Zerocalcare

Genova 2021/ Fumetto racconto sociale

Nella giornata di lunedì 19 luglio presso l’associazione Music For Peace si è tenuto l’incontro sul fumetto come strumento di narrazione politica e sociale insieme a Zerocalcare, Alessio Spataro, Francesco Barilli, Manuel De Carli, Paolo Castaldi e Claudio Calia, moderati dal giornalista Alessandro di Nocera (Repubblica).

(altro…)

18-22 luglio/ Ventennale del G8 a Genova

A Genova, dal 18 al 22 luglio conferenze, tavole rotonde, libri, mostre, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche e un cammino urbano da Bolzaneto al centro cittadino, attraverso i luoghi simbolo del G8 di Genova del 2001.

(altro…)

21 ottobre/ Zerocalcare, Filippo Andreani e Sench per il Gloria

zerocalcare-como

Venerdì 21 ottobre alle 21 sarà la volta di Occupy Gloria #2 al cinema di via Varesina 72 a Como. Una serata speciale che vedrà la partecipazione di ospiti d’eccellenza. Zerocalcare, Filippo Andreani e Sench, saranno i protagonisti di una conversazione “spettacolo”, seguita da un dj set. L’ingresso è libero, l’uscita è a “pagamento” in quanto la serata è tutta a sostegno dell’attività dello Spazio Gloria gestito da Arci Xanadù.

24 gennaio/ Per quanta pioggia cadrà arriva a Como

perquanta pioggia

Domenica 24 gennaio alle 14.30 al negozio musicale Alta fedeltà Como di via Manzoni 2/b, sarà presentato il nuovo 7″ di Filippo Andreani e Pat Atho dal titolo Per quanta pioggia cadra [stampa Hellnation Store di Roma], lavoro corredato di un inserto di otto pagine di Michele Rech in arte Zerocalcare. Per dirla con le parole di Filippo: «Per quanta pioggia cadra è il primo 45 giri a tre lati della storia. Sopra e dentro ci saremo io, Path e Zerocalcare. Una canzone a testa. Io e Path con la voce, Zerocalcare con la penna. La mia si intitola Michele non saluta ed è dedicata a Michele Moretti “terzino per dovere, difensore per vocazione; prima dell’area di rigore, poi con le scarpe rotte eppure gli tocca di andare”.» Il 24 gennaio non ci sarà un concerto ma una piccola e calorosa festa, dove Filippo firmerà le copie dei dischi. La disponibilità delle copie è limitata a trenta, di cui dieci colorate, in quanto il 45 giri è già quasi esaurito prima di essere pubblicato. [jl, ecoinformazioni].

 

8 giugno/ Radio Popolare con Zerocalcare a la Feltrinelli di Como

zero calcare rpGià venduti 20 milioni di biglietti (gratuiti) per l’iniziativa a sostegno di Radio Popolare che sarà a Como a la Feltrinelli lunedì 8 giugno dalle 9 alle 20,30. Redattori e redattrici di Rp trasmetteranno in diretta interviste, racconti, interventi per dare conto delle proposte e delle iniziative della politica della cultura e della società del territorio lariano. L’ingresso e la partecipazione sono ovviamente liberi e senza biglietto. Rp, ecoinformazioni che fornisce supporto giornalistico locale all’iniziativa, e la Feltrinelli vi invitano a partecipare. Molte i temi in discussione e alle 19 non potete perdervi il concerto minilive acustico dei 7grani. Durante la giornata saranno distribuite gratuitamente a chi farà una sottoscrizione per la Radio di almeno 20 euro le magliette disegnate da ZeroCalcare a sostegno dell’emittente.

 

zeromaglietta

Cavadini/ faremo il possibile per aiutare lo Spazio Gloria

fascistisettembre2012gloriaDopo l’interessamento di esponenti politici della città sia di maggiorananza che di opposizione, arriva la disponibilità dell’assessore alla Cultura del comune di Como Luigi Cavadini a fare quanto possibile per risolvere le difficoltà dello Spazio Gloria di via Varesina 72. Al circolo Arci Xanadù che gestisce lo Spazio Gloria è stato intimato dagli uffici comunali competenti di portare a termine l’iter di adeguamenti previsti dalle nuove normative sulla sicurezza, pena l’avvio della pratica di chiusura (qui la lettera di appello del circolo). Lo Spazio Gloria arriva stremato finanziarimente dopo l’acquisto del proiettore digitale, indipensabile per continuare l’attività, e la sistemazione del tetto e si sta mobilitando per reperire i fondi necessari per i primi lavori di adeguamento.

«Il Comune riconosce l’importanza dell’attività svolta dallo Spazio Gloria – dichiara Cavadini – e, come già fatto in passato, anche questa volta faremo luigi cavadiniil possibile per poterli aiutare. L’immobile, però, è privato e lo svolgimento delle iniziative è sottoposto per legge all’esame della commissione provinciale di vigilanza e di conseguenza al rispetto di determinate caratteristiche e normative. Siamo consapevoli che i gestori dovranno eseguire una serie di opere e, per quanto di nostra competenza, cercheremo di sostenerli».

Il 21 aprile ci sarà la prima iniziativa di raccolta fondi, un’asta pubblica dove verranno “battuti” tanti oggetti d’arte, d’arredo e da collezione, donati al circolo da soci, amici e artisti che hanno a cuore l’associazione. Tra di loro spiccano i nomi dei fumettisti  Zerocalcare, reduce del successo comasco alla Feltrinelli, e Giuseppe Palumbo, disegnatore di Diabolik, che hanno donato per l’occasione alcune tavole speciali. [jl, ecoinformazioni]

Affinità (molte) e divergenze (poche) fra i compagni Andreani e Zerocalcare

zerocalcare-como«Ma chi c’è stasera in Feltrinelli, il Davide?»

In realtà, tutta la gente in libreria (c’è chi dice duecento e chi quattrocento: la cifra, però, non cambia la sostanza) non era lì per vedere il cantautore comasco Davide Van De Sfroos ma per ascoltare la musica e le parole di Filippo Andreani e Michele Rech Zerocalcare che, a dirla tutta, con il celebre musico “laghé” c’entrano poco o nulla. Uno, ex figlio del movimento punk comasco – fu cantante dei potage con il nome di David Action e poi frontman dei De Sfroos, gruppo che assomigliava per certi versi ai Pogues – ha poi deciso di abbracciare altri tipi di sonorità e compagni di viaggio. Gli altri due, invece, sono rimasti per così dire fedeli a una linea fatta di concerti nei centri sociali, fanzine, e ideali politici.
Nelle opere di Michele e Filippo sono presenti in maniera assidua le città di appartenenza: Como per Andreani, «un campanilismo di sciarpa di cui vado molto orgoglioso», tanto che nel suo ultimo album “La prima volta “ (sembra un ossimoro, ma così è) compaiono canzoni per Borgonovo, celebre numero nove del Calcio Como e Gigi Meroni, la farfalla che prima di essere granata fu lariana. Zerocalcare invece ama Roma, per la precisione il quartiere Rebibbia: «Se sto più di tre giorni lontano mi riempio di bolle». Cosa che, puntualmente, è successa a Kobane, quando ha realizzato per Internazionale un reportage a fumetti. «In quel momento – spiega Rech- mi sembrava però d’ essere al centro del mondo». Da tempo, la città curda si oppone all’Isis e la resistenza, in qualche modo, ricorda quella partigiana. Non è un caso, infatti, la chiusura del fumetto con citazione di Oltretorrente, canzone degli Atarassia Gröp, ex gruppo di Andreani
Le numerose persone, in gran parte under 35, hanno ascoltato attentamente, senza quasi fiatare, il dialogo fra i due ragazzi moderato dal giornalista di Wired Philip Di Salvo.
I due artisti hanno espresso in maniera chiara lo sviluppo delle loro carriere mettendole anche a confronto con battute e pensieri differenti su molti argomenti come i social network. Dai centri sociali al fumetto per “Zero” e dalla strada ai concerti per Filippo, il quale ha persino suonato alcuni inediti da cui son partite interessanti discussioni farcite di emozioni, come il ricordo di Valerio Verbano, ragazzo romano ucciso dai Nar il 23 giugno 1980. Non sono mancati i simpatici spot pubblicitari per la presentazione ufficiale dell’album allo spazio Gloria domenica 22 febbraio.
Affinità e divergenze fra i due: se n’è discusso tanto durante la serata. Sicuramente, sono accomunati da uno spirito, ben sintetizzato da un verso dell’ultimo brano suonato da Andreani e dedicato a un Zerocalcare visibilmente emozionato: «Nati noi non fummo per esistere ma dati al mondo per resistere con nuovi nomi al volto». Per sempre banditi. [Lorenzo Lembo e Andrea Quadroni, ecoinformazioni] [Foto la Feltrinelli]

19 febbraio/ Zerocalcare incontra Filippo Andreani alla Feltrinelli

Zerocalcare_AndreaniGiovedì 19 febbraio alle 21, Zerocalcare incontra Filippo Andreani alla Feltrinelli di via C. Cantù 17 a Como. Affinità-Divergenze tra Filippo Andreani e Zerocalcare dal conseguimento della maggiore età; questo il titolo dell’incontro che verrà introdotto dal giornalista Philip Di Salvo e che è stato organizzato con la collaborazione di Caterina Marietti di Bao Publishing.

Che cosa hanno in comune Zerocalcare e Filippo Andreani? Dopo l’uscita del reportage a fumetti dal confine turco-siriano Kobane Calling pubblicato su Internazionale è chiaro: la musica degli Atarassia Gröp. Il gruppo punk comasco è infatti stato la colonna sonora che ha accompagnato Zerocalcare durante il viaggio a Kobane.  Filippo Andreani, autore di tutte le canzoni degli Atarassia Gröp, ha scoperto quindi di avere un fan d’eccezione e ha voluto incontrarlo in occasione dell’uscita del suo nuovo disco La prima volta, album che verrà presentato con un live il 22 febbraio alle 18 allo Spazio Gloria. zerocalcarekobane2

Dalle 15 alle 19 inoltre, Zerocalcare sarà in libreria per il firma-copie.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Info como@lafeltrinellli.it.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: