro regolamento vigente.

(altro…)

16 maggio/ Procreazione assistita e diagnosi pre-impianto: oltre la legge 40

oltre140Il Pd di Como invita,  sabato 16 maggio alle 17 all’Ultimo caffè in via Giulini 3 a Como, all’incontro Procreazione assistita e diagnosi pre-impianto: oltre la legge 40.  Parteciperanno all’iniziativa  Roberta Agostani, deputata Pd, vicepresidente della Commissione Affari costituzionali, Paolo Cova,  deputato Pd, Angelica Angelinetta, Fondazione Ricerca fibrosi cistica. Introduce e modera Stefano Fanetti (segretario cittadino Pd Como), conclude: Andrèe Cesareo (Coordinamento donne Pd Como).

Ecoinformazioni on air/ Sommovimenti in maggioranza

logo ecopop

Il servizio del 7 maggio di Gianpaolo Rosso per Radio popolare. Ascolta il servizio audio.  Avere un’ampia maggioranza e stravincere le elezioni non sempre determina tranquillità. Lo sa bene il sindaco di Como Mario Lucini che deve fare i conti con i sommovimenti della sua maggioranza che vede in particolare il Pd in fibrillazione per aumentare il proprio peso nel governo della città.

Non è chiaro ancora quante siano le caselle da riempire, ma certamente sono da nominare l’assessore al Bilancio, Partecipate e alle Pari opportunità e il presidente del Consiglio comunale dopo le dimissioni mesi fa dell’assessora tecnica Giulia Pusterla e più recentemente dell’esponente di spicco delle Acli Franco Fragolino che ha rinunciato sia alla presidenza che al suo posto in consiglio per motivi personali certo, ma anche per evidenti divergenze con la maggioranza che vede nelle voci di dissenso un fastidioso ostacolo al lavoro.

Per l’assessorato a Bilancio è possibile che alla fine Lucini accetterà il capogruppo del Pd Stefano Legnani mentre per la carica di presidente del consiglio si scontrano i sostenitori dell’autosufficienza della maggioranza e coloro che ritengono che per il  ruolo di presidente sia opportuna una personalità della maggioranza che sappia essere cerniera o addirittura un esponente delle minoranza. Si oscilla così tra molti nomi:  lo spesso Legnani se non avrà l’assessorato, la giovane esponente del Pd Andrèe Cesareo o Marco Tettamanti della Lista del sindaco ma, se prevalesse la concertazione con le minoranze, papabili diventerebbe nella maggioranza Vincenzo Sapere di Paco-Sel e nell’opposizione Ada Mantovani la cui nomina segnerebbe un evidente cambio di linea.

E’ certo quindi che fino a giovedì 15 maggio, quando si deciderà, per Lucini e per il suo centrosinistra continuerà un periodo difficile.

[Gianpaolo Rosso, ecoinformazioni]

14 marzo/ Costruire il futuro sul filo delle memorie

donne 14-3-2014Presentazione del libro di Tonina Santi che dialogherà con Irene Riva, consigliera comunale Pd a Lecco, e Roberto Pozzetti, psicoanalista responsabile Centro Jonas Como, su leggi di parità e educazione di genere, introduce Andrée Cesareo, coordinatrice provinciale donne Pd Como, venerdì 14 marzo alle 20.45 al Centro civico di Piazza Santo Stefano in piazza Escrivà a Cernobbio, organizzata dal Coordinamento provinciale delle donne Pd la Giornata internazionale della donna.

Mai con il Pdl, nessuna scissione, Napolitano nostro presidente

gdcomoI Giovani democratici e molti altri esponenti del Pd si sono dati appuntamento alle 17 di sabato 20 aprile nella sede comasca del partito. Tra i presenti Barbara Vaccarella, segretaria provinciale dei Giovani democratici, Tommaso Legnani, portavoce del circolo Gd di Como, la consigliera comunale di Como del Pd Andrèe Cesareo e il consigliere Guido Rovi, alcuni membri della Direzione provinciale del Partito democratico. Leggi nel seguito del post il comunicato stampa diffuso al termine dell’incontro. (altro…)

Il Pgt di Como/ Tavola rotonda il 21 dicembre alle 18

documento di piano pgt comoUna tavola rotonda «volta a discutere i contenuti, le potenzialità, le criticità del Pgt», venerdì 21 dicembre alle 18 al Centro studi Macchioro, in via Lega insurrezionale 3 a Como, con Andrée Cesareo, consigliera comunale del Pd e esponente della Commissione urbanistica. 

(altro…)

Francesca Zajczyk: «Un voto per la donna è un voto per la città»

Una cinquantina di persone hanno partecipato martedì 17 aprile, presso la sala della fondazione Avvenire, all’incontro Como al voto: la passione e i talenti delle donne per cambiare passo, proposto dalla lista Amo la mia città e condiviso dall’intera coalizione di centrosinistra. Sono intervenuti Mario Lucini, alcune candidate consigliere e Francesca Zajczyk, docente all’Università Bicocca e delegata dal sindaco di Milano alle Pari Opportunità. (altro…)

Como al voto: la passione e i talenti delle donne per cambiare passo

Incontro proposto dalla lista Amo la mia città e condiviso dall’intera coalizione che sostiene Mario Lucini martedì 17 aprile alle 17.30 nella sala della Fondazione Avvenire in via Teresa Ciceri 12 a Como. Gisella Introzzi (Amo la mia Città) introduce e coordina. Interventi di Mario Lucini (candidato sindaco del centrosinistra), Chiara Bedetti (Amo la mia Città), Francesca Zajczyk, docente alla Bicocca e delegata dal sindaco di Milano alle Pari Opportunità, Andrée Cesareo (Pd), Celeste Grossi (Paco-Sel), Valeria Guarisco (Como Civica), Letizia Romano (Idv), Idapaola Sozzani (Amo la mia Città).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: