Mese: Novembre 2015

Nuova stazione di Camerlata

nuova stazione camerlataLa Lombardia stanzia i soldi all’interno di un piano di interventi da 200 milioni di euro per il trasporto pubblico regionale e approva lo statuto dell’agenzia di Tpl di Lecco-Como-Varese.

 

Lunedì 30 novembre la Giunta regionale lombarda ha deciso tra le altre cose il: «Finanziamento di 3 milioni di euro per la realizzazione di un’area di interscambio modale presso la nuova fermata ferroviaria di Como Camerlata». Si muove quindi qualcosa per il progetto accantonato dopo la perdita dei fondi europei.

«L’area prevede la realizzazione di – prosegue il comunicato –: – 260 posti auto sull’area a parcheggio in fregio a via San Bernardino da Siena; – 14 posti auto ‘kiss and ride’ e ‘riservati invalidi’ sull’area prospiciente la nuova fermata ferroviaria; – eventuale fermata autolinee extraurbane a fianco dell’area pedonale che immette alla nuova fermata ferroviaria; – rastrelliere coperte per biciclette a fianco della nuova fermata ferroviaria; – viabilità di accesso all’area per autovetture, bus di linea, biciclette e pedoni. L’inizio dei lavori è previsto nel 2017 con conclusione nel 2019»

La Giunta Maroni ha anche approvato lo statuto delle due agenzie del Tpl di Sondrio e Lecco-Como-Varese. [md, ecoinformazioni]

Mario Agostinelli/ Voglia di guerra e Cop 21: Palle di fuoco e buchi nell’acqua

AgostinelliGiannangeli

Mario Agostinelli, sindacalista, ambientalista, esponente del Forum sociale mondiale,   ci ha consegnato, in partenza per Parigi per partecipare alla Conferenza Mondiale sul clima (Cop 21), un’ampia analisi che sarà pubblicata su Inchiesta di dicembre. L’anticipiamo per i nostri lettori. «non posso evitare la domanda se vi siano comuni interessi tra gli attacchi terroristici accaduti pochi giorni fa e un malaugurato (e prevedibile) fallimento della ventunesima conferenza delle parti, circoscritta a ben 14.000 delegati, isolati però dagli attivisti ed esponenti della società civile provenienti da tutto il mondo e ridotti nella presenza da un disincentivo all’accesso non dichiarato».

(altro…)

2 dicembre/ Popoli in fuga…

021215lurate caccivioIncontro con Alberto Vitali, responsabile diocesano della pastorale dei migranti, coordina Serena Arrighi, consigliere comunale con delega alla famiglia, mercoledì 2 dicembre alle 21 alle Scuole di via Volta a Lurate Caccivio, organizzano Associazione Interragire, Comune di Lurate Caccivio Commissione biblioteca Lurate Caccivio, Parrocchie di Lurate Caccivio. Per informazioni tel. 333.81786, e-mail interragire@libero.it.

2 dicembre/ La scuola che cambia

021215pdSerata di riflessione e confronto su legge La buona scuola con Adria Bartolich, segretario generale Cisl scuola dei laghi, Eleonora Galli, insegnante e rappresentante del Forum scuola Pd Como, Erminia Colombo, professoressa, dirigente del Liceo Enrico Fermi di Cantù, e rappresentanti degli studenti, mercoledì 2 dicembre all’auditorium P.A. Zucchi, in via G. B. Grassi, alle 21 a Cermenate, promossa dal Circolo del partito democratico di Cermenate, in collaborazione con i Circoli di Bregnano-Vertemate con Minoprio, Lomazzo-Cirimido e Cantù.

Paratie: L’Anac fa altre domande al Comune di Como

lungolago paratie Piazza_Cavour_dallxaltoUna nuova richiesta di chiarimenti sul procedimento del Lungolago.

 

«Si tratta della prima comunicazione formale ricevuta a Palazzo Cernezzi, dopo l’invio della nota dello scorso 5 ottobre, in cui l’Ente si conformava alle indicazioni poste dall’Anac – annuncia una nota dell’Amministrazione comunale comasca –. Le domande riguardano: 1) l’eventuale incompatibilità tra la direzione lavori e l’attività svolta da parte dell’Ing. Pietro Gilardoni, nel periodo precedente il suo incarico pubblico, quando operava in qualità di libero professionista; 2) le modalità esecutive della vasca già realizzata [la B]. L’Amministrazione sta elaborando la risposta, che dovrà essere inviata entro 10 giorni».

«Mi aspettavo una risposta non altre domande, alcune mi hanno sorpreso» ha affermato il sindaco di Como Mario Lucini nelle preliminari al Consiglio comunale di lunedì 30 novembre. [md, ecoinformazioni]

Villa Erba modifica del termine di chiusura dei mutui

villa erba cernobbioIl Comune di Como, dopo Provincia e Comune di Cernobbio, deciderà della proroga dal 31 dicembre 2015 al 1° gennaio 2031.

 

«All’indomani dell’approvazione da parte dell’amministrazione provinciale e del Comune di Cernobbio, approda all’esame del consiglio comunale di Como la proposta di modificare la concessione per consentire il prolungamento della scadenza dei mutui dal 31/12/2025 all’1/01/2031 – spiega Palazzo Cernezzi –. Como, insieme a Cernobbio, alla Provincia e alla Camera di Commercio, è tra i soci fondatori di Villa Erba e detiene attualmente il 7,312% del capitale sociale».

«La richiesta di modificare la concessione per consentire la proroga della scadenza dei mutui stipulati è legata al piano di sviluppo che la società intende attuare nel prossimo triennio – precisa Savina Marelli, assessora alle partecipate del Comune di Como –. Liberando liquidità, la società sarà in grado di raggiungere gli obiettivi prefissati effettuando i necessari investimenti. Nessun costo aggiuntivo è a carico del Comune. Per i prossimi tre anni Villa Erba punta ad attuare fino in fondo quella che è la sua vocazione di centro fieristico e congressuale raggiungendo l’equilibrio economico e soprattutto creando indotto sul territorio».

«Cinque le linee strategiche individuate e che saranno attuate nel triennio: accrescere la visibilità di Villa Erba – conclude il comunicato –, rinforzare le attività di commercializzazione, aumentare la collaborazione con la rete d’imprese, monitorare costantemente il mercato per anticipare i bisogni della clientela, assicurare un’elevata qualità aziendale per fidelizzare la clientela». [md, ecoinformazioni]

Variante Pgt 30 giorni per i contributi

NEW PGT COMOLa modifica è stata ritirata per aggiungere la Tangenziale che era stata stralciata dalla Regione.

 

«Il consiglio regionale ieri sera [martedì 24 novembre] ha approvato una risoluzione sul tema della tangenziale di Como e quindi gli uffici devono accertare se quanto deciso comporta modifiche alla cartografia della variante al Pgt prima dell’adozione – ha dichiarato l’assessore alla Pianificazione urbanistica del Comune di Como Lorenzo Spallino –. A ciò si aggiunge che nella riunione pubblica del 23 novembre ci sono stati anticipati alcuni contributi da parte di associazioni di categoria. Poiché tutto il procedimento è stato caratterizzato da un elevato livello di partecipazione, abbiamo ritenuto opportuno consentire un livello ancora più alto di condivisione e di concedere 30 giorni per la presentazione dei contributi in modo da poterli valutare prima dell’adozione della variante. Peraltro l’ulteriore termine concesso, avendo già preso la decisione di sospendere la discussione, non sposta il nostro obiettivo di adottare la variante al Pgt nel più breve tempo possibile». [md, ecoinformazioni]

5 dicembre/ Musica e teatro per I bambini di Ornella

EXE spettacoloSabato 5 dicembre, alle 20 al teatro La Lucernetta (via Medaglie d’oro 1, Como), si svolgerà uno spettacolo teatrale e musicale con il regista e attore Christian Poggioni, il musicista  Aliou Ndiaye (orchestra nazionale senegalese) e il percussionista e performer casertano Luca Rossi, virtuoso della tammorra. Sartà presente anche il fondatore de I bambini di Ornella Severino Proserpio. (altro…)

ecoinformazioni 517/ Poesie dal fronte

relatoripoesieguerra

Raccontare le tragedie del secolo più tragico della storia dell’umanità – il Novecento – ha coinvolto non solo le grandi personalità del pensiero, dell’arte, della letteratura e della poesia, ma anche molte persone “semplici”, soldati e civili, che – volenti o nolenti – si sono ritrovati al centro di eventi enormi e – appunto – enormemente tragici È su questo binario che si snoda la presentazione del volume Poesie dal fronte, curato da Pietro Berra e pubblicato da NodoLibri grazie all’iniziativa della Camera territoriale del Lavoro di Como e del Sindacato Pensionati Spi-Cgil di Como. Leggi nel numero 517 del settimanale ecoinformazioni (pag. 18) il seguito dell’articolo di Fabio Cani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: