Giorno: 23 Ottobre 2015

Momenti di Gloria/ Il cinema che racconta lo sport

momenti-di-gloriaIl Circolo Arci Xanadù in collaborazione con ecoinformazioni, Uisp Como, Rugby Como, Inter Club Kayunga, Università Popolare, Medici con L’Africa e con il patrocinio del Comune di Como, promuove una rassegna di cinema e sport dove il tema dell’integrazione e dell’inclusione sociale, dell’eguaglianza di genere, della lotta contro le discriminazioni e razzismo, nonché della determinazione individuale a spingersi ai limiti e raggiungere il massimo, è promosso attraverso una selezione di affascinanti storie di personaggi fuori dagli schemi, che hanno osato per le proprie idee, le proprie passioni e i propri ideali. Momenti di Gloria si svolgerà allo Spazio Gloria di via Varesina 72 a Como in quattro appuntamenti: 23 ottobre, 5, 12 e 19 novembre.

Venerdì 23 ottobre alle 20.30 verrà inaugurata la mostra fotografica Rock Vertigo del fotografo-alpinista Massimo Malpezzi, seguita dalla presentazione del libro Il Club Alpino Operaio di Como con l’autore Giuseppe Vaghi, l’editore Fabio Cani (Nodo Libri) ed Erio Molteni, presidente del Cao comasco. Alle 21.30 verrà proiettato il film-documentario Ninì di Gigi Giustiniani (Premiato al Trento Film Festival), preceduto da un incotro proprio con il regista che dialogherà con Alberto Cano, curatore della rassegna comasca La montagna nel cinema.

Giovedì 5 novembre alle 20.30 sarà presentato il libro Gigi Meroni – Una vita a tutto campo con l’autore Pierluigi Comerio, l’editore Carlo Pozzoni e con la partecipazione di Maria Meroni, sorella del campione. Sarà presente per un omaggio musicale alla memoria di Meroni anche il cantautore Luca Ghielmetti, co-autore insieme a Filippo Andreani della canzone Gigi Meroni finalista alle targhe Tenco 2015. Alle 21.30 proiezione del documentario Gigi Meroni – il ragazzo che giocava un altro gioco.

Giovedì 12 novembre alle 21 proiezione dl film Il terzo tempo di Enrico Maria Artale. Il film segue il riscatto di Samuel, un ragazzo che non ha avuto nulla dalla vita ma che, passando attraverso il carcere minorile e grazie all’amore per una ragazza, riesce a portare alla vittoria la sua squadra di rugby. Il rugby come metafora della vita e della voglia di tornare a sperare, in una pellicola dove lo sport fa da sfondo ad un racconto di formazione e di sentimenti. Prima della proiezione incontro con esponenti del Rugby Como.

Giovedì 19 novembre alle 20.30 incontro-reading con Italo Nessi (Medico, presidente di Medici con L’Africa Como e di Inter Club Kayunga) che proporrà la narrazione delle olimpiadi del 1968 in Messico e quella della creazione degli Inter Campus ugandesi alternando brevi video al parlato a più voci. A seguire, proiezione del film Glory Road di James Gartner, che narra la storia della squadra di basket universitario americano Miners, allenata dal coach Don Haskins, che per la prima volta nella storia si presentò al campionato del 1965-66 con sette giocatori di colore. Nonostante i pregiudizi razziali e le continue canzonature, i Miners riuscirono a raggiungere il campionato nazionale.

L’ingresso agli eventi è riservato ai soci Arci. Intero 7 euro – ridotto (under 18 – over 65 e studenti) 5 euro. Info http://www.spaziogloria.it

 

Video/ Vincenzo Sapere, un esempio politico e umano

12109261_10207251029461588_4593807848931752346_nCon l’intervento di Marco Lorenzini si è aperto il ricordo laico di Vincenzo Sapere nella sua Prestino, venerdì 23 ottobre nella sala del Centro civico di via D’Annunzio. La sala piena di amici/che, compagni/ e, familiari, la partecipazione di Luigi Nessi, di Renzo Pigni di Bruno Magatti, Celeste Grossi , Massimo Patrignani, Stefano Legnani e di tanti altri hanno dato la misura della statura umana e politica insieme di una personalità politica che molto ha dato e insegnato alla città. 

Guarda sul canale  di ecoinformazioni tutti gli altri video dell’iniziativa.

25 ottobre/ L’Expo dei migranti

exposenzafrontiereDomenica 25 ottobre Expo 2015 si apre ai migranti  con l’iniziativa Expo senza frontiere, dedicata ai richiedenti asilo della cooperativa Lotta contro l’emarginazione di Sesto San Giovanni. Lo scopo è permettere a ragazzi e ragazze, provenienti da vari stati africani, di visitare l’esposizione, sentendosi accolti in questa realtà da persone solidali nei loro confronti e sensibili alla loro condizione, impegnate per i loro diritti.  (altro…)

24 ottobre/ La Coop omaggia Gaber, Jannacci e Fo

CoopspettacoloSabato 24 ottobre alle 21, al negozio Coop di via Giussani a Como-Rebbio, proseguono i festeggiamenti per il quarantesimo anno di attività del punto vendita. Il comitato soci invita a …Per ora rimando il suicidio, uno spettacolo di omaggio a Giorgio Gaber, Enzo Jannacci e Dario Fo, che si svolgerà all’interno del supermecato.  Il titolo richiama una frase di una canzone di Gaber. E’ l’augurio che in questa Italia ormai alla malora si voglia rimandare qualsiasi proposito di suicidio per ascoltare le nostre storie, o meglio, quelle di autori come Fo, Jannacci e Gaber. In scena un’attrice, Marina De Juli che ha lavorato per anni con Dario Fo, Francesco Rampichini un musicista polistrumentista e Andrea Cusmano chitarrista di grande esperienza. Canteranno, suonaneranno e racconteranno l’Italia di oggi e di ieri attraverso la musica, le parole, l’umorismo di questi tre grandi artisti vissuti a Milano. Attori, autori, cantori, narratori della nostra storia. Info comitatosocicoopcomo.blogspot.it

26 ottobre/ Al via il nuovo 200.Com del Sociale

200.com 2016Lunedì 26 ottobre alle 20.30 al Teatro sociale di Como verrà inaugurato il nuovo percorso di 200.Com, il progetto del teatro per la città che porterà in scena nell’estate 2016, per la sua IV edizione, L’elisir d’amore. Oltre a Barbara Minighetti, direttrice del teatro, interverrà Francesco Peronese, presidente della società Palchettisti e parteciperà Carla Molteni, critico musicale de Il sole 24 ore. In seguito verrà dato il via ai laboratori di teatro. Info www.teatrosocialecomo.it

23 ottobre/ La trappola dei ricordi alla Feltrinelli

LA TRAPPOLA DEI RICORDILa libreria Feltrinelli di via C. Cantù a Como, ospiterà venerdì 23 ottobre alle 18, la presentazione del libro La trappola dei ricordi di Aldo Pagano [2015, ed. Todaro, 17,50 euro]. In una città di fantasia (o forse no), un’indagine, poliziesca ma anche intima, tra presente e passato. Il pm Emma Bonsanti è di turno quando viene scoperto il cadavere di Roberto Carulli, noto giornalista della città e suo amante segreto. In realtà Emma e Roberto erano già stati insieme ai tempi del liceo, quando una generazione di ragazzi si divideva tra ideali di destra e ideali di sinistra. Loro si trovavano su fronti opposti e un evento violento li aveva separati. Oggi Emma si trova a indagare sull’annegamento di Roberto e deve scavare nel passato per ricostruire i fatti che hanno portato alla sua morte. Un passato che si rivelerà carico di ricordi, pieno di rimpianti e disseminato di trappole. L’autore dialogherà con Serena Scionti. Ingresso libero

Fuori Cantù dal Coordinamento comasco per la Pace/ L’Anpi aderisce

L’Anpi provinciale sostiene la richiesta di espulsione del Comune di Cantù dal Coordinamento comasco per la Pace, per il contrasto di alcune decisioni del sindaco Claudio Bizzozero rispetto ai valori alla base del Coordinamento stesso.

L’Anpi, in una nota inviata a tutti gli iscritti, scrive che nei giorni scorsi «è stata pubblicata una richiesta formale di Luca Marchiò al Coordinamento comasco per la Pace di espellere dal sodalizio il Comune di Cantù. La motivazione è che l’Amministrazione civica di Cantù ha violato lo statuto concedendo Campo Solare per tre anni consecutivi ai neofascisti di Forza Nuova, notoriamente xenofobi e razzisti oltre che negazionisti. Riportiamo di seguito l’art. dello statuto a cui fa riferimento Marchiò “Art. 2) – Il Coordinamento funge da punto di riferimento per gli Enti che ne fanno parte, e più in generale per il territorio della Provincia di Como, allo scopo di sostenere, promuovere, progettare e coordinare attività culturali e materiali, di ricerca e studio, di formazione, informazione ed educazione, di cooperazione e scambio fra i diversi popoli e le differenti culture, per la promozione della Pace, della Democrazia, dello Sviluppo e dei Diritti Umani”. Facciamo nostra questa richiesta e invitiamo tutte le forze democratiche a fare altrettanto».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: