Anno: 2013

20mila euro per la Piccola casa Federico Ozanam

ozanam 2013I Cuochi di Como hanno donato il ricavato del ristorante della Fiera di Sant’Abbondio. Lunedì 23 dicembre il presidente della Piccola casa Federico Ozanam Enrico Fossati e il vice Mario Tritoni hanno ricevuto a Palazzo Cernezzi un assegno da 20mila euro, il ricavato del ristorante allestito in occasione della Fiera di Sant’Abbondio. Una ormai tradizionale donazione dell’associazione provinciale Cuochi di Como, l’anno scorso erano stati raccolti 16mila euro, fatta dal presidente Cesare Chessorti e il vice Franco Capano alla presenza del sindaco Mario Lucini, della vicesindaca Silvia Magni, dell’assessore Luigi Cavadini, Cultura e turismo, e Maurizio Ghioldi, dirigente del settore Turismo del Comune di Como». [md – ecoinformazioni]

Sisme: ora basta

presidio sismeAnticipiamo l’editoriale di Cgil Informa – Como, a firma Fiom e segreteria della Camera del Lavoro di Como. Al centro dell’articolo la vicenda Sisme: «La sensazione, sempre più evidente – scrive il sindacato lariano  – è che si stia cercando, da parte dell’azienda, ogni pretesto per addebitare ad altri l’eventuale naufragio di una trattativa che, al punto in cui siamo, avrebbe come unica responsabile l’azienda stessa»

(altro…)

Piazza cercasi. La Ztl a Como

ztlLuca Michelini, professore di Storia del pensiero economico (Dipartimento di Scienze politiche, Università di Pisa), interviene nel dibattito sull’allargamento della Ztl a Como. Per Michelini è essenziale «creare un servizio di Metropolitana almeno con Milano». […] «Il punto, dunque, non è essere favorevoli o contrari alla circolazione delle auto in piazza Roma: il punto è eliminare anche il parcheggio riservato ai residenti e pensare, riprogettare, piazza Roma». (altro…)

Il discorso di fine anno del presidente

Fabio Cani, presidente di Arci-ecoinformazioni, ha introdotto Le storie storte, il videoconcerto dei Trammammuro del 21 dicembre alla Galli. L’appello per condividere il progetto ecoinformazioni, la sintesi delle attività del circolo, la presentazione del tema della serata.

Le ninne nanne di Miriam Caligari

4.Miriam Caligaririd«Nel corso del tempo la figura del padre si è evoluta: dal padre tradizionale, autoritario ed austero, si è passati al padre autorevole che è in grado di costruire rapporti positivi e propositivi con i figli». È a partire da questa constatazione che si sviluppa la tesi di laurea di Miriam Caligari, giovane disegnatrice valchiavennasca, laureatasi recentemente in Comunicazione visiva presso la Supsi di Lugano. (altro…)

ecoinformazioni sul tram a muro

storiestorteLo sapevamo che il concerto dei Trammammuro [ascensore in napoletano] ci avrebbe tirato su. Non pensavamo tuttavia che i nostri lettori e le nostre lettrici, i nostri amici e compagni d’avventura attivi per la  libera stampa a Como, avrebbero sabato 21 dicembre  fatto la fila in tanti e tante per aderire al circolo Arci-ecoinformazioni, editore della nostra impresa multimediale. Sala dell’Accademia Galli piena (è stato necessario portare altre sedie), grande soddisfazione e entusiasmo dei partecipanti, brindisi, dolci e sorrisi e persino la disponibilità di alcuni e alcune che hanno voluto registrare dei brevi spot video nei quali hanno spiegato perché è importante essere di e con ecoinformazioni. (altro…)

Un ordine del giorno per la variante della Tremezzina

variante-tremezzinaBraga e Guerra: «L’accoglimento con parere favorevole del vice ministro Stefano Fassina nel corso dell’esame in Aula della Legge di stabilità, rappresenta un ulteriore passo in avanti per la realizzazione di un’opera fondamentale per il territorio del lago di Como». (altro…)

Pedemontana: fermarla a Lomazzo

pedemontana, tangenziale, A9Questa la richiesta del Movimento 5 stelle in un’audizione con il ministro Orlando. In una audizione sulla Pedemontana mercoledì 18 dicembre al ministro all’Ambiente Andrea Orlando sono state espresse diverse contrarietà all’opera, come si legge in un comunicato, da una delegazione composta dai deputati pentastellati: «Massimo De Rosa e Davide Tripiedi e dal suo collaboratore Corrado Fossati, dall’architetto Patricio Enriquez, docente di urbanistica al Politecnico di Milano, dal dottor Edoardo Bai, medico e presidente Isde di Milano, e Dario Balotta, responsabile infrastrutture e trasporti Legambiente Lombardia».

Al ministro sono state sottolineate: «Le criticità legate alla realizzazione dell’opera, denunciate in questi anni anche dalle tante associazioni e comitati, inerenti le caratteristiche tecnico-strutturali, alla pericolosità della diossina Tcdd proveniente dal disastro Icmesa del 1976 ancora presente nei terreni ove si vogliono costruire le tratte B2 e C, all’illogicità economica di tale progetto».

Preoccupazioni che «inducono a chiedere di fermare l’autostrada a Lomazzo dove si sta ormai completando, con lo svincolo che interseca Pedemontana con l’A9, la realizzazione della tratta A».

L’obiettivo ultimo, scrive Tripiedi, è di: «Superare un modello oramai finito, quello fondato sulle infrastrutture stradali, optando per il trasporto sostenibile su ferro e, cosa forse di maggior importanza, creare una vera e propria cultura dell’utilizzo del mezzo di trasporto sui modelli centro e nord europei». Ma la meta più vicina è: «Di fermare l’autostrada a Lomazzo, rinunciando alle successive tratte B1, B2, C, D, con l’intento di bloccare un’opera devastante per il territorio, costosa per l’impiego sempre più ingente di finanziamenti pubblici e pericolosa per la salute delle popolazioni, facendosi così interprete delle parole d’ordine sostenute da associazioni e comitati nel corso degli anni».

«L’inutilità di collegamento della Pedemontana è già realtà – conclude il deputato brianzolo –, vista l’attivazione della tratta Saronno-Seregno che permette via treno di collegare direttamente Malpensa a Bergamo e Varese a Bergamo». [md – ecoinformazioni]

Il calendario storico 2014

calendario como 2014Il tradizionale calendario del Comune di Como è in distribuzione nelle principali librerie del centro, all’Urp a Palazzo Cernezzi e nelle ex circoscrizioni. «L’edizione riporta immagini riprese dalle cartoline del Fondo Brunner che è conservato negli archivi della Biblioteca comunale di Como – precisa una nota di Palazzo Cernezzi –. La copertina riporta un’immagine dell’antica sede della Biblioteca comunale, un tempo ospitata al Liceo classico Alessandro Volta. La Biblioteca comunale ha avviato quest’anno i festeggiamenti per i 350 anni di vita, festeggiamenti che si chiuderanno nel gennio 2014. L’antico porto a Sant’Agostino, i giardini di Villa Olmo quando ancora erano divisi dal lago da una strada, il Lido Villa Margherita, il mercato coperto di via Mentana, via Plinio, piazza Vittoria, la scalinata della stazione San Giovanni, il Tempio Voltiano, sono alcune delle immagini, risalenti agli anni tra il 1928 e il 1950, scelte per i diversi mesi dell’anno. Il calendario è in distribuzione gratuita nelle principali librerie del centro città, all’ufficio Relazioni con il pubblico del Comune di Como a Palazzo Cernezzi e negli Urp decentrati di Albate, Camerlata e Monte Olimpino (nelle sedi delle ex circoscrizioni)». [md – ecoinformazioni]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: